A Milano aveva sede l’OVRA, la polizia segreta del fascismo

La prima sede dell’OVRA, la polizia segreta fascista, venne aperta a Milano in via dell’Orsola, mascherata dall’insegna di una inesistente società vinicola meridionale. L’OVRA aveva il compito di schedare e vigilare su tutti i potenziali nemici dello stato fascista. Nei primi tre anni vengono giudicate per antifascismo 5046 persone. Tra il 1931 e il 1938 ci furono oltre 33 milioni di segnalazioni che portarono all’arresto 580mila persone e 13 mila al confino.

Fonte: Milano d’Italia, Alberto Pezzotta- Anna Gilardelli, Bompiani

Milano Città Stato. Il grande sogno dei milanesi


close

I nostri articoli sono interessanti?

Da adesso puoi ricevere in email i nuovi articoli di Milano Città Stato... scegli tu la frequenza!

Facendo click sul bottone "Iscriviti" accetti di ricevere via email le newsletter di Milano Città Stato. I tuoi dati saranno trattati in conformità alla normativa GDPR (link privacy)