Paola CANEVA: “La mia MILANO sarà la METROPOLI EUROPEA (che si merita di essere)”

"A Milano ogni volta che giri un angolo c'è sempre qualcosa da scoprire"

0
Paola Caneva

Paola Caneva. Architetto, fondatrice dell’associazione manoxmano che ha lo scopo di rendere più piacevole la vita delle famiglie a Milano.

Paola CANEVA: “La mia MILANO sarà la METROPOLI EUROPEA (che si merita di essere)”

Paola Caneva

La cosa che ami di più di Milano?

Che ogni volta che giri un angolo c’è sempre qualcosa da scoprire.

Quella che invece ti piace di meno?

Di Milano non mi piace come viene considerata dalla maggior parte della gente, un luogo dove vivere e lavorare con una routine quasi autistica.

Il tuo locale preferito?

Non ho un locale preferito oltretutto dopo perché ce li hanno fatti odiare e non frequentare….adoro stare nei “locali” all’aperto…sì le iniziative all’aperto per me sono i migliori locali.

Il tuo passatempo preferito a Milano?

Attraversarla, camminarla, alzare la testa…quando non ho fretta.

La canzone su Milano a cui sei più legata?

Luci a San Siro, “Milano mia portami via fa tanto freddo e schifo e non ne posso più…”.

Il luogo dei dintorni di Milano che ami di più?

Milano sud, Chiaravalle, San Dionigi, la trattoria al Laghet…

Abbazia di Chiaravalle
Credits: borgodichiaravalle.org – Abbazia di Chiaravalle

La cosa più bella che ti è capitata a Milano?

È strano ma la cosa più bella che mi è capitata a Milano sono state le giornate di silenzio del primo lockdown, i rumori dei passi, la brezza tra le foglie, il cinguettio e tutto sembrava più lieve.

Credit: artribune.it

La fermata della metro a cui sei più affezionata (e perché)?

Milano non è Parigi ahimè, mi dissocio dal trovare caratteristiche positive nelle fermate del metro…

La cosa più curiosa che hai visto a Milano?

Come in ogni quartiere ci siano razze di cani diverse e in alcuni quartieri è pieno di cani in altri nemmeno l’ombra…

Il quartiere che ami di più?

Il mio. Popolare, commerciale e fascinoso al punto giusto. Romana vigentina.

Credits: pinterest.it

Caro sala ti scrivo… (cosa chiederesti al sindaco per rendere Milano ancora migliore)?

Chiudi la cerchia dei Navigli, che cosa stai aspettando a dire basta alle auto?

Milano città stato: sei a favore oppure no a che Milano abbia un’autonomia simile a una regione o a una provincia autonoma, come l’hanno le principali città d’Europa?

Si.

Se dovessi lasciare Milano in quale città ti piacerebbe vivere?

Non vivrei in nessuna altra città ma non voglio vivere sempre in città. Milano è ok, ma a 50 anni mi sta stretta.

credits: wikipedia.org – Toscana

Se avessi due miliardi per Milano che cosa faresti?

Penserei ai giovani e a come farli muovere di sera senza prendere auto o moto. Loro hanno il diritto di divertirsi senza rischiare.

Un sogno per Milano: qual è il tuo più grande auspicio per il futuro di Milano?

Desidero la metropoli europea che si merita di essere.

Paola Caneva

Continua la lettura con: Tutti i personaggi di #milanomia già pubblicati

Ogni giorno Milano Mia su milanocittastato.it: l’intervista a personaggi innamorati di Milano

MILANO CITTÀ STATO

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore


Articolo precedenteIl BAR più ECONOMICO d’ITALIA? Bastano 30 CENTESIMI per un caffè
Articolo successivoUn mondo di ROSICONI: come si chiamano a Milano?