Quando Milano era una delle città più grandi del mondo

Dal basso medioevo ai giorni nostri, come è cambiata la popolazione milanese: c'era un periodo che Milano era una delle più grandi città del mondo

0

Com’è cambiato il numero di abitanti nel corso dei secoli. C’era un periodo che Milano era una delle più grandi città del mondo. 

Milano città stato è anche su Youtube: clicca qui per il canale con i video su Milano. Puoi iscriverti, ti aspettiamo

Quando Milano era una delle città più grandi del mondo

# Per 500 anni Milano era tra le prime cinque città più grandi d’Europa

Milano entra nel novero delle più popolose città europee all’incirca nel 1.300 d.c.: all’epoca è posizionata quarta con 100.000 abitanti, alla pari con Genova e appena sotto Venezia. Per mezzo millennio, dal 1300 al 1800, Milano resta tra le prime cinque città più popolose dell’Europa e, tra le prime al mondo. Dall’Ottocento in poi inizia a retrocedere nel ranking e, nonostante la crescita, non è riuscita a tenere il passo delle città più importanti e influenti.

# Dove si trova ora Milano?

evoluzione popolazione
Credits: List of European cities by population within city limits (Wikipedia ENG)

Con circa 1,4 milioni di abitanti Milano è al 19esimo posto nella classifica europea. Questo nonostante in Italia:

  • pur essendo “Città-Stato” de facto senza esserlo, Milano sia l’unica grande città che nei prossimi 20 anni vedrà crescere la sua popolazione sia nel comune che nei comuni dell’area metropolitana, al contrario anche della capitale che raggiunto il record di popolazione vedrà nei prossimi anni un’inversione del trend di crescita dal capoluogo verso la cintura extraurbana.
  • Milano sia, tra le città sopra i 150.000 abitanti, quella ad avere la percentuale di crescita più alta negli ultimi 10 anni, con Roma che ci è andata vicina ma che negli ultimi anni ha visto una sostanziale stabilizzazione.

Leggi anche: Quanti sono gli abitanti di Milano? e Gli abitanti in Italia

I Libri di Milano Città Stato a casa tua: scopri come fare

# Le ragioni del declino

Credits ssc.lsgi.it – MilaNord2

Dopo mezzo millennio di dominio la posizione di Milano si è indebolita se comparata a quella delle altre città del mondo. Tra le ragioni di questa perdita di terreno si possono considerare: 

  • Lo status di capitale della relativa nazione ha indubbiamente favorito questo processo, perché tendenzialmente costituisce il polo di attrazione principale per un territorio in termini di lavoro, servizi, abitazioni.
  • L’Autonomia più o meno marcata attribuita alle città che, pur senza il ruolo di capitale, ricoprono una posizione di interesse, ad esempio, economica e/o turistica tale da essere tutelata da una specifica forma di governo del territorio.
  • Infine un fattore geopolitico e demografico: nell’ultimo secolo è aumentato il peso economico e politico di territori fuori dall’Europa. Non solo: la percentuale di europei sul totale della popolazione mondiale si è progressivamente ridotta a causa del calo della natalità continentale. 
 

# Dove sarà Milano, nei prossimi anni, in raffronto alle altre città europee? 

gentileschi.it

Nessuno ha la sfera di cristallo, quindi: non potendo aver voce sulle politiche messe in campo dagli altri stati europei, quello che possono fare i milanesi e Milano è reclamare la possibilità di acquisire uno status da grande metropoli europea (città stato) necessario per giocare ad armi pari nello stesso campionato competitivo delle città, non per evitare la retrocessione, ma per alzare la coppa. E così diventare più grande, anche per dimensioni amministrative, e attrattiva. 

Continua la lettura con: Quanti sono gli abitanti di Milano nel 2023

FABIO MARCOMIN

Milano città stato è anche su Youtube: clicca qui per il canale con i video su Milano. Puoi iscriverti, ti aspettiamo

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


Articolo precedenteMa a Milano si dice brioche o croissant?
Articolo successivoI milanesi sognano una casa qui
Fabio Marcomin
Giornalista pubblicista. Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia. Il mio background: informatica, marketing e comunicazione. Curioso delle nuove tecnologie dalle criptovalute all'AI. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome