1.600 MASI dell’Alto Adige ci aspettano per vacanze ad alta quota

Un viaggio alla scoperta delle vacanze ad alto contenuto di relax, tra prati e pascoli di alta quota in Alto Adige

Il tipico bagno di fieno. Credits: @hotelkolfuschgerhof (INSTG)

Quest’anno, la stagione invernale, non è stata di certo tra le migliori per il turismo di montagna.

La situazione, però, per l’estate, è destinata a diventare particolarmente interessante. Oggi vi porto alla scoperta di un nuovo modo di vivere la vacanza, e sposto la vostra attenzione verso la provincia autonoma di Bolzano.


1.600 MASI dell’Alto Adige ci aspettano per vacanze ad alta quota

# A contatto con la natura, lontano da tutti

Arriva per molte persone il punto della vita in cui si ha voglia di nuove avventure e si parte alla ricerca di esperienze rigeneranti e rilassanti a contatto con la natura più autentica e primordiale.

Primavera in Trentino Alto Adige
Credits: @Gallo Rosso – Primavera in Trentino Alto Adige

Il benessere e la serenità che una vacanza ecologica, immersi nella natura, ci può fornire, sono unici al mondo.

Oggi vi parlo di un luogo che, più di tutti, sa restituirci un’esperienza ecologica e naturale tutta da vivere, e si trova in Italia. Siamo esattamente in Alto Adige, tra i masi remoti, per una vacanza in totale relax.



L’Alto Adige è un luogo perfetto per una staycation lontano da tutto e da tutti.

Credits: @Gallo Rosso – Il maso è la soluzione ottima per la vacanza lontat

# I masi dell’Alto Adige

In Alto Adige, le fattorie prendono il nome di masi. Sono le tipiche casette dalla struttura tradizionale. Dotate di ogni comfort possibile, sono però immerse nella natura, con animali, frutteti e orti. Se ne contano più di 1600, in zona. Offrono stanze o appartamenti per avventurarsi in una vacanza “contadina”.

Il maso chiuso
Credits: @Gallo Rosso

I masi sono situati tra le montagne: distanti quindi, per definizione, dai centri abitati. Ci sono quelli che distano dai nuclei urbani decine di chilometri e quelli che invece sono lontanissimi dal caos e dal disordine della città. Sono i masi remoti, strutture completamente immerse nella natura lussureggiante e incontaminata. Qui si può assaporare quella sensazione di libertà che troppo spesso ci manca in città.

# L’esperienza nei masi

La vacanza nei masi è sinonimo di relax e piace a tutte le età.

I più piccoli possono imparare a conoscere e giocare con i cuccioli appena nati (gattini, coniglietti, caprette, vitellini…). Possono aiutare i grandi ad impastare uno strudel, raccogliere i frutti di bosco, scoprire come nasce lo yogurt e poi gustarselo fresco. Camminando liberamente nei prati, possono imparare a conoscere i fiori e le piante selvatiche.

Credits: @Gallo Rosso – I masi danno la possibilità di far conoscere i cuccioli ai bambini

Gli adulti, nel frattempo, hanno un’ampia scelta di escursioni a piedi, in bici o a cavallo, possono volare con il parapendio.

Credits: @Gallo Rosso

Diversi masi hanno inoltre ritagliato anche delle zone dedicate al benessere del corpo e della mente: delle vere e proprie piccole SPA. In alcuni di essi è praticato il bagno di fieno, un’immersione nell’erba di montagna fresca in via di fermentazione per rigenerare l’equilibrio psicofisico.

Credits: @Gallo Rosso – Il bagno di fieno, dona benessere psico-fisico in maniera naturale

Si possono inoltre seguire dei corsi di cucina o si possono aiutare i contadini locali. Qui, dove la coltivazione biologica regna su tutto.

Ci sono masi specializzati per famiglie, masi per appassionati di equitazioneper escursionisti e per ciclisti dove i più sportivi trovano sentieri e piste ciclabili proprio davanti all’ingresso.

Per chi soffre di allergie, ci sono masi situati in zone con minore concentrazione di pollini, per respirare a pieni polmoni.

Non meno importante, ovviamente, si aggiunge la possibilità di immergersi nei sapori della montagna. I padroni dei masi, infatti, offrono ai loro ospiti dei cestini pieni di prodotti sani, freschi e genuini provenienti direttamente dai territori circostanti.

L’ospitalità, l’atmosfera conviviale e famigliare, sono il vero comune denominatore.

# Come trovate i masi: Gallo Rosso, la raccolta di oltre 1600 masi altoatesini

Agriturismo in montagna
Credits: @Gallo Rosso

Non è difficile trovare il vostro maso preferito. Vi segnalo il catalogo gratuito Gallo Rosso, che li raccoglie tutti. Centoquarantotto pagine di foto e descrizioni dettagliate. Sfogliando il catalogo, potrete sognare ad occhi aperti piacevoli passeggiate tra boschi profumati e pascoli soleggiati, sonni tranquilli nelle confortevoli camere del maso e ricche colazioni a base dei prodotti offerti direttamente dal contadino.

Gallo Rosso ha diviso i 1626 masi presenti nel suo catalogo per zona, per tematica, per altitudine in cui si trova il maso stesso. Le aree sono sei: Val Venosta, Merano e dintorni, Bolzano e dintorni, Valle Isarco, Dolomiti e Valli di Tures e Aurina. Informazioni, descrizioni e fotografie illustrano le diverse aree geografiche, evidenziando le loro particolarità e le offerte turistiche.

Sono 800 i masi Gallo Rosso che si trovano sopra quota 1000 metri. E 144 addirittura superano i 1500. Il record dell’altitudine è, per ora, detenuto dal maso Gallo Rosso Gamsegghof a Langtaufers, che con i suoi 1920 metri di altitudine è il più alto. La posizione è ottimale: a questa altezza l’aria è frizzante e il cielo è terso. Le nuvole sono vicinissime e la sensazione è di stare a pochi metri dal paradiso.

Non avete ancora pianificato le vostre prossime vacanze? Bene, aprite il sito del Gallo Rosso e toglietevi la curiosità.

Credits: Gallo Rosso

Continua la lettura con: 10 magnifici laghi dell’Alto Adige

LUCIO BARDELLE

Riproduzione vietata ai siti internet che commettono sistematica violazione di copyright appropriandosi contenuti e idee di altri senza citare la fonte.

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.


Articolo precedente🛑 I PINGUINI di PAO vanno a SCUOLA
Articolo successivoC’era una volta nel 2020: la MOSTRA sull’anno che ha cambiato il MONDO inaugura lo SCALO LAMBRATE
Lucio Bardelle
Nasco a Dolo (VE) nel 1979. Mezzo padovano, mezzo vicentino, cresco nella terraferma veneziana, alimentandomi di sogni, come tutti gli adolescenti. Mi laureo in Economia e Turismo a Venezia, poi viaggio, per lavoro e per piacere. Cambio 4 città e una decina di case. Una delle tappe è Milano. L'ultima è, per caso, Venezia, la città da cui sono partito. Sono appassionato di musica rock, suono la chitarra e il basso, corro. Scrivo per una associazione locale a sostegno del cittadino (Oltre il muro), creata da Pietro, uno dei miei migliori amici, infortunatosi 15 anni fa durante una partita di calcio.