LOC, il nuovo piazzale LORETO: ecco progetto e rendering

In vista delle Olimpiadi Milano-Cortina 2026 piazzale Loreto cambia volto

Credits: natipervivereamilano.com Loreto Loc

In vista delle Olimpiadi Milano-Cortina 2026 piazzale Loreto cambia volto. Ecco come sarà.

LOC, il nuovo piazzale LORETO: ecco progetto e rendering

# LOC: riscoprire i valori della comunità

Credits: natipervivereamilano.com
Loreto Loc

Loc- Loreto Open Community vuole trasformare Loreto in una piazza da vivere, facendo apprezzare il luogo. L’obiettivo è di creare uno spazio pubblico e collettivo, che riesca a rispondere alle esigenze dei cittadini mettendo al centro la comunità, come suggerisce il nome stesso del progetto.


La riqualificazione di Loreto sarà uno dei più importanti progetti di riqualificazione urbana di Milano, ma forse anche d’Italia, e avrà inizio l’anno prossimo, per poi poter essere completata entro il 2025, un anno prima le Olimpiadi. Sarà una trasformazione completa: da snodo di traffico a piazza di comunità.

# Ci saranno aree pedonali, alberature, fontane 

Credits: natipervivereamilano.com
Loreto

Loc è guidato da Ceetrus Nhood, gruppo che ha vinto il bando per la riqualificazione, ed è promosso dal Comune di Milano insieme a C40. Ma la realizzazione del progetto non sarà possibile solo grazie a loro, sono coinvolti anche Metrogramma Milano (coordinatore del Design Team), Mobility In Chain, Studio Andrea Caputo, LAND, Temporiuso e Squadrati Srl.

Con il nuovo progetto il piazzale diventerà in parte pedonale e soprattutto ecosostenibile. Precisando che la riqualificazione non ha l’obiettivo di eliminare quello che potrebbe essere parte del carattere identitario di Loreto, ovvero l’essere uno snodo viario, il piazzale manterrà questa caratteristica diventando però accessibile anche ai cittadini. A Loreto compariranno una grande area pedonale con alberature, fontane, panchine.



# Il progetto in pillole

Credits: natipervivereamilano.com
Loreto Loc

Come si è detto Loreto rimarrà uno snodo viario, ma questa volta il traffico sarà portato all’esterno, ai margini della piazza, rimanendo così connesso con le 8 grandi vie a cui si collega attualmente, tra queste Corso Buenos Aires, Via Padova, Viale Monza e Via Antonio Porpora.

Al centro comparirà invece una piazza, una sorta di agorà (proprio per riscoprire i valori antichi della piazza) con gradoni e un anfiteatro in centro, dove si potrà assistere a concerti, mercati e manifestazioni di ogni genere. La piazza abbraccerà anche il nuovo modello di vita green che sta spopolando in città: saranno realizzati percorsi ciclopedonali e all’interno saranno poste colonnine di ricarica elettrica e stazioni bike sharing. Il progetto prevede anche la costruzione di 3 nuovi edifici, con terrazze verdi sui tetti, destinati ad uso commerciale, uffici e svago. Qui i rendering:

Credits: natipervivereamilano.com
Loreto Loc
Credits: natipervivereamilano.com
Loreto Loc
Credits: artribune.com
Loreto Loc

Continua la lettura con: Corso SEMPIONE: come procede la RIQUALIFICAZIONE per gli Champs Elysee di Milano

BEATRICE BARAZZETTI

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.