Ospita solo opere dell’ottocento. Mentre quelle del novecento sono al PAC

Realizzata alla fine del settecento come residenza del conte Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Villa Reale è uno dei capolavori del Neoclassicismo milanese. Rappresentava l’ingresso fisico e simbolico per chi arrivava da Vienna.

Trasformata nel 1921 in sede delle raccolte milanesi d’Arte Moderna, Villa Reale offre ai propri visitatori una straordinaria collezione di opere interamente dell’Ottocento, mentre le opere del Novecento sono nel vicino Padiglione d’Arte Contemporanea (PAC), realizzato nel 1955.

Milano Città Stato. Il grande sogno dei milanesi


close

Ricevi in email i nuovi articoli di Milano Città Stato... scegli tu la frequenza!

Facendo click sul bottone "Iscriviti" accetti di ricevere via email le newsletter di Milano Città Stato. I tuoi dati saranno trattati in conformità alla normativa GDPR (link privacy)