A BRESCIA una STREET ART da brividi: Aut Aut nella top 50 dei murales più BELLI al mondo

Brescia valorizza la propria identità con la street art

Credits: @verabugatti Aut aut

Brescia ha deciso di puntare su un progetto di riqualificazione urbana commissionando opere di street art in giro per la città. “Anche le pareti devono poter parlare”, come sostiene uno degli artisti che è intervenuto nel progetto. I murales, infatti, possono raccontare tantissime storie e, per questo, molte città li vedono come possibilità di valorizzazione della propria identità. La street art è quasi magica: è capace di trasformare quartieri periferici abbandonati in luoghi attrattivi e creare veri musei a cielo aperto. Ma vediamo la bellezza degli interventi fatti a Brescia.

A BRESCIA una STREET ART da brividi: Aut Aut nella top 50 dei murales più BELLI al mondo

# Obiettivo: riqualificare la periferia

Credits: mostramifactory.it
murales-brescia

Intervenendo principalmente nei quartieri della periferia (eccezione è L’eroico Commentario, un’installazione di pagine di libri nel quartiere del Carmine), Brescia ha l’obiettivo di rafforzare l’identità della città e decorarla con opere d’arte, il tutto in vista dell’assegnazione a Capitale italiana della Cultura 2023. Dal 2016, inoltre, a sostegno del progetto, l’associazione True Quality organizza il Link Urban art Festival, patrocinato dal comune. L’associazione è sempre stata attenta alle opinioni degli abitanti dei quartieri coinvolti e ha puntato sulla partecipazione, tanto che, oltre agli incontri con i cittadini, ha organizzato workshop con ragazzi e conferenze con gli artisti. Qui di seguito alcuni tra i murales più belli della città.


# Aut Aut nella top 50 dei murales più belli al mondo

Credits: @verabugatti
Aut aut

L’immenso murales Aut Aut, realizzato a San Bartolomeo, è stato fatto dall’artista bresciana Vera Bugatti ed è stato inserito  dalla rivista specializzata Widewalls nei 50 murales migliori al mondo. Sulla parete dell’edificio vediamo una signora anziana con in mano un bastone sul quale poggia un uccellino. Il murales ha un grande significato: rappresenta la caducità della vita e il tempo che passa, ma anche il prevalere dell’avere sull’essere.

# Il quartiere di Sanpolino a colori

Credits: siviaggia.it
Sanpaolino Brescia

Nel quartiere suburbano di Sanpolino, durante un’edizione del Link Urban Art Festival, sono stati chiamati 27 artisti per decorare i 26 piloni del viadotto metropolitano. Il risultato è stata un’esplosione di colori lunga quasi un chilometro, diventata un vero museo all’aperto nonché eccellenza nel panorama artistico nazionale contemporaneo.

#Angeli scesi dal cielo

Credits: siviaggia.it
street art brescia

Brescia ha avuto anche l’onore di essere stata scelta da Colette Miller per il suo progetto  The Global Angel Wings Project. È l’unica città italiana ad avere le due ali dell’artista che ricordano al mondo che siamo tutti angeli mandati sulla terra.



# Un pezzo di Duomo nuovo per le strade

Credits: @vesod
street art brescia

ERA” è il maxi murale realizzato dall’artista di Vesod. Il disegno raffigura due donne che fluttuano all’interno della cupola della Cattedrale di Santa Maria dell’Assunta di Brescia, chiamata anche Duomo nuovo. Con un chiaro riferimento a “La creazione di Adamo” di Michelangelo, l’artista ha voluto giocare sulle emozioni che il dipinto suscita.

Fonti: siviaggia.it

Continua la lettura con: I più bei MURALES di Milano

BEATRICE BARAZZETTI

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

🍾 ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo#Madrid#Berlino#Ginevra#Basilea#SanPietroburgo#Bruxelles #Budapest#Amsterdam#Praga#Londra#Mosca#Vienna#Tokyo#Seoul#Manila #KualaLumpur#Washington#NuovaDelhi#HongKong #CittàDelMessico#BuenosAires#Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.