La “città” con la più ALTA CONCENTRAZIONE di CASCATE a un’ora da Milano

A un'ora da Milano si può fare un tour affascinante e rinfrescante: il giro delle cascate

Credits: ticino.ch

Una cascata solitamente scorre in un ambiente incontaminato, naturale, tra aria pura e acque limpide e pulite. Offrono tante occasioni per salutari e stimolanti passeggiate. Qui di seguito alcune opportunità delle escursioni offerte dalla Città Ticino.

La “città” con la più ALTA CONCENTRAZIONE di CASCATE a un’ora da Milano

# Cascata di Santa Petronilla

Credits: ticino.ch

Siamo a Biasca, dove scende un riale dalle cime circostanti che si è scavato un percorso nelle rocce, creando le più diverse forme. Il luogo è incantevole. Vi si arriva con una passeggiata a piedi di circa 30 minuti dalla piazza, facendo anche sosta alla chiesa di San Carlo Borromeo. In questa chiesa, un affresco ricorda la visita che San Carlo Borromeo fece a Biasca durante la pestilenza del 1576. Si prosegue poi lungo il sentiero della Via Crucis con le sue 14 soste, da dove si gode il panorama sulla valle, fino a raggiungere la cascata in un punto dove l’acqua si allarga tra le rocce. Attraversando il ponte si raggiunge l’Oratorio di Santa Petronilla.


# Cascata Foroglio

Credits: ticino.ch

La cascata di Foroglio si trova in Val Bavona, in cima alla Vallemaggia. Una caduta di acqua fragorosa di 110 metri. Vicino alla cascata sorge il nucleo di Foroglio, con le sue tipiche costruzioni in pietra. Da visitare la chiesa con i suoi quadri e le struttura tipiche delle case con le balconate a ballatoio, destinati alla essicazione della segale.

Da non perdere una sosta all’Osteria Froda per gustare trote, minestrone, polenta e formaggi della regione proprio di fronte la cascata.

# Cascata Piumogna

Credits: ticino.ch

Siamo nella valle Leventina e più precisamente sopra Faido. Nel corso dell’Ottocento, Faido divenne luogo privilegiato per la villeggiatura dei nobili e borghesi milanesi.



L’inizio del Novecento è stato il periodo di massimo splendore per questa località, quando soggiornare nei grandi alberghi di Faido costava di più che a San Moritz.

Le cascate della Piumogna sono facilmente raggiungibili sia a piedi che in auto.

# Cascata della Froda

Credits: ticino.ch

La cascata della Froda si raggiunge dopo avere percorso tutta la valle Verzasca, fino a Sonogno. Lasciata l’auto nel parcheggio all’ingresso del paese, si va a piedi in direzione dei suoi caratteristici rustici. Si arriva al nucleo da un’ampia piazzetta, dove si può visitare il Museo della lana. Poi si procede ammirando, uno dopo l’altro, tutti i rustici abitati e ben curati.

Attraversato il nucleo, si incontra il Grotto Efra con la sua bella terrazza esterna, che ci annuncia che siamo sulla strada giusta per la cascata. Ancora un centinaio di metri, addentrandoci nella valle, dove traversando un ponte ci troviamo sotto la cascata.

Un momento di relax a godere dell’energia che ne scaturisce.

Continua a leggere con: Il CASTELLO sul LAGO a forma di CUORE a due ore da Milano

GIUSEPPE MARZAGALLI

Riproduzione vietata ai siti internet che commettono violazione di copyright appropriandosi contenuti e idee di altri senza citare la fonte.

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

 

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.