A Milano aveva sede l’OVRA, la polizia segreta del fascismo

La prima sede dell’OVRA, la polizia segreta fascista, venne aperta a Milano in via dell’Orsola, mascherata dall’insegna di una inesistente società vinicola meridionale. L’OVRA aveva il compito di schedare e vigilare su tutti i potenziali nemici dello stato fascista. Nei primi tre anni vengono giudicate per antifascismo 5046 persone. Tra il 1931 e il 1938 ci furono oltre 33 milioni di segnalazioni che portarono all’arresto 580mila persone e 13 mila al confino.

Fonte: Milano d’Italia, Alberto Pezzotta- Anna Gilardelli, Bompiani