Milano – Berlino col Frecciarossa? Da quando sarà possibile e quanto ci metteremo

Dalla Centrale di Milano alla Centrale (Hauptbahnhof) di Berlino? Non è solo un sogno

1

Dalla Centrale di Milano alla Centrale (Hauptbahnhof) di Berlino? Non è solo un sogno: si sta lavorando per farlo diventare realtà. 

Milano – Berlino col Frecciarossa? Da quando sarà possibile e quanto ci metteremo

La prima grande capitale europea collegata con l’alta velocità con Milano è Parigi. Ma sembra che questo sia solo il primo passo: l’ultima notizia è il progetto di connessione veloce tra Milano e la sua “cugina tedesca”, Monaco di Baviera. Successivamente la linea dovrebbe arrivare anche fino a Berlino.

# L’annuncio delle ferrovie tedesche e italiane: la nuova tratta in sei ore tra Milano a Monaco entro il 2026

Freepic – Monaco di Baviera

L’annuncio di Deutsche Bahn, ÖBB e Ferrovie dello Stato italiane FS è stato riportato dal quotidiano “Muenchner Merkur”: un nuovo collegamento con treni veloci e diretti tra Monaco di Baviera e Milano (fino a Roma) entro il 2026. L’obiettivo è ridurre i tempi di percorrenza: oggi il viaggio da Milano a Monaco può durare fino a 9 ore mezza e con un cambio obbligatorio, portando la durata del viaggio a 6 ore e mezza grazie all’impiego dei convogli Frecciarossa

Leggi anche: I TRANS-EUROP EXPRESS 2.0: i nuovi treni notturni per viaggiare tra le città europee

# Berlino, ultima fermata 

Credits ralfskysegel-pixabay – Stazione Centrale Berlino

Le ultime novità riguardano la possibilità di estendere la linea oltre Monaco sempre entro il 2026. Come riportato da Berlino Magazine sono in corso infatti delle trattative per istituire una linea diretta di Frecciarossa che porti da Milano a Berlino sempre passando per Verona e un’altra che metta in collegamento anche Roma alla capitale tedesca.

I Libri di Milano Città Stato a casa tua: scopri come fare

A renderlo possibile sarà l’Unione Europea grazie alla risorse economiche messe in campo per sviluppare una rete europea di treni ad alta velocità e in particolare per 10 nuovi collegamenti ferroviari transfrontalieri tra cui quelli appunto tra l’Italia e la Germania. Tempo previsto per percorrere i circa 1.000 chilometri da Milano alla capitale tedesca? Meno di 9 ore. Significherebbe partire per l’ora di pranzo e arrivare per cena. 

Leggi anche: Dopo Parigi, le 5 CITTÀ STRANIERE da collegare a Milano con un treno d’alta velocità

Continua la lettura: Dopo PARIGI un’ALTRA CITTÀ europea sarà collegata con l’ALTA VELOCITÀ a Milano

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


Articolo precedenteIl “piccolo Cammino di Santiago italiano”: più corto ma più impegnativo dell’originale
Articolo successivoQuali sono i paesi da visitare almeno una volta nella vita? L’Italia tra i primi 10. Ma c’è chi ci supera
Fabio Marcomin
Giornalista pubblicista. Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia. Il mio background: informatica, marketing e comunicazione. Curioso delle nuove tecnologie dalle criptovalute all'AI. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.

1 COMMENTO

  1. CON LA GERMANIA ATTUALMENTE ESISTE UN SOLO COLLEGAMENTO DIURNO TRA MILANO E FRANCOFORTE VIA SVIZZERA. PER FRANCOFORTE INSTRADATO BERNA E BASILEA VERSO MILANO SCIAFFUSA ZURIGO (FACEVA COSI’ ANCHE IL TEE CHE RAGGIUNGEVA AMBURGO).
    E’ MATERIALE SVIZZERO. I TRENI ITALIANI CON L’ECCEZIONE FORSE DI QUALCHE LOCOMOTORE MERCI NON POSSONO CIRCOLARE IN GERMANIA PERCHE’ LA DISTANZA TRA IL TETTO DEI TRENI E LA CATENARIA E’ MAGGIORE CHE IN ITALIA E I PANTOGRAFI “NOSTRANI” NON CI ARRIVANO. OVVIAMENTE E’ RIMEDIABILE MA PER AUSPICABILISSIMI SERVIZI DIRETTI CON MATERIALE ITALIANO TIPO FRECCIAROSSA SI DOVRA’ PROVVEDERE INTERVENENDO SUI TRENI.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome