Lo SKYMETRO: la nuova “METRO VOLANTE” di Genova. DOVE si potrebbe fare a MILANO

Una metropolitana aperta e sopraelevata a un'altezza media dal suolo di cinque metri

0

Finanziato con circa 400 milioni di euro il progetto per un servizio innovativo di collegamento che unirà la zona di Brignole a Molassana e farà parte della rete metropolitana genovese. Lo skytram della Valbisagno prevede una linea sopraelevata di 6,9 km. I dettagli del progetto e dove si potrebbe realizzare a Milano.

Lo SKYMETRO: la nuova “METRO VOLANTE” di Genova. DOVE si potrebbe fare a MILANO

# Il progetto Skymetro: la metropolitana sopraelevata nella Valbisagno

Stazione Skytram

La conferma dell’avanzamento del progetto Skymetro è arrivata alla fine del 2023 durante la Conferenza dei servizi, con l’annuncio del finanziamento dei 398 milioni di euro necessari alla sua costruzione da parte del Ministero dei Trasporti. Attualmente in fase di progettazione definitiva, farà parte della rete metropolitana del capoluogo ligure: sarà una metropolitana aperta e sopraelevata a un’altezza media dal suolo di cinque metri.

# Un tracciato di 7 km e 7 fermate

Skymetro tracciato aggiornato

Previsto un tracciato di 6,9 km e 7 fermate da Brignole, con interscambio con la metropolitana classica, a Molassana. La linea, che avrà due binari, correrà in gran parte in sopraelevata rispetto alla strada e non ci sarà nessun ingombro di cavi elettrici in sospensione perché l’alimentazione del convoglio avverrà tramite la cosiddetta “terza rotaia”.

Credits genova24 – Stazione Staglieno Skymetro

Il primo tratto è lungo la sponda sinistra del Bisagno, poi prosegue sulla sponda destra grazie a un’opera di scavalco del torrente e arriva alla prima stazione di Romagnosi. Il ritorno a sinistra avviene all’altezza dello stadio Luigi Ferraris fino alla stazione terminale di Molassana, con altre quattro stazioni intermedie: Parenzo, Staglieno, Guglielmetti, San Gottardo.

# Un convoglio ogni 6 minuti e oltre 20 milioni di passeggeri trasportati ogni anno

Credits genova24 – Interno stazione Skymetro

Il servizio prevede un funzionamento della linea di 19 ore, una frequenza di un convoglio ogni 6 minuti e un tempo di percorrenza tra i due capolinea di 10,50 minuti. Ogni treno ha una capacità massima di 442 passeggeri e una velocità commerciale di 36 km/h.

Interno stazione Skymetro

A regime è previsto che vengono trasportati 60mila passeggeri al giorno, oltre 20 milioni l’anno, con un consumo di energia ridotto del 50% grazie anche alla copertura di tutto il tracciato con pannelli fotovoltaici.

# La fine dei lavori è prevista nel 2027

Skymetro estensione Prato

L’avvio dei cantieri è previsto a luglio 2024, al termine dell’iter autorizzativo. La consegna dell’opera è programmata per la metà del 2027. Allo studio l’estensione futura del tracciato fino a Prato, per servire anche i comuni della città metropolitana, con tracciato di 3,3km, 3 fermate e un costo stimato di 212 milioni di euro.

# A Milano lo “SkyMetro” potrebbe costituire la nuova CIRCLE LINE: sostituendo la circolare 90-91 o seguendo il percorso delle tangenziali

Ipotesi delle 3 Circle line
Ipotesi delle 3 Circle line

Lo Skytram potrebbe essere una soluzione efficiente da valutare anche per decongestionare il traffico milanese. 

Perché non implementare una linea sopraelevata come lo “SkyTram” di Genova? Si potrebbero costruire fino a 3 linee e per giunta con un costo più contenuto, in questo modo:

#1 facendo diventare la circolare filoviaria 90-91 una vera linea di forza senza dover intervenire sull’asservimento semaforico e garantendo al contempo la fluidità del traffico veicolare;

#2 affiancando al percorso delle tangenziali una linea sopraelevata (sul modello di Genova):

  • Interna: nord, est e ovest 
  • Esterna: TEEM e la superstrada che sostituisce il progetto della TOEM.

Introducendo anche a Milano questo metodo di trasporto alternativo proposto per Genova, meno impattante a livello strutturale e più economico, il grande sogno di una circle line potrebbe trasformarsi in realtà.

Leggi anche: STAZIONI ed ESTENSIONE: quello che MANCA per una METRO CIRCOLARE da grande città

Continua la lettura con: BOLOGNA apre ai TRAM ma sceglie un’ALTRA STRADA: a Milano le FERMATE sono TROPPO VICINE?

MILANO CITTA’ STATO

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


Articolo precedentePerché è così BELLO VIVERE a MILANO!?!
Articolo successivoLa MAXI TRASFORMAZIONE della “GOCCIA”, il più grande bosco spontaneo di Milano