Progetti AVVENIRISTICI che faremmo a Milano se disponessimo di miliardi di euro

Chissà, magari un giorno Milano potrà avere qualche miliardo in più. Basterebbe ricevere lo stesso trattamento che ha Roma (leggi: 12 miliardi passano da Roma allo Stato) oppure, più dignitoso, diventare una città stato. Nell’attesa che arrivi quel giorno cerchiamo di farci trovare pronti su come impiegarli.

Progetti AVVENIRISTICI che faremmo a Milano se disponessimo di miliardi di euro

Creare una video sorveglianza di droni nei parchi pubblici tenendoli aperti 24 ore su 24 (Andrea Urbano)

Hyperloop Malpensa-Linate, concentrando Linate diventa su Italia ed Europa e rafforzando Malpensa sulle rotte intercontinentali (Hari De Miranda)

12 linee metropolitane e la Circe line così che non esisterebbe una sola zona del territorio non raggiungibile in modo rapido, eliminerei inoltre tutti i veicoli a motore compreso gli ibridi tranne quelli elettrici puri… (Luigi Sozio)

Servire tutta la città con un riscaldamento sotterraneo come a New York che infatti ha livelli di inquinamento minimi (Massimo Ambrogio)

Creerei un mega ricovero super funzionale per senza tetto, con poli ambulatori e centro di ri-avvio al mondo del lavoro (Maddalena Molteni)

Rifarei l’Expo, stavolta permanente (Daniele Gabrieli)

Renderei Milano la prima città fotocatalizzata al mondo e torri che depurano l’aria, per azzerare lo smog (Andrea Zoppolato)

Stazione Centrale a forma di croce come la Hauptbhanhof di Berlino, su un piano treni da nord a sud, su un altro piano sotterraneo treni da ovest a est, evitando così il raccordo di binari che sventra la città

Totale internamento della circonvallazione esterna e in generale portare la circolazione delle auto sottoterra (Luca Bensaia)

Il Sound Tube di Melbourne è un esempio di road tunnel che coniuga efficienza e meraviglia

Riapertura totale dei navigli e trasformazione scalo farini nella spiaggia di Milano (Fabio Marcomin)

ALTRE IDEE:

Mezzi pubblici elettrici e a impatto zero

Mezzi pubblici in funzione 24 ore

Mega parcheggi gratuiti al capolinea delle metropolitane

Micropagamenti per il recupero della plastica

Velostazioni sotterranee: parcheggi di bici sottoterra

Parcheggi a scomparsa per le auto sui marciapiedi

Ricostruire parti della vecchia Milano

Cartelli distintivi per i quartieri (così si capisce quando si entra o si esce da un quartiere)

Distruzione delle case popolari orrende e ricostruzione di palazzi molto più belli ed edificanti da assegnare a famiglie nel bisogno

MILANO CITTA’ STATO

#VotoMilano