Dagli anni ’70 agli anni DIECI: il SIMBOLO di Milano in OGNI DECENNIO

Dagli anni Settanta del '900 agli anni Dieci del nuovo millennio a Milano. Cosa li ha contraddistinti?

Paninari

Dagli anni settanta del ‘900 agli anni dieci del nuovo millennio. Cosa li ha contraddistinti?

Dagli anni ’70 agli anni DIECI: il SIMBOLO di Milano in OGNI DECENNIO

#1 Anni Settanta: l’austerity

Credits: Milano sparita e da ricordare Fb

Nel 1973, durante la grande crisi petrolifera, quando per la prima volta nella storia si assisteva alla concomitanza di fenomeni come l’inflazione e la stagnazione, l’austerity costrinse gli italiani a non usare l’automobile. A Milano si circolava soprattutto in biciletta, ma i più fantasiosi riscoprirono il piacere delle passeggiate a cavallo. L’austerity è l’immagine simbolo di anni difficili, anni di piombo quanto mai segnati da drammi a Milano. 

Leggi anche: Quando a Milano vincevano i cattivi: Turatello, Epaminonda, Vallanzasca e la mala degli anni 70

#2 Anni Ottanta: la “Milano da bere” dei paninari 

Credits: coriandoli.blog

Gli anni ’80 sono stati indiscutibilmente quelli della “Milano da bere”, espressione coniata dallo spot dell’Amaro Ramazzotti per rappresentare una classe all’avanguardia, di yuppies laboriosi e dinamici, devoti alla competizione e alla scalata sociale. Uno stile di vita fondato sull’apparenza e sul consumo, in ossequio all’edonismo reaganiano diffusosi nello stesso periodo di cui i paninari erano la massima rappresentazione: una maniacale attenzione per il proprio lo stile, rigorosamente costoso e di marca. Gli anni ottanta sono ricchi di colori, da quelli del concerto cult di Bob Marley a San Siro a quelli dei brand di moda che nati in questi anni si sono diffusi in tutto il mondo. 

Leggi anche: I PANINARI: l’icona tutta milanese degli anni ’80

#3 Anni Novanta: MTV & Internet

 

Il programma Total Request Live (TRL) su Mtv Italia in pochissimo tempo era diventato un appuntamento fisso ed imperdibile per milioni di adolescenti negli anni ’90 e anche un po’ oltre. Alternava esibizioni live degli idoli musicali del momento, alla classifica dei video musicali più votati dal pubblico e negli ultimi anni di messa in onda era trasmesso dalla terrazza degli uffici del Centro Culturale Sardo che affacciano su Piazza del Duomo. Gli anni Novanta a Milano sono gli anni di MTV, la fucina della televisione più innovativa e di nuovi talenti dello spettacolo e della musica. Un fermento creativo che ha investito il mondo dei media, della creatività fino alla bolla di internet di fine decennio. Esplosa dopo aver fatto sognare una generazione di nuovi imprenditori nati dal nulla. 

Leggi anche: La scena musicale ROCK milanese degli ANNI ’90

#4 Anni Zero: la riqualificazione urbanistica 

Credits: corriere.it – Porta Nuova

L’edificazione del complesso di Porta Nuova aveva l’obiettivo di ricucire i tre quartieri di Isola, Porta Garibaldi e Porta Nuova riqualificando l’area degradata delle ex-Varesine. I lavori sono iniziati nel 2005 e si sono protratti per circa un decennio, su una superficie complessiva di 340.000 mq: dalla stazione ferroviaria di Milano Porta Garibaldi a piazza della Repubblica, da Porta Nuova a Palazzo Lombardia, passando per via Melchiorre Gioia. Da qualche anno è iniziata la seconda fase di sviluppo con la costruzione di nuovi grattacieli dai più elevati standard di efficienza energetica e impronta ecologica.

Leggi anche: La TORRE BOTANICA: il nuovo grattacielo che cambia COLORE in ogni stagione

#5 Anni Dieci: Expo

Ph. credits: lifegate

Expo 2015 è stato il volano che ha certificato il decennio d’oro di Milano, come “The place to be” ad ogni costo: oltre 22 milioni i visitatori hanno girato tra i padiglioni all’esposizione universale. Con il tema “Nutrire il pianeta, energia per la vita” ha messo al centro del dibattito l’alimentazione: dall’educazione alimentare alla grave mancanza di cibo che affligge molte zone del mondo, alle tematiche legate agli OGM. Expo è stato la colonna sonora del decennio. Dall’aggiudicazione e dall’iniziale ostilità alla grande trasformazione che si è protratta per gli anni successivi. Fino allo stop traumatico del Covid. Che speriamo non diventi il simbolo del decennio successivo. 

Leggi anche: La “CITTÀ NELLA CITTÀ”: come diventerà l’ex-area EXPO

Continua la lettura: MTV Italia, Milano è in fermento

MILANO CITTA’ STATO

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/