I 5 QUARTIERI più BELLI di Milano

Milano è una città affascinante e misteriosa, da scoprire un pezzetto alla volta. Ma quali sono i quartieri più belli da visitare? Scopriamoli insieme

@andreacherchi

Milano è una città affascinante e misteriosa, da scoprire un pezzetto alla volta. Ma quali sono i quartieri più belli da visitare? Scopriamoli insieme in questa selezione di momondo.it.

I 5 QUARTIERI più BELLI di Milano

# Isola: nuovo centro del design e della finanza milanese

@cityscapepoetry

Isola è un quartiere che negli ultimi anni è completamente rifiorito e può vantare oggi di essere il nuovo centro del design e della finanza di Milano. È fresco e innovativo: passeggiando per il quartiere sembra di essere stati catapultati in una piccola New York dal sapore italiano. Se siete amanti del bello e della movida questo è il quartiere che fa per voi. Qui troviamo locali per ogni gusto: caffè alla moda, boutique magnifiche, negozi dell’usato e i bar più informali all’interno degli ex magazzini.


Inoltre Isola ospita due edifici iconici della nuova Milano: “Il bosco verticale“. All’apparenza questi giganti non sembrano tanto diversi dal resto della città a parte il loro aspetto muschiato, ma avvicinandosi ci si rende conto che ogni balcone di questi edifici ospita moltissime piante diverse, assomigliando a una mini giungla. Sono circa 900 specie di piante che troviamo su questi due palazzi. Un po’ strano per un edificio di Milano no?

# Navigli: non solo aperitivo ma anche cultura, storia e design

@associazionedelnavigliogrande

I Navigli sono uno dei luoghi più conosciuti a Milano, ma sapevate che in passato erano una zona poco frequentata perché ritenuta malfamata? Oggi è il simbolo dell’aperitivo e delle serate in stile milanese, in attesa che riprendano, specie per giovani e universitari, con il suo Naviglio Grande e la Darsena, ma non solo. Il quartiere offre molto di più alla città, basta andare a curiosare.

Vicolo dei Lavandai è sicuramente uno di quei luoghi che profumano di storia e quotidianità milanese per eccellenza. Qui fino agli anni ’50 le donne venivano a lavare i propri panni, oggi possiamo ancora ammirare il lavatoio storico che è rimasto a testimoniare il lavoro delle donne meneghine.



Se siete appassionati di viaggi e culture diverse non potete non fare tappa al MUDEC, un museo etnografico dedicato alle diverse testimonianze e culture del mondo. Al suo interno troverete più di 7000 opere: oggetti, tessuti e strumenti musicali da ogni angolo del pianeta.

Per gli amanti del design non possiamo non citare il Camp Design Gallery, una delle gallerie più sperimentali nello scenario milanese dedicata al design contemporaneo da collezione, non potete perdervela. Così come Base, il centro polifunzionale aperto all’arte e alla creatività, dove spesso vengono organizzati workshop e attività creative di vario genere.

Ma non finisce di certo qui: il quartiere ospita anche il museo di Alda Merini e il Silos Armani. 

# Il centro storico: l’anima di Milano e della sua storia

@andreacherchi

Non potevamo dimenticarci del cuore di Milano, il centro storico. Qui anche i più scettici si sciolgono alla vista della maestosità del Duomo e delle sue guglie. Per i più romantici si può andare ad osservare il tramonto in cima alla Cattedrale e salutare la Madonnina. Per chi invece vuole fare shopping c’è la Galleria Vittorio Emanuele e il Corso omonimo.

Anche qui la cultura non manca: vicino al Duomo troviamo il Museo del Novecento e Palazzo Reale. In fondo a Galleria Vittorio Emanuele ci aspetta il teatro alla Scala con numerosi concerti e le Gallerie D’Italia con numerose opere d’arte antica e contemporanea.

Si può prendere la metro rossa e scendere a Cairoli per trovarci di fronte al Castello Sforzesco. Qui ci si può sentire dei nobili di un tempo, ammirare le bellezze custodite all’interno, partecipare ai numerosi eventi o semplicemente coccolare la colonia di gatti che vivono nei fossati.
Parco Sempione è sempre un’ottima scelta per una bella passeggiata immersi nel verde.

# Da Città Studi a Porta Venezia: la Milano poliedrica e internazionale

@hotelcavourmilano

Questa è una zona che soddisfa sicuramente molti gusti differenti. Per chi è amante del verde i giardini pubblici Indro Montanelli sono il luogo adatto. È un parco davvero speciale poiché al suo interno troviamo il Civico Planetario Ulrico Hoepli che fa letteralmente vedere le stelle. 
Dopo si può fare una passeggiata in Corso Buenos Aires fino a Porta Venezia dove si trovano deliziosi locali. E poi la chicca finale: il quadrilatero del Silenzio. Sì perché Milano non è solo moda e fatturato, ma anche questo.

# Da Statale a Porta Romana: la Milano misteriosa e magica

@flawless.life_

Solitamente si pensa che Milano sia una città senza segreti oscuri, in realtà anche la capitale meneghina ne è piena. Vi affascina il dark e l’esoterismo? La zona dall’Università Statale a Porta Romana è di sicuro la zona dark di Milano.

San Bernardino alle ossa è una chiesa bellissima ma allo stesso tempo veramente terrificante. Entrando e percorrendo un corridoio stretto si arriva a una sala che al posto dei classici affreschi ospita centinaia di femori e teschi che, le leggende dicono, sarebbero appartenuti ad alcuni ex pazienti dell’Ospedale di Brolo. L’esperienza perfetta se volete la sorpresa e il brivido.

Altre leggende invece raccontano che a Milano sia vissuto il diavolo. Nel 1630, periodo in cui ci fu una terribile pestilenza, pare che al numero 3 di Corso di Porta Romana abitasse un certo marchese Ludovico Acerbi. Dalla casa di questo personaggio si udivano solo risate e musica, nonostante la popolazione soffrisse e morisse ogni giorno. Un luogo sicuramente inquietante se si pensa che il marchese era già morto quando iniziò l’epidemia, no?

Qual è il tuo quartiere preferito? Scrivicelo nei commenti!

Selezione di: momondo

Continua la lettura con: I 7 QUARTIERI MENO CONOSCIUTI di Milano

ANDRA STEFANIA GATU

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

🍾 ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul  #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong   #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore