Sala non molla: dopo i no di Governo e Regione ci prova con l’Europa per finanziare i NAVIGLI

La partita sulla riapertura dei navigli non è ancora chiusa. Dopo aver incassato il no da governo e Regione, il sindaco di Milano è volato a sorpresa a Bruxelles per incontrare il commissario ai trasporti Violeta Bulc.

Sala ha ottenuto un mezzo sì all’inserimento dei finanziamento dei Navigli nel budget 2021-2027. Si potrebbe fare se venisse cambiata la mobilità cittadina.

Perchè questo accada la condizione sine qua non proposta dalla UE è che la riapertura dei Navigli sia totale, non solo parziale.

Il costo della riapertura totale si aggira sui 450 milioni di euro, contro i circa 150 milioni previsti per la riapertura parziale per un totale di due chilometri.
In teoria i 150 milioni per la riapertura parziale potrebbero arrivare dal Governo o dalla Regione, cosa che però Sala giudica “improbabile”. Mentre invece è più possibilista sull’aiuto dell’Europa, vincolato a una “rivoluzione” nella mobilità e nei trasporti cittadini.

Attendiamo ora le prossime mosse di una partita che promette nuovi colpi di scena.

MILANO CITTA’ STATO

Leggi anche:
10 città stato del mondo che possono ispirare Milano
* E ora Milano Città Stato! Se non lo fa l’Italia, si può chiederlo all’Europa
Milano Città Stato sarebbe un bene soprattutto per l’Italia
Primo passo del consiglio comunale verso Milano Città Stato
Corrado Passera: Milano Città Stato è il più interessante progetto che ci sarà in Europa nei prossimi anni
“Proviamoci. Mi impegnerò personalmente”. Beppe Sala a Milano Città Stato

VUOI CONTRIBUIRE ANCHE TU A TRASFORMARE IN REALTA’ IL SOGNO DI MILANO CITTA’ STATO?
SERVE SCRIVERE PER IL SITO, ORGANIZZARE EVENTI, COINVOLGERE PERSONE, CONDIVIDERE GLI ARTICOLI, PROMUOVERE L’ISTANZA, AIUTARE O CONTRIBUIRE NEL FUNDING, TROVARE NUOVE FORME UTILI ALL’INIZIATIVA.
SE VUOI RENDERTI UTILE, SCRIVI A INFO@MILANOCITTASTATO.IT (OGGETTO: CI SONO ANCH’IO)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here