Le foto di MILANO degli ANNI OTTANTA mostrano una CITTÀ molto DIVERSA

Riviviamo in queste foto i tempi della Milano da Bere

Credits reversofestival IG - Piazza Duomo con autobus e insegne luminose

Back to the 80’s è una canzone del gruppo norvegese-danese “Aqua” del 2009 che racconta gli Stati Uniti d’America degli anni ’80: da Reagan a Miami Vice, da Rocky a Dinasty. E a Milano cosa c’era in quel decennio? Riviviamo in queste foto i tempi della Milano da Bere.

Le foto di MILANO degli ANNI OTTANTA mostrano una CITTÀ molto DIVERSA

# Si mangiava al Burghy, c’erano i paninari e si andava al Palazzetto dello sport di San Siro a vedere l’Olimpia

Gli anni ’80 del capoluogo lombardo sono stati quelli famosi della “Milano da bere” raccontati nello spot dell’Amaro Ramazzotti, delle insegne al neon in piazza del Duomo come a Piccadilly Circus o Times Square e dove si suonava musica punk ai piedi della Madonnina. C’era il Burghy in piazza San Babila e i paninari con il bomber Moncler e gli stivali Timberland, a lato del sagrato del Duomo passavano gli autobus. In quegli anni si poteva andare a vedere giocare l’Olimpia al Palazzetto dello Sport di San Siro, crollato nel 1985 a causa della grande nevicata, e le paline delle stazioni metropolitane avevano come simbolo una doppia M.

Continua la lettura con: I 5 luoghi del paradiso per BAMBINI e RAGAZZINI nella Milano degli anni ‘70-‘80

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


Articolo precedenteLUGANO: profumo di libertà a un’ora da Milano
Articolo successivoLe 10 GITE tipiche dei milanesi in AUTUNNO
Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia, ICT & Marketing è il mio background. Curioso del futuro e delle tecnologie più innovative: Bitcoin, cryptovalute e blockchain sono le parole che mi guidano da alcuni anni. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.