Via al Triangle Tour, il GRATTACIELO TRIANGOLO

Il nuovo capolavoro di due celebri archistar: il grattacielo il cui aspetto varia a seconda di dove lo si guardi

Credits: dezeen.com Tour Triangle

Un futuro capolavoro progettato da due archistar di calibro mondiale sta per essere realizzato. Dopo 12 anni di tentativi di fermare la sua costruzione, la prima pietra del grattacielo a triangolo, che sembra diverso a seconda da quale angolazione lo guardi, sta per essere appoggiata.

Via al Triangle Tour, il GRATTACIELO TRIANGOLO

# Iniziano i lavori del Triangle Tour dopo i continui sabotaggi

Credits: @elevatorworld
Tour Triangle

I lavori per il Triangle Tour, è questo il nome del grattacielo triangolare, partiranno entro la fine dell’anno e dovrebbero finire nel 2026, almeno si spera. È stata la partnership con un ramo della multinazionale assicurativa francese AXA, che, grazie all’investimento di 670 milioni di euro, ha permesso allo sviluppatore Unibail-Rodamco-Wesfield (URW) di annunciare l’effettiva realizzazione del Triangle Tour. Ma i problemi legali e i tentativi di fermare la costruzione del Triangle Tour sembrano all’ordine del giorno. In ogni caso, dove sarà questo particolare grattacielo? È la Ville Lumière, Parigi, ad accogliere il progetto di Herzog & de Meuron, anche perché lo sta aspettando da molti anni.


# Sarà un centro multifunzionale di 180 metri

Credits: @parissecret
Tour Triangle

Nel 15° arrondissement di Parigi, il nuovo grattacielo a triangolo sarà alto 180 metri, diventando il terzo edificio più alto della città, e ospiterà uffici, un centro conferenze, negozi, ristoranti e un hotel. Un classico centro multifunzionale che generalmente risolve i problemi di tutti i residenti del quartiere e non solo. Sembra però che il sindaco dell’arrondissement dove sorgerà il Triangolo, Philippe Goujon, non sia d’accordo alla costruzione dell’edificio e vuole posticipare lo sviluppo.

# Triangolo o torre sottile?

Credits: dezeen.com
Tour Triangle

Herzog & de Meuron prevedono 42 piani e 91 351 metri quadri di superficie per il Tour Triangle. Sarà un edificio sostenibile, realizzato con le più alte tecniche di costruzione ambientale e tutto il suo lato sud sarà coperto da pannelli fotovoltaici.

Ma la vera particolarità di questo nuovo grattacielo è proprio la sua forma. C’è chi l’ha paragonato alla Piramide del Louvre e chi, attaccato alla tradizione francese, lo ritiene più a forma di brie. In realtà questo edificio è stato pensato per apparire in modo diverso in base all’angolazione. Se qualcuno lo guarda dal centro di Parigi, la forma trapezoidale del grattacielo, farà sembrare il Triangolo una torre sottile. Diverso sarà per chi lo osserverà da est, perché vedrà l’edificio nella sua completezza e quindi il triangolo. E se si è all’interno? I due archistar hanno pensato anche a questo. Il progetto dell’interno dell’edificio vuole massimizzare gli angoli di visione per chi si trova all’interno, riducendo le dimensioni dell’ombra proiettata sugli edifici vicini.



Continua la lettura con: Il nuovo GRATTACIELO ART DÉCO di New York

BEATRICE BARAZZETTI

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.