Il PALAZZO delle BOLLE: storia e immagini della casa più COSTOSA e DESIDERATA del mondo

Vivere nelle bolle ha il suo prezzo


Quando diciamo a qualcuno di aprire gli occhi perché “sta vivendo in una bolla” intendiamo che sta vivendo nel suo mondo, lontano dalla realtà che lo circonda.

C’è chi di questo detto ne ha fatto una delle case più desiderate e costose al mondo.


Vediamola insieme.

Il PALAZZO delle BOLLE: storia e immagini della casa più COSTOSA e DESIDERATA del mondo

# La storia della casa più desiderata al mondo

Credit: @larusmiani

Dove poteva essere la casa più costosa e desiderata del mondo se non in Costa Azzurra?

Ci troviamo Théoule-sur-Me, sulla baia di Cannes, è qui che tra il 1975 e il 1989 è stato costruito il famoso Palazzo delle Bolle.



Venne progettato dall’architetto ungherese Antti Lovag per l’industriale francese Pierre Bernard.

Alla morte di quest’ultimo, nel 1992, l’immobile viene acquistato dallo stilista Pierre Cardin, passaggio che farà acquisire a questo palazzo la sua fama attuale.

Lo stilista infatti, trasformò lo spazio in una perfetta location per eventi scenografici e sfilate di alta moda.

#1200mq di bolle

Credit: @diegocalvoibiza

IL complesso è formato da 8500 mq di superficie totale, 1200 di casa, due piscine, un giardino, spazi calpestabili sul tetto e un anfiteatro che affaccia direttamente sulla scogliera con posti a sedere per 500 persone.

Non stupisce che i maggiori vip abbiano scelto proprio questa bolla per passare una vacanza rilassante a distanza di sicurezza dalla vita mondana.

# Una casa senza spigoli

Credit: @sundayamenities

Le sfere di terracotta che compongono il Palazzo delle Bolle rispecchiano perfettamente la filosofia architettonica di Antti Lovag, secondo cui le linee rette sono “un’aggressione alla natura”.

Ogni casa ha infatti la forma di una bolla ma non è tutto, perché anche l’interno segue questa filosofia: non ci sono spigoli, né angoli, né tantomeno linee rette ma solo linee curve e forme arrotondate. 

L’obiettivo dell’architetto ungherese era quello di creare una casa in cui tutto fosse rotondo: dagli appartamenti alle stanze interne, fino ad arrivare alle piscine.

# Gli arredi unici

Credit: @myfornitureisfrench

Gli appartamenti ricordano la struttura delle caverne: i soffitti sono ad arco, le finestre ad oblò, tutte le pareti sono fatte in pietra e ogni piccolo suppellettile segue le forme tondeggianti di questo mondo fantastico creato in Costa Azzurra.

Gli arredi di queste bolle moderne sono unici nel loro genere e rispecchiano completamente la personalità del famoso stilista: stravaganti, fuori dagli schemi e con un’attenzione cromatica pazzesca.

Ognuna delle 10 camere da letto è stata decorata da un artista famoso come Patrice Breteau, François Chauvin e Gerard Cloarec; a dimostrarlo i mobili ricercati e le statue uniche che arredano ogni angolo del Palazzo delle Bolle.

# Vivere in una bolla ha il suo prezzo

Credit: @palaisbulles

Vivere in una bolla ha il suo prezzo, ed è da capogiro.

Lo stilista Pierre Cardin aveva deciso di affittarla per soggiorni brevi e per feste esclusive alla modica cifra di mille dollari, a notte!

Dopo la morte dello stilista francese però, il palazzo delle bolle è stato messo in vendita e, nonostante il prezzo di quasi 400 milioni di euro che si annovera il premio di prezzo più alto mai raggiunto in Europa per una proprietà, sembra già aver trovato il suo compratore.

Fonti: siviaggia.it

Continua la lettura con: La CASA più COSTOSA d’Italia si trova a MILANO

ARIANNA BOTTINI

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

🍾 ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo#Madrid#Berlino#Ginevra#Basilea#SanPietroburgo#Bruxelles #Budapest#Amsterdam#Praga#Londra#Mosca#Vienna#Tokyo#Seoul#Manila #KualaLumpur#Washington#NuovaDelhi#HongKong #CittàDelMessico#BuenosAires#Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.