AEREO o TRENO? Le tratte in Italia dove il TRENO è più VELOCE dell’AEREO

Dove le rotaie sono meglio delle nuvole

Treno o aereo

Meno tempo e meno emissioni di CO2 nell’aria. In Italia ci sono alcune tratte dove conviene prendere il treno piuttosto che l’aereo perché ci si impiega meno e si è più comodi. Basta pensare che in treno non ci sono tutte le pratiche dei controlli che solitamente ti fanno andare in aeroporto almeno un’ora prima. Ecco quindi quali sono i percorsi per cui è meglio prendere un biglietto del treno piuttosto che dell’aereo.

AEREO o TRENO? Le tratte in Italia dove il TRENO è più VELOCE dell’AEREO

# Aereo? Inquina di più e ci sono più tempi morti

Credits: Andrea Cherchi – Aereo a Linate

Spesso quando bisogna viaggiare da una grande città all’altra, l’unica soluzione che viene presa in considerazione è l’aereo, non valutando neanche la possibilità di prendere il treno. Tuttavia ogni tanto bisognerebbe controllare se conviene viaggiare su rotaie oppure volare. Sebbene infatti l’aereo sia il mezzo più rapido in assoluto, prenderlo comporta molti tempi morti. L’aeroporto è spesso fuori città e quindi ci si impiega più tempo per raggiungerlo, in più bisogna essere lì in anticipo per fare il check in, se non lo si è già fatto online, e in generale per superare i controlli di sicurezza e imbarcarsi. Una volta arrivati, sempre se si sceglie l’aereo, si devono recuperare i bagagli, uscire dall’aeroporto e raggiungere la destinazione. Un viaggio in treno, invece, non ha tutti questi tempi di attesa. E poi ovviamente bisogna considerare il fatto che l’aereo è anche il mezzo di trasporto più inquinante, il treno infatti può essere addirittura 10 volte più sostenibile dell’aereo.

# Le tratte italiane più veloci in treno piuttosto che in aereo

Credits: @misterphoto195
Roma Termini

Proprio per questi motivi, si è notato che in Italia ci sono alcune tratte più veloci da fare in treno piuttosto che in aereo. Ecco quali sono.

Per andare da Napoli a Roma ci si impiega circa 1 ora e 44 minuti (un’ora di controlli più 44 minuti di volo) e si emettono mediamente 100,4 kg di CO2 nell’atmosfera. Al contrario, se si sceglie il treno, per fare lo stesso percorso ci si mette 1 ora e 13 minuti e si inquina dieci volte meno (10, 7 kg di CO2).

Altro viaggio che conviene fare in treno è quello da Firenze alla Capitale. Con 116,6 kg di CO2 emessi nell’atmosfera e 1 ora e 55 minuti di viaggio (sempre un’ora di controlli e 55 minuti di volo) l’aereo non è il mezzo più conveniente. In treno infatti il viaggio dura 1 ora e 27 minuti e si producono 13,2 kg di CO2.

Ma anche per andare da Bologna a Roma si dovrebbe preferire il treno. In treno ci si impiega 1 ora e 58 minuti e si emettono nell’atmosfera in media 17,3 kg di CO2, mentre in aereo ci si mette 1 ora e 55 minuti (considerando l’ora di controlli) e 116,1 kg di CO2.

In realtà secondo uno studio del sito Omio, anche Milano-Roma conviene farlo in treno piuttosto che in aereo. Considerando i controlli, i tempi morti dell’aereo e quanto questo inquina, facendo la tratta volando si risparmierebbe poco meno di un’ora. Risparmio che sarebbe spazzato via per andare in centro città. 

# La Francia vieta alle compagnie aeree le tratte di corto raggio, un’idea anche per l’Italia?

Per scoraggiare i viaggi in aereo per le tratte di corto raggio, la Francia ha avanzato la proposta di porre il divieto sui voli per le rotte tra Parigi Orly e Nantes, Lione e Bordeaux, divieto che durerà tre anni. Dovrebbe farlo anche l’Italia? Considerando il sistema di trasporti e le caratteristiche del nostro Paese, la soluzione adottata dalla vicina Francia non sembra molto realizzabile e questo lo confermano gli esperti. Ciò non toglie che per comodità propria e per essere più sostenibili, gli italiani non possano preferire viaggi in treno, se più convenienti, piuttosto che quelli in aereo.

Fonti: instagram.com

Continua la lettura con: Il video del giorno: Milano-Roma, più veloce l’AEREO o il TRENO?

BEATRICE BARAZZETTI

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


autopromo

1 COMMENTO

  1. La limitazione dei voli a corto raggio come stanno sperimentando in Francia da noi se anche non creasse problemi ai semplici spostamenti interni ne creerebbe non pochi al turismo (o viaggio d’affari) internazionale. Immaginate un americano o un giapponese (o anche banalmente un italiano che rientra da un viaggio all’estero) che arrivano con volo intercontinentale a Fiumicino e deve proseguire per Firenze, Napoli, Bologna o Milano, se non ci fossero i suddetti voli interni sarebbe costretto a spostarsi, con tutti i bagagli, in treno dall’aeroporto a Termini e poi in treno verso la destinazione finale. Ben più comodo e veloce sarebbe passare da un finger all’altro senza preoccuparsi dei bagagli

Comments are closed.