Quinto potere: il monopolio della ricchezza

Fino a che punto è lecito che una singola persona o un gruppo finanziario possa detenere una ricchezza rilevante del pianeta?


Pensiero del giorno.

Fino a che punto è lecito che una singola persona o un gruppo finanziario possa detenere una ricchezza rilevante del pianeta?


All’interno di alcuni ambiti specifici, come gli stati, è successo che una gran parte della ricchezza fosse detenuta da una singola persona. In fondo, anche lo stato sovietico deteneva praticamente tutto.
Però c’era sempre un limite legato alla sovranità del singolo stato. Quindi, a livello globale era difficile avere un controllo al di sopra di più stati.

Negli ultimi anni si sta assistendo a qualcosa mai accaduto nella storia. Come non era mai successo che un’azienda avesse il controllo delle informazioni su miliardi di persone, così per la prima volta accade che nelle mani di tre grossi fondi internazionali sia concentrata una quota rilevante della ricchezza mondiale.

Questa quota è in continuo aumento ed è rappresentata dalla partecipazione di controllo nelle più importanti multinazionali che spaziano in tutti i campi. Ma non solo. Sono anche creditori di rilevanza dei titoli di debito dei paesi sovrani.



Questa ricchezza smisurata con la commistione tra controllo di aziende private e possesso di quote di debito pubblico determina un potere di influenza diretta sui governi che sono indotti a legiferare a favore degli stessi, creando un ciclo di accrescimento continuo della ricchezza e, di conseguenza, della loro ingerenza planetaria.

Come esistono delle leggi anti trust sui mercati, è pensabile che un ristretto gruppo possa accumulare tutta la ricchezza del mondo senza nessuna restrizione?

Continua la lettura con: La vita è orientata all’energia

MILANO CITTA’ STATO 

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.