Da Rogoredo ogni settimana parte un TRENO diretto a MOSCA

Il più lungo viaggio in treno, senza cambi, partendo da Milano. Ecco quando parte, quanto dura e quanto costa

Credits russianrail.com - Tragitto Treno Nizza-Mosca

Il viaggio in treno per Mosca è il più lungo, senza cambi, partendo da Milano. Si attraversano quattro paesi prima di arrivare nella capitale russa. Scopriamo quando parte e quanto dura.

Da Rogoredo ogni settimana parte un TRENO diretto a MOSCA

# Alle 4.37 di ogni domenica parte il treno che arriva a Mosca dopo 40 ore di viaggio

da blog di Paolo Maggioni (c)
da blog di Paolo Maggioni (c)

Ogni domenica mattina alle ore 4.37 dalla stazione di Milano-Rogoredo parte un treno che arriverà direttamente a Mosca dopo 40 ore di viaggio. È il più lungo tragitto in treno che si può fare partendo da Milano senza effettuare cambi, anche se il locomotore viene sostituito all’ingresso di ogni Paese.


Credits russianrail.com – Tragitto Treno Nizza-Mosca

In realtà, la tratta completa è Nizza-Mosca, il servizio è attivo dal 2010 ed è conosciuto anche come il Riviera Express che in 47 ore copre 3.315 chilometri passando anche da Milano Rogoredo. Il treno attraversa altri 5 Paesi oltre all’Italia prima di arrivare a destinazione: Austria, Germania, Repubblica Ceca, Polonia e Bielorussia. Fa scalo complessivamente in 26 stazioni, fra cui appunto Milano, dopo San Remo e Genova, Verona in Italia e Innsbruck e Vienna in Austria. 

# Il treno ha 12 vagoni, di cui 2 con servizio ristorante e le carrozze sono suddivise in 3 classi 

Credits alfredo__bologna IG – Treno Nizza-Mosca

Il treno della Compagnia Federale dei Viaggiatori, filiale delle ferrovie russe RZD, è composto da 12 vagoni di cui 2 ristorante ed è dotato di cabine con letto e bagni con doccia, aria condizionata e riscaldamento, ma è assente il wi-fi per connettersi a internet. Ci sono 3 carrozze di lusso, 6 di prima classe, con scompartimenti per due persone e doccia e 1 carrozza di seconda classe. In dotazione ad ogni passeggero, salvo che non sia incluso nella tariffa e quindi da pagare a parte, c’è la biancheria in pacchi sigillati: due lenzuola, una federa e un asciugamano

# Il prezzo del biglietto può superare i 1.000 euro

Credits russianrail.com – Interni treno Nizza- Mosca

Il prezzo del biglietto varia in base al livello di comfort scelto e parte da circa 300 euro per arrivare fino a oltre 1.000 euro per un posto nella carrozza lusso. Su ogni vagone ci sono due responsabili, provodnik (uomo) o provodnitsa (donna), in totale il personale è composto da 28 controllori delle ferrovie russe che parlano anche il francese.



RETTIFICA: al momento la tratta internazionale da Nizza e Mosca è sospesa a causa della pandemia da Covid.

Continua la lettura con: La nuova moda: andare a Parigi sul TRENO più ICONICO del MONDO

FABIO MARCOMIN

Copyright milanocittastato.it

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.


Articolo precedenteSimone LUNGHI: “la mia Milano sarà a misura di KAYAK”
Articolo successivoIl percorso del BUS degli ANGELI
Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia, ICT & Marketing è il mio background. Curioso del futuro e delle tecnologie più innovative: Bitcoin, cryptovalute e blockchain sono le parole che mi guidano da alcuni anni. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.

3 COMMENTI

Comments are closed.