La lunga attesa dei TEATRI: i 5 templi dell’arte più FAMOSI al mondo

A qualche giorno dalla Giornata Internazionale del Teatro, vogliamo onorare quest’arte raccontando 5 teatri, tra i più celebri e meravigliosi di tutto il mondo

credits: sydneyoperahouse IG

Che cos’è il teatro? Ognuno ne può sicuramente dare una propria definizione, ma che lo si ami o meno, l’importanza che esso ha nella cultura di tutto il mondo è indiscutibile. Luogo e simbolo per antonomasia della cultura, l’UNESCO ha creato nel 1948 l’Istituto Nazionale del Teatro e il 27 marzo, in tutto il mondo, si celebra la giornata ad esso dedicata. A qualche giorno da questa importante ricorrenza e consapevoli del fatto che questo sia stato l’anno più duro per chi lavora nel mondo teatrale, vogliamo onorare il tempio dell’arte e celebrare i teatri di tutto il mondo attraverso i 5 più famosi.

La lunga attesa dei TEATRI: i 5 templi dell’arte più FAMOSI al mondo

#1 L’Opera House di Sydney

credits: sydneyoperahouse IG

Non solo simbolo della città australiana, ma anche icona mondiale dell’arte e uno dei più celebri teatri del mondo.


L’Opera House di Sydney, dallo stile architettonico unico e particolare, è stato inaugurato ufficialmente nel 1973 e dal 2007 rientra tra i Patrimoni dell’Umanità UNESCO. Si sviluppa attorno ad una stretta baia e poggia su una grande piattaforma in granito lunga 180 metri e larga 120. Il teatro ospita, in tempi normali, più di 2000 spettacoli all’anno, accogliendo circa un milione e mezzo di spettatori.

#2 Teatro Bolshoi di Mosca

credits: valerie.by.myself IG

Il Bolshoi nasce originariamente nel 1825, ma dopo un incendio viene ricostruito, sistemato e nuovamente inaugurato nel 1856. Si tratta dello storico centro teatrale di Mosca, nonché del tempio del balletto classico. Il Teatro è infatti noto soprattutto per la sua compagnia di danza, il Bolshoi Ballet, che, con più di 200 ballerini, è la più grande del mondo.

#3 Il Metropolitan Opera House di New York

credits: carlosgarcia.arch IG

Il Metropolitan Opera House, situato nel Lincoln Center di New York, conta 3800 posti ed è il teatro dell’Opera più grande del mondo.



La costruzione originale si trovava tra la 39esima e la 40esima strada a Broadway, il regno del teatro, e nacque nel 1883 come teatro privato di un gruppo di ricchi uomini d’affari. Ritenuto però inadeguato per la città, nel 1966 venne chiuso e poi demolito.

Il nuovo Metropolitan fu costruito e aperto al pubblico nello stesso anno, nell’area del Lincoln Center e debuttò con La fanciulla del West di Giacomo Puccini. Sempre di Puccini è anche l’opera più rappresentata nella storia di questo teatro: la Boheme.

#4 L’Opéra Garnier di Parigi

credits: Paris__culture IG

Un vero monumento per tutto il Paese, l’Opéra Garnier nacque dalla volontà di Napoleone III, in seguito ad un attentato nel quale otto membri della Corte Francese vennero uccisi da un gruppo di dissidenti mentre si recavano a teatro. L’Imperatore desiderava un nuovo edificio teatrale che potesse essere più sicuro, così iniziò la costruzione dell’Opéra.

Durante gli scavi, venne scoperto un piccolo laghetto sotterraneo, ancora oggi visitabile, dove, secondo lo scrittore Gaston Leroux, si nasconde il famosissimo Fantasma dell’Opera.

#5 Il Teatro alla Scala di Milano

credits: milanstagramcom IG

Non potevamo che finire con il teatro più importante del capoluogo meneghino: il Teatro alla Scala. Inaugurato nel 1778, il teatro sorge sulle ceneri del precedente Teatro Ducale, distrutto da un incendio, e deve il suo nome alla chiesa di Santa Maria alla Scala, demolita proprio per far posto al nuovo Teatro.

Il teatro, tra platea e palchi, può ospitare più di duemila spettatori e, dal 1991, si occupa anche di formazione per i professionisti dello spettacolo attraverso l’Accademia della Scala.

Vogliamo concludere questa lista con le parole pronunciate da Helen Mirren nel messaggio internazionale per la Giornata Mondiale del Teatro di quest’anno: “Da quando esistono sul pianeta, gli esseri umani si sono raccontati storie. La bellissima cultura del teatro vivrà finché ci saremo.”

Fonte: siviaggia.it 

Continua a leggere: Il colore della sfortuna: perché in teatro il VIOLA porta male? 

CHIARA BARONE

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.