LINATE, con metro e restyling è diventato un AUTENTICO SFIZIO per i milanesi (FotoGallery)

Le foto e le unicità del più raffinato e funzionale city airport d'Europa

0

All’apertura della tratta fino a San Babila, Linate sarà l’aeroporto europeo con il collegamento più veloce per il centro della città. Ma non bisogna attendere l’apertura di giugno: già ora si presenta come un autentico sfizio per i milanesi. 

LINATE, con metro e restyling è diventato un AUTENTICO SFIZIO per i milanesi (FotoGallery)

L’ultimo tratto della M4 in direzione Linate è il più lungo di tutta la rete urbana della metro di Milano. Quasi lungo come da passare da Repetti al centro. Il capolinea della metro conduce direttamente dentro l’aeroporto, tramite scale mobili e una passerella elettronica. “È uno dei pochissimi casi in Europa in cui si accede direttamente, o si arriva, all’interno dello scalo“, precisa il presidente di M4 Alessandro Lamberti. Tutto moderno, pulito, speriamo rimanga così. Nel fine settimana è quasi deserto perché Linate vive soprattutto di viaggi business, dal lunedì al venerdì, spesso andata e ritorno in giornata. Soprattutto da e per Roma.
Ma la comodità della metro non è l’unica novità piacevole di Linate. 

# Il più raffinato e funzionale city airport d’Europa

L’opera di restyling durata dal 2019 al 2021 ha apportato modifiche estetiche e funzionali che rendono l’aeroporto su misura del viaggiatore, diventando il più raffinato e funzionale city airport d’Europa. 

Il colore blu domina insegne e scritte, con i pannelli arancioni, dando un tocco estetico raffinato agli ambienti. Le toilette sono da hotel di lusso, così come le sale hanno elementi di design di grande eleganza, dalle luci alle poltrone circolari, progettati secondo i principi della neuroscienza.

L’offerta di negozi, bar e ristoranti di qualità non ha rivali tra gli aeroporti “minori” delle grandi città d’Europa. Se si paragona Linate all’austero Orly non c’è partita. Così come a Stansted o ad altri scali. Forse l’unico che poteva competere per posizione e funzionalità era Tegel a Berlino, ma è stato smantellato. 

# Sistemi di controllo meno opprimenti

Per i controlli veri e propri sono state adottate tecnologie di ultima generazione. Grazie ad un sistema di Tac che rileva i vari oggetti automaticamente, si evita di separare i liquidi e gli apparecchi elettronici dal bagaglio, come avviene negli altri imbarchi, e non viene richiesto di mostrare i documenti di imbarco, perché avviene tutto con il riconoscimento facciale.

Nell’area check-in è stato inserito un controsoffitto a doppia altezza con doghe di legno alternate a vele in cartongesso, sono stati cambiati i banchi, ora in ottone e lega di rame, e sono stati inseriti alcuni giardini pensili in miniatura. Nel momento di massimo stress del passeggero, ai metal detector, i nuovi colori caldi e i rivestimenti in legno tranquillizzano il passeggero: una volta superato questo passaggio, si è più calmi e quindi i colori diventano più chiari (bianco e verde).

Per rapidità con cui si passa dalla metro al Gate vince ogni sfida e il restyling ha reso anche più diretto l’accesso all’aereo che, finalmente, avviene tramite tunnel. I caratteristici pullman che portavano alla pista rimangono parcheggiati nell’hangar sponsorizzato da Armani. 

Ma l’innovazione per Linate sembra non essere giunta al capolinea: è stato annunciato il primo vertiporto italiano. Dal 2026 da Linate decolleranno anche i taxi volanti. Il piccolo tesoro dei milanesi si farà ancora più ricco. 

# FOTOGALLERY

Continua la lettura con: A Linate il primo vertiporto italiano

ANDREA ZOPPOLATO

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/

 

 

 

 

 

 


I Libri di Milano Città Stato a casa tua: scopri come fare
Articolo precedenteBoom delle CASE di LUSSO: banchieri e uomini d’affari lasciano Londra per Milano
Articolo successivoIl TULIPANO: il “GRATTACIELO più BELLO del MONDO” verrà mai alla luce? (Rendering)
Andrea Zoppolato
Più che in destra e sinistra (categorie ottocentesche) credo nel rispetto della natura e nel diritto-dovere di ogni essere umano di realizzare le sue potenzialità, contribuendo a rendere migliore il mondo di cui fa parte.