ABITANTI in Italia nel 2020: quanti sono?

L'ultimo aggiornamento sugli abitanti in Italia


Quanti abitanti ci sono in Italia, al 2020? Sono 60.317.000, in calo per il quinto anno di fila: 116.000 persone in meno rispetto all’anno precedente. Anche se restiamo il 23° Paese al mondo per popolazione, con 200 abitanti per km².

L’Italia è però al secondo posto nella classifica dell’età media, con una stima di 168,7 anziani ogni 100 giovani a gennaio 2019. Per il decimo anno consecutivo, le nascite registrano una diminuzione: nel 2019 ne sono state calcolate circa 435.000, il dato più basso mai registrato. La fascia d’età più corposa resta quella dai 45 ai 54 anni, dove si colloca il 16,2% della popolazione.


C’entra anche il fatto che l’Italia sia uno dei 13 paesi nel mondo con l’aspettativa di vita media superiore agli 83 anni, e infatti è 26esima nella classifica degli Stati per Indice di Sviluppo Umano: non male.

Quanti sono gli stranieri?

Dei 60 milioni sopramenzionati, 5.255.503 sono stranieri regolarmente residenti. Di questi, è rumeno quasi uno su cinque, poi ci sono albanesi, marocchini, cinesi, ucraini e filippini.



In totale, 2.639.447 sono europei, 1.140.012 africani, 1.092.840 asiatici, 380.146 americani, 2.236 oceaniani e, dato interessante, 822 apolidi regolarmente registrati. Sul regolarmente registrati si aprirebbe un mondo, ma per ora basta dire che le stime del numero di clandestini variano da un minimo di 279mila fino a un massimo di 461mila.

Sui 5 milioni di stranieri di cui abbiamo dati, la maggior parte di loro ha dai 35 ai 39 anni: sono 610.000. E sono in grande crescita: +12% dal 2018 al 2019, il continente dal quale arrivano più persone continua ad essere l’Europa – con un aumento del 50% un anno dopo l’altro.

Non così sorprendente se si pensa che nel 2019 sono stati 128.000 gli italiani che si sono trasferiti all’estero (22.803 sono partiti dalla Lombardia), cifra che ci pone tristemente al primo posto tra i paesi europei.

Quanti sono gli italiani all’estero?

I dati sugli italiani all’estero sono registrati dall’AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) e ci dicono che sono quasi 5,3 milioni, nel 2019 trasferitisi in 194 nazioni diverse, la maggior parte delle quali collocate in Europa – tutto torna.

Sta diventando man mano più considerevole il nascente fenomeno della sun migration: sempre più persone decidono infatti di emigrare per godersi la pensione, in un clima caldo e dove magari si può approfittare di un regime fiscale vantaggioso.

In generale, il Paese che accoglie più italiani è l’Argentina, 842.615 persone, seguita da Germania, Svizzera, Francia e Brasile. E poi via via sempre più giù fino alle nazioni che ospitano meno di dieci italiani, quasi tutte fuori dai grandi circuiti mondiali: Lesotho, São Tomé e Príncipe, Turkmenistan, Isole Salomone, Sud Sudan, Somalia, Micronesia, Isole Comore, Palau, Corea del Nord, Guyana, Saint Kitts and Nevis e, infine, le Isole Cook in Oceania e Dominica ai Caraibi, che ne hanno uno a testa: ci piacerebbe tanto conoscerli.

Continua la lettura con: quanti sono gli abitanti di Milano?

HARI DE MIRANDA

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.