7 cose che si potrebbero FARE nella piazza GINO VALLE, la più GRANDE ma MENO CONSIDERATA di Milano

Vediamo cosa potrebbe ospitare questo enorme spazio

Credits: @lucabarovier IG

La piazza più grande di Milano è una distesa di cemento, utilizzata come passaggio dai lavoratori delle aziende della zona e da chi vuole raggiungere il Parco del Portello. Non ha mai trovato una sua identità, vediamo cosa potrebbe ospitare questo enorme spazio.

7 cose che si potrebbero FARE nella piazza GINO VALLE, la più GRANDE ma MENO CONSIDERATA di Milano

#1 Il più grande skatepark del mondo

Le piste per chi si allena con lo skateboard sono poco più di una decina in città e quella più grande è forse il piazzale della Stazione Centrale che viene impropriamente usato da anni per quell’utilizzo. Piazza Gino Valle si estende per 27.000 mq e potrebbe diventare il più grande skatepark del mondo.


#2 Mega schermo per gli eventi: dai concerti ai mondiali di calcio

Piazza Gino Valle si potrebbe adibire ad area per concerti e eventi che richiedono ampi spazi, con uno o più maxi schermi per trasmettere partite della nazionale agli europei o ai mondiali, sfilate di moda e show internazionali. In questo modo si potrebbero anche attirare eventi da tutto il mondo.

Leggi anche: La RIVOLUZIONE delle PIAZZE di MILANO: come dare più identità a 5 luoghi simbolo

#3 Eurovision Song Festival open-air

Credits: ilgiorno.it – Vittoria Eurovision

Con la vittoria dei Maneskin nell’edizione di quest’anno dell’Eurovision Song Festival toccherà all’Italia organizzare l’evento del 2022. Piazza Gino Valle potrebbe ospitare la prima edizione open-air, con vista sui grattacieli di Citylife.



Leggi anche: Milano si candida per l’EUROVISION. I 7 MOTIVI per cui è la SCELTA GIUSTA

#4 Pista di pattinaggio permanente sul ghiaccio 

Credits: milanopost.info – Pista di pattinaggio

Per gli amanti del pattinaggio sul ghiaccio manca a Milano una grande pista da poter utilizzare in ogni stagione. Nei 27.000 mq di superficie di Piazza Gino Valle ci starebbe un pista da guinness oppure diverse piste in base all’esperienza dei pattinatori: una per i più piccoli, una per i principianti, una per gli esperti e una per le competizioni internazionali.

#5 Una ruota panoramica per ammirare dall’alto la città

Credits: milano.gaiaitalia.it – Ruota panoramica

Milano è una delle poche metropoli mondiali senza una ruota panoramica da cui osservare la città dall’alto, se si esclude quella periferica dell’Idroscalo. Mettendola al centro di Piazza Gino Valle si avrebbe un punto di vista privilegiato dall’alto di Milano: il parco del Portello, Citylife, il Monte Stella, lo stadio di San Siro e persino le Alpi.

#6 Il più bel “Mondo in miniatura”

Credits: miniaturwunderlan.de – Mondo in miniatura

In Emilia Romagna è famoso il parco tematico “Italia in miniatura” che riproduce in piccolo tutto lo stivale con le principali attrazioni naturalistiche e i monumenti della città, con un breve divagazione in Europa. Ad Amburgo c’è il “Miniatur Wunderland” che riproduce alcune delle bellezze italiane, europee e del mondo. Nella Piazza Gino Valle potrebbe trovare spazio la versione italiana del mondo in miniatura, più bello di quello tedesco grazie all’indiscussa eccellenza dei nostri artigiani

#7 Comizi no stop

Credits: blastingnews.com – Comizio in Piazza Duomo

I comizi politici o di rappresentanti delle diverse categorie sociali si tengono solitamente in Piazza del Duomo, il luogo più amato dai turisti e dai milanesi. Per lasciare libero il cuore dalla città Piazza Gino Valle potrebbe essere la location più adatta, poco distante dalla metropolitana e dalla circonvallazione esterna oltre ad avere tutte le vie di fuga necessarie per fare defluire le persone.

Leggi anche: Piazza Gino Valle è la più grande della città

Continua la lettura con: Le 7 PIAZZE più SORPRENDENTI di Milano

FABIO MARCOMIN

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.


Articolo precedenteNon si può vietare la pioggia
Articolo successivoIl PONTE GOBBO di BOBBIO: c’è lo zampino del DIAVOLO?
Fabio Marcomin
Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia, ICT & Marketing è il mio background. Curioso del futuro e delle tecnologie più innovative: Bitcoin, cryptovalute e blockchain sono le parole che mi guidano da alcuni anni. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.