I TRASPORTI di Milano ieri e oggi: FOTOGALLERY ESCLUSIVA su come sono cambiati i 9 municipi

Fotogallery esclusiva, una per municipio, realizzata da Stefano Corrada che mostra attraverso i trasporti pubblici come è cambiata Milano

Credits: Stefano Corrado - Municipio 7, Stadio San Siro

Il 22 maggio l’Atm ha compiuto 90 anni. Un’eccellenza italiana, tra le migliori aziende di trasporti d’Europa, che celebriamo con questa fotogallery esclusiva, una per municipio, realizzata da Stefano Corrada.

I TRASPORTI di Milano ieri e oggi: FOTOGALLERY ESCLUSIVA su come sono cambiati i 9 municipi

# Municipio – 1 Piazza del Duomo ai primi del ‘900 con il carosello di tram e oggi pedonale con i tram spostati su via Orefici

Credits: Stefano Corrada – Municipio 1 Piazza del Duomo

In alto piazza del Duomo ai primi del Novecento, con il suo caratteristico carosello di tram rimasto attivo fino alla fine del 1926.


Oggi la piazza più conosciuta di Milano è pedonale, i mezzi Atm transitano nelle vie limitrofe. Tra questa la più battuta è via Orefici, nella quale transitano tutte le tipologie di vetture tranviarie milanesi (ad esclusione del modello Eurotram) con ben sei linee: 2, 3, 12, 14, 16 e 19.

# Municipio 2 – Stazione Centrale nel 1966 e oggi

Credits: Stefano Corrada – Municipio 2, Stazione Centrale

In alto la Stazione Centrale nel 1966 e i passeggeri che salgono su un tram dell’epoca.

Oggi è rimasto attivo il capolinea tranviario di piazza IV Novembre, a cui si aggiunge quello della linea bus 87 e della 42: questa linea dallo scorso 11 maggio è servita con bus elettrici che effettuano il “rifornimento” veloce con i due charger hi-tech da poco installati nella piazza.



# Municipio 3 – Piazza Bottini nel 1972 con uno storico filobus e oggi con un autobus elettrico 

Credits: Stefano Corrada – Municipio 3, Lambrate Fs

Lambrate, piazza Bottini (1972) nella foto in alto, la fermata metropolitana linea 2 inaugurata tre anni prima, con un filobus di passaggio sullo sfondo.

Oggi in piazza Bottini oltre agli storici mezzi elettrici, tram e filobus, circolano anche i nuovi bus elettrici della linea 54. Questi e-bus sono ad impatto zero: entro fine anno saranno 170 quelli circolanti a Milano.

# Municipio 4 – Il deposito Atm di viale Molise, all’avanguardia già negli anni ’40

Credits: Stefano Corrada – Municipio 4, Viale Molise

Nella foto in alto il deposito filoviario Atm di viale Molise, fine anni anni ’40. La struttura presentava soluzioni edilizie all’avanguardia per l’epoca, come la configurazione su due livelli coperti e collegati da una rampa interna.
Oggi il deposito ospita un centinaio di filobus tra cui i nuovi “Trollino” e un modello storico del 1958 rimasto in circolazione fino al 1996.

# Municipio 5 – Il deposito tranviario Ticinese, tra i più antichi al mondo, oggi completamente ristrutturato

Credits: Stefano Corrada – Municipio 5, Ticinese

In alto l’ingresso di via Custodi del deposito tranviario Ticinese, in uno scatto degli anni ’30. Costruita a fine Ottocento, la rimessa è tra i più antichi depositi di tram al mondo: inizialmente veniva utilizzata per il trasporto pubblico trainato da cavalli.

Oggi lo stesso deposito, su progettazione dei tecnici Atm, è stato completamente ristrutturato. Il Ticinese, tutelato dalla sovrintendenza alle Belle Arti, ospita una settantina di vetture, tra Jumbotram, Eurotram, Sirietti e Sirio.

# Municipio 6 – Il tram storico sul pavè negli anni ’60 e la serie 4700  revisionata ai giorni nostri

Credits: Stefano Corrada – Municipio 6, Naviglio Grande

Via Ludovico il Moro, anni ’60. Lo scatto all’interno della postazione di guida del manetta, lo ritrae intento a manovrare la storica vettura tranviaria.

Oggi la stessa via conserva lo storico fascino del pavè che accompagna il corso del Naviglio Grande, tutto incorniciato dalla chiesa romanica di San Cristoforo che risale al XIII secolo. In primo piano il tram della serie 4700, completamente revisionato a cura dei tecnici dell’Officina Generale Atm di via Teodosio.

# Municipio 7 – Lo stadio San Siro servito dai tram negli anni ’50 e oggi anche dalla M5

Credits: Stefano Corrada – Municipio 7, Stadio San Siro

Stadio di san Siro, in uno scatto del 1959. I tram erano il mezzo utilizzato dai tifosi per raggiungere “la scala del calcio” meneghino.

Dal 2015 il tempio del football è servito dalla linea metro 5, la prima linea metropolitana completamente automatizzata.  

# Municipio 8 – In viale Certosa il tram serie 5300 negli anni ’60, il Sirietto di Pininfarina e il filobus Trollino oggi

Credits: Stefano Corrada – Municipio 8, Viale Certosa-Cavalcavia Monteceneri

Viale Certosa in una immagine del 1965, con il cavalcavia Monte Ceneri e il tram della serie 5300, in servizio a Milano dal 1955 fino agli anni ’70.

Oggi viale Certosa è rimasto pressoché identico, con il medesimo cavalcavia e la sede tranviaria riservata. Al posto dello storico tram prodotto dalla Breda c’è il tram Sirietto, disegnato da Pininfarina. Sullo sfondo anche l’ultimo entrato a far parte della flotta di Atm, il filobus Trollino.

# Municipio 9 – La stazione Garibaldi negli anni ’60 e i grattacieli di piazza Gae Aulenti oggi. Il tram “carelli”, uno dei simboli di Milano, a far da collante tra passato e futuro

Credits: Stefano Corrada – Municipio 9, Stazione Garibaldi-Piazza Gae Aulenti

Via Sturzo e la stazione Garibaldi, in una foto panoramica che risale al 1965 con la neve e gli immancabili tram “Carrelli”.

Oggi l’immagine della zona è cambiata radicalmente grazie ai grattacieli di piazza Gae Aulenti. Ma l’elemento storico del tram modello Milano28 rimane ancora presente, a far da collante tra passato e futuro. Il tram “Carrelli”, diventato uno dei simboli del capoluogo lombardo nel mondo, è il mezzo per eccellenza, quello a cui gli stessi milanesi sono emotivamente più legati, un’icona nelle strade della città.

Continua a leggere con: I 90 ANNI di ATM: i suoi 7 RECORD che pochi conoscono

FABIO MARCOMIN

Riproduzione vietata a chi commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.