La proposta: realizziamo una TESSERA DI CITTADINANZA, la patente a punti del buon cittadino

tessera di cittadinanza
Siete anche voi tra quelli che guardandosi intorno (e a volte anche allo specchio) vorrebbero avvertire un maggior senso civico dei propri concittadini e più spirito di comunità?
Allora ecco una proposta: creare una “Tessera di buona cittadinanza“, ovvero una specie di patente a punti del “buon cittadino”, che mira a incentivare comportamenti virtuosi, ricompensandoli.
 

Quali potrebbero essere esempi di comportamenti virtuosi?

  • fare del volontariato tramite associazioni, diventando “nonno di quartiere”, il bar che si offre di fare anche da portineria, aiuto compiti.. ognuno di noi ha un talento che può essere prezioso per gli altri
  • donare libri alle biblioteche, vestiti agli enti caritatevoli
  • restituire oggetti ritrovati presso gli uffici oggetti smarriti
  • essere in regola con tasse e sanzioni.

 

Come aiutare gli amministratori a governare meglio la nostra città?

Prendersi cura del bene pubblico, pretendere che i servizi funzionino e che i cittadini siano i primi a rispettare il valore dei servizi pubblici. Segnalare ciò che non va è un diritto, ma anche un dovere se si desidera dare un contributo alla qualità della vita della nostra città. Il controllo sociale è un elemento importante per indurre il senso civico, altrimenti: chi tace, acconsente. Segnalazioni false penalizzano il segnalatore.

  • segnalare il malfunzionamento di servizi pubblici: per rendere più vivibile e sicura la città, limitando il malcontento (di chi invece si lamenta e basta), consentendo alle pubbliche autorità di intervenire in modo rapido (dal lampione che non funziona, al taglio dell’erba, rimozione di rifiuti abbandonati, etc…)
  • segnalare veicoli in divieto di parcheggio sulle strisce pedonali, sugli scivoli pedonali, parcheggio disabili e donne incinte (nei centri commerciali), sul marciapiede, in doppia fila: questi parcheggi trasformano la città in una giungla urbana
  • segnalare alle pubbliche autorità casi di evasione fiscale: a fronte di un grande incentivo economico che gli verrebbe riconosciuto, il cittadino potrebbe essere altresì incentivato a pretendere sempre il documento fiscale
  • segnalare il proprietario di cani che lascia fare i bisogni al cane ove non consentito. Segnalazioni molteplici e documentate (video) dovrebbero portare alla sanzione del proprietario. Sarebbe utile creare un codice identificativo rilasciato dall’anagrafe canina (ad esempio: nome del cane + un numero di matricola) da apporre obbligatoriamente al cane: questo permetterebbe anche di identificare più agevolmente il cane ritrovato

 

Come si valorizzano questi comportamenti?

Ogni azione di quelle individuate tra i comportamenti virtuosi e, in misura minore, anche le segnalazioni per collaborare con l’amministrazione, avrà un proprio punteggio. Verrà creato uno scoring model che premia i comportamenti virtuosi su base annuale.

Ogni cittadino riceverebbe la sua tessera digitale, con zero punti: al verificarsi di comportamenti virtuosi vengono accreditati punti che creano un saldo positivo (ad esempio: donazione dei libri in biblioteca, la biblioteca rilascia un codice che permette di accreditare il punteggio). Al raggiungimento di un certo punteggio corrisponde l’erogazione di un certo beneficio e di un corrispondente “distintivo”. Una volta all’anno potrebbero essere riconosciute delle “onorificenze” in un evento ad hoc.

 

Quali potrebbero essere i benefit per chi si è meritato dei punti con un saldo positivo?

A livello Comunale:

– giornate omaggio per ztl

– omaggio di ore/ riduzione di prezzo sui parcheggi comunale/convenzionati

– omaggio di ingresso di teatri/ musei patrocinati/ convenzionati

– accesso a liste prioritarie per tutti gli aspetti burocratici di competenza comunale

 sconti su servizi comunali: abbonamenti ai trasporti locali, corsi, etc

– riduzione sulla tassazione comunale.

 

A livello nazionale:

omaggio di ingresso di teatri/ musei patrocinati/ convenzionati nazionali

– accesso a liste prioritarie per tutti gli aspetti burocratici di competenza nazionale

riduzione dell’Iva su certe categorie merceologiche: in sede di computazione dei redditi, verrebbe restituita una quota da determinarsi sulle spese documentate

riduzione sulla tassazione.

 

La fase di sperimentazione

La proposta sarebbe quindi quella di iniziare con una tessera a livello di città di Milano, creando un ufficio che in collaborazione con il Comune permette di avere informazioni integrate, magari sfruttando già il portale del Comune di Milano e i relativi account dei cittadini, in cui si accederà a una sezione dedicata dove vengono calcolati i punti ed erogati i relativi benefit locali.

In una prima fase pilota la tessera potrebbe essere su adesione volontaria, per tendere poi a una creazione automatica per tutti i cittadini.

 
MICHELA PARLATO
 
 
 

Leggi anche:
* 10 città stato del mondo che possono ispirare Milano
* E ora Milano Città Stato! Se non lo fa l’Italia, si può chiederlo all’Europa
* Milano Città Stato sarebbe un bene soprattutto per l’Italia
* Primo passo del consiglio comunale verso Milano Città Stato
* Corrado Passera: Milano Città Stato è il più interessante progetto che ci sarà in Europa nei prossimi anni
* “Proviamoci. Mi impegnerò personalmente”. Beppe Sala a Milano Città Stato

VUOI CONTRIBUIRE ANCHE TU A TRASFORMARE IN REALTA’ IL SOGNO DI MILANO CITTA’ STATO?
SERVE SCRIVERE PER IL SITO, ORGANIZZARE EVENTI, COINVOLGERE PERSONE, CONDIVIDERE GLI ARTICOLI, PROMUOVERE L’ISTANZA, AIUTARE O CONTRIBUIRE NEL FUNDING, TROVARE NUOVE FORME UTILI ALL’INIZIATIVA.
SE VUOI RENDERTI UTILE, SCRIVI A INFO@MILANOCITTASTATO.IT (OGGETTO: CI SONO ANCH’IO)

#VotoMilano

3 COMMENTI

  1. La proposta in sè è raggelante, la delazione reciproca è il capolinea delle più aberranti dittature, tipo la Germania Est.
    Detto questo, l’articolo è esilarante sotto molteplici aspetti.
    Guadagnare punti regalando libri alle bibliteche: ci saranno biblioteche che verranno inondate di copie di libri di Fabio Volo, Veltroni e Cuperlo.
    Filmare quello che lascia la cacca del cane con la targa… 😀
    Le riduzioni fiscali come premio AHAHAHAHAHAHAHAHAH… certo, e Babbo Natale quando arriva????
    E mi raccomando le giornate omaggio per la ZTL 😀 ahahahah come è umano lei… mi permette di entrare in auto nel regno dei radical chic per sentirmi per qualche ora anche io ricco, piddino, acculturato e tollerante…

Comments are closed.