🔴 Sondaggio choc: MILANO ha virato a DESTRA?

Crollo della sinistra in città: polemiche sulla campagna di Letta

Fonte: sondaggibidimedia.com

Gli ultimi sondaggi nazionali segnalano una probabile vittoria della coalizione del centro destra. Fratelli d’Italia cresce ogni giorno, affermandosi come primo partito italiano, votata da quasi un italiano su quattro. Il PD sembra in caduta libera: aumentano le perplessità sulla campagna elettorale del segretario del PD. Ma gli ultimi dati più clamorosi arrivano da Milano, fino a un anno fa roccaforte del centro sinistra. 

Sondaggio choc: MILANO ha virato a DESTRA?

# Il PD rischia di perdere anche Buenos Aires

Fonte: sondaggibidimedia.com

L’ultima elaborazione di sondaggibimedia.com ha eseguito una simulazione in base agli ultimi sondaggi declinata sui singoli territori. Anche in Lombardia sembra confermata la tendenza dello spostamento a destra del sentiment elettorale. Ma i risultati più clamorosi potrebbero arrivare da Milano dove, secondo le simulazioni, il centro destra potrebbe fare l’en plein, riuscendo ad aggiudicarsi perfino la zona Buenos Aires- Corso Venezia, ossia quella che da quasi un decennio è stata definita la nuova “Stalingrado d’Italia”, roccaforte dell’area progressista.


Ad appena un anno dalla affermazione di Sala, Milano potrebbe segnare un radicale cambiamento. Quali sono i motivi della disfatta? Sicuramente sono variegati, anche se alcuni analisti segnalano il crollo di consensi del PD da quando è partita la campagna elettorale del segretario Letta. Dal momento dell’avvio della nuova campagna i sondaggi registrano la perdita di quasi l’1% di voti al giorno per il partito di Letta. 

# Polemiche sulla campagna del PD: “un 1984 che non ce l’ha fatta”, “da giornalino delle medie”

Indiscrezioni dal mondo del PD dicono che si respira già aria di disfatta e che ormai l’attenzione sia più per il congresso post elezioni che per il voto del 25 settembre. C’è maretta nei confronti del segretario, soprattutto per una campagna che si sta rivelando un boomerang. Una divisione manichea tra “bene e male” che sembra uscita dai tempi del primo Berlusconi, da anni Ottanta reaganiani, certo non coerente con la più nobile tradizione della sinistra italiana. 



C’è chi l’ha definita “una campagna da 1984 di Orwell” e chi invece la assimila ai contenuti di un giornalino delle medie. Il lato positivo è che la campagna sta spadroneggiando sui social, trasformandosi in meme virale: fioccano ovunque le prese in giro delle alternative di scelta. Succederà come per #tuttacolpadipisapia quando un meme ha impresso una direzione contraria a quanto previsto dagli strateghi elettorali (ai tempi della Moratti)?

Continua la lettura con: La notizia del giorno: il boom dei viaggi vintage

MILANO CITTA’ STATO

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato