E se facessimo come AMSTERDAM per PULIRE i NAVIGLI (senza confidare solo negli Angeli)?

Acqua fresca e pulita? Ad Amsterdam ci pensa l'amministrazione, Milano la salvano gli angeli

Credits Francesco Vigotti FB - Chiatta che raccoglie le biciclette nei canali di Amsterdam

Tutto il mondo è paese, l’inciviltà regna sovrana a Milano come ad Amsterdam. In entrambe le città i canali sono uno dei luoghi di abbandono preferiti per le biciclette dai cittadini. Il modo per recuperarle, però, è completamente diverso.

E se facessimo come AMSTERDAM per PULIRE i NAVIGLI (senza confidare solo negli Angeli)?

# A Milano c’è Simone Lunghi, l’Angelo dei Navigli

Credits Andrea Cherchi – Simone Lunghi

Nei Navigli di Milano si può trovare di tutto, dalla spazzatura fino alle biciclette e i monopattini, talvolta anche dei motorini. L’associazione “Angeli dei Navigli”, con il suo fondatore Simone Lunghi e gli altri volontari, da anni si impegna nell’opera di pulizia dei canali milanesi da tutto ciò che viene buttato sul fondo. Fino ad oggi sono più di 800 le biciclette recuperate. Un lavoro fatto manualmente a bordo di una canoa e con il solo aiuto delle braccia. 

# Ad Amsterdam usano una chiatta per ripulire i canali

 

Come segnalato da Francesco Vigotti, sul gruppo Cantiere Urbanfile, ad Amsterdam fanno diversamente. Per pulire i canali utilizzano un’efficiente chiatta che tramite un braccio dotato di pinza in pochi secondi aggancia le biciclette a gruppi e le carica sull’imbarcazione. Minimo sforzo e massima resa. I consorzi che navigano i Navigli milanesi potrebbero fare altrettanto con le loro chiatte, perché non prendere esempio dalla capitale dei Paesi Bassi evitando che tutto il lavoro ricada sulle spalle di Simone e dei volontari dell’associazione?

Continua la lettura con: Le FERMATE dei BUS sono all’ALTEZZA? Facciamoci ispirare dalla Corea del Sud

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/