La vera democrazia è un errore storico

Dopoguerra in Italia

Nella storia raramente si è arrivati a un compromesso tra le pulsioni e gli interessi della società tale da portare a un equilibrio che abbiamo chiamato democrazia.
La tendenza naturale è quella in cui una parte prevale sulle altre imponendo la propria visione, schiacciando quelle alternative.

Il periodo che abbiamo vissuto dal dopoguerra fino a un paio di anni fa è stato una specie di età dell’oro, un incidente di percorso di pace e libertà individuali all’interno di secoli di guerre e di regimi autoritari.
Peraltro limitato a un numero di stati esiguo appartenenti soprattutto all’occidente europeo e americano.


Quali sono le caratteristiche più ricorrenti di una società?

La prima tipica componente è la tendenza all’autoritarismo. Qualunque potere mira all’estensione incontrollata e senza fine della sua forza. Innanzitutto nei confronti dei cittadini e spesso, prima o poi, anche nei confronti di altri stati.

Una seconda caratteristica è l’acuirsi della divisione tra le diverse classi sociali. E’ il divide et impera di scuola romana. In generale alcuni gruppi di cittadini cercano di assecondare il potere in cambio dell’ottenimento di determinati privilegi, quasi sempre ai danni di altri gruppi la cui persecuzione diventa un grimaldello di rafforzamento dell’autorità.



La terza costante è l’affermazione di un’ideologia del potere attraverso una manipolazione continua fatta di dogmi, riti, atti di fede, eroi, principi che non possono essere messi in discussione e il ricorso a una narrativa favolistica che crea miti e leggende sull’origine e l’evoluzione dell’autorità.

Senza il costante impegno dei cittadini a difendere i loro diritti ogni società tende per forza a una deriva autoritaria e intollerante. Una deriva che di solito finisce o per una reazione organizzata da parte dei gruppi di cittadini più discriminati oppure in seguito a una guerra tra paesi con interessi o visioni del mondo differenti.

Continua la lettura con: La lima è uno strumento di libertà?

MILANO CITTA’ STATO

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Leggi anche: Il Reddito di Cittadinanza in Italia esiste da 50 anni

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here