🛑 Inaugurata la prima CICLOSTAZIONE all’interno della METRO

La prima ciclostazione in un mezzanino della metropolitana milanese. Dove è stata realizzata e come accedervi

Ufficio Stampa Atm - Ciclostazione M1 Cordusio Esterno

Mercoledì 29 settembre è stata aperta la prima ciclostazione in un mezzanino della metropolitana milanese. Vediamo dove è stata realizzata e come accedervi.

Inaugurata la prima CICLOSTAZIONE all’interno della METRO

# La prima ciclostazione in un mezzanino della metro, alla stazione Cordusio M1

Mercoledì 29 settembre è stata inaugurata la prima ciclostazione nel mezzanino di una fermata della metropolitana con 50 postazioni, alla stazione M1 di Cordusio. Alla stazione sono stati anche eseguiti alcuni lavori di restyling: l’installazione di un’apposita canalina, lungo le scale, per il trasporto delle biciclette al mezzanino, una nuova segnaletica e i servizi igienici, i cui lavori di ristrutturazione sono terminati nel corso dell’estate.


# L’accesso alla ciclostazione: modalità e orari

L’accesso alla ciclostazione è possibile dalle 5:30 all’1:00 circa, seguendo gli orari della stazione di Cordusio, è gratuito ed è già predisposto per essere riservato a tutti i possessori della tessera elettronica Atm in corso di validità, senza che questa necessariamente contenga un titolo di viaggio caricato. A breve basterà avvicinare la tessera all’apposito lettore installato sulla porta d’ingresso per accedere. Il parcheggio è consentito solo per bici tradizionali e per un massimo di 90 giorni

# Il progetto di mobilità integrata di Atm e Comune di Milano

Credits amespark – Ciclostazione Comasina M3

L’apertura del parcheggio per biciclette di Cordusio M1 è solo l’ultimo di una serie di tasselli che fanno parte di un progetto più ampio di Atm e del Comune di Milano che ha l’obiettivo di creare un sistema di mobilità sempre più integrata. Questa ciclostazione si aggiunge infatti a quelle realizzate a Comasina M3 e Abbiategrasso M2, oltre alle rastrelliere installate nei parcheggi di Lampugnano M1, San Leonardo M1, Bisceglie M1, Molino Dorino M1 e Romolo M2. In totale sono 7.674 rastrelliere, con un incremento per quanto del 30 per cento rispetto al 2015, per 33.640 stalli bici. 

Fonte: Comune Milano



Continua la lettura con: La METRO fa tremare di nuovo la città: tutti i QUARTIERI COLPITI dalle vibrazioni

FABIO MARCOMIN

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.


Articolo precedenteLa STAZIONE con le SCALE MOBILI sul SOFFITTO
Articolo successivoMemento Audere Semper
Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia, ICT & Marketing è il mio background. Curioso del futuro e delle tecnologie più innovative: Bitcoin, cryptovalute e blockchain sono le parole che mi guidano da alcuni anni. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.