Anche il mercato metropolitano è scappato a Londra

MM- Fonte: Il Gambero Rosso
MM- Fonte: Il Gambero Rosso

Un progetto milanese si sta diffondendo in Italia e all’estero, ma a Milano non c’è più.
E’ stato il grande successo a Milano nei mesi di Expo: il mercato metropolitano di Porta Genova che a maggio e a giugno pare abbia attirato più visitatori dell’Esposizione Universale. Mezza Milano si ritrovava nelle sere d’estate a mangiare, bere e a partecipare alle molte attività che venivano organizzate.

Purtroppo come spesso succede nelle iniziative in cui c’è una copartecipazione tra pubblico e privato, il pubblico a volte si mette di traverso e fa scappare via il privato. Così è accaduto a Milano che dopo aver fatto nascere il progetto, lo ha perduto.
Dopo aver inaugurato a Torino Porta Susa ha appena aperto a Londra il primo Mercato Metropolitano all’estero. Si tratta del medesimo format concepito a Milano, fatto di riqualificazione di spazi in disuso, alimentazione genuina e artigianale unite ad attività ricreative. Il suo ideatore, Andrea Rasca, esporta nel mondo il format di un centro commerciale più artigianale e più aperto ad attività culturali rispetto a quelli tradizionali.

MM- Fonte: Il Gambero Rosso
MM- Fonte: Il Gambero Rosso

A Londra il Mercato Metropolitano ha sede al Newington Castle, 4000 metri quadrati di una vecchia cartiera nei pressi di Elephant&Castle e del Borough Market e fa da traino per il made in Italy di qualità. L’inaugurazione è stata il 26 luglio ma per attendere lo sviluppo di tutte le attività non food, con cinema, coworking, gym, urban garden, ostello e pop up hotel, bisogna attendere qualche settimana.

Ci auguriamo che prima di fare diffondere questo progetto Made in Milan nel mondo, la nostra città riesca a trovargli uno spazio per poter tornare a stare nel luogo che lo ha fatto nascere.

 

Mercato Metropolitano London | Londra | 44 Newington Causeway |www.mercatometropolitano.co.uk

 

Fonte: Il Gambero Rosso