🔴 Obiettivo: MILANO CAPITALE dello SPORT. Si inizia con il BASKET

Ma tra Milano e il suo grande obiettivo.... c'è un terzo incomodo

Credits: sportfair.it

Milano asso-pigliatutto: da qui alle Olimpiadi deve ospitare tutti gli eventi sportivi a cui è possibile pensare di dare accoglienza. Lo annuncia l’Assessora Riva in occasione della presentazione dell’Eurobasket di settembre. Ma andiamo con ordine, perché tra Milano e l’obiettivo di Riva…. c’è un terzo incomodo

Obiettivo: MILANO CAPITALE dello SPORT. Si inizia con il BASKET

-100: iniziato il countdown per l’Eurobasket

sportfair.it

Dal 2 all’8 settembre Milano ospita al Forum di Assago le gare della nazionale italiana di basket, per il girone C di qualificazione alla fase finale di Berlino.
«Mancano 100 giorni al ritorno del grande basket in Italia, dopo 31 anni: l’ultima volta era a Roma, questa volta il basket ha scelto Milano», annuncia Martina Riva, Assessora milanese con delega allo sport.
Per scandire i prossimi 100 giorni è stato scelto un orologio countdown, che da Piazza Duomo ricorderà a Milano l’illustre appuntamento. Allo scadere del countdown inizia il girone dell’Eurobasket, con gli azzurri impegnati nella gara d’esordio contro l’Estonia.
Il girone è completato da Gran Bretagna, Ucraina, Grecia e Croazia.


Leggi anche: La trasformazione della VALTELLINA per le OLIMPIADI

# La “missione” di Milano

«Da qui ai Giochi Olimpici Milano deve puntare ad ospitare tutti i grandi eventi sportivi che è materialmente possibile ospitare, ed iniziare così ad affermarsi anche come capitale dello Sport».
Martina Riva non si nasconde e mette sul piatto tutte le ambizioni di Milano, consapevole che «i grandi eventi sportivi come questo rappresentano una straordinaria occasione per aumentare ulteriormente la capacità attrattiva della nostra città».

In un recente passato Riva ha ricordato che Milano sarà sede della Champions League di pallanuoto e che le piacerebbe aiutare l’organizzazione di altri grandi eventi sportivi, magari legati al rugby e al movimento del grande nuoto internazionale.



Leggi anche: Le PICCOLE COSE da FARE a Milano per renderla davvero EUROPEA

# Il terzo incomodo

leggofuorigrotta IG – Banchina fermata Duomo Napoli

Ma tra Martina Riva e il suo obiettivo per Milano, proprio ieri si è materializzato il terzo incomodo. Con un tempismo eccezionale Emanuela Ferrante, Assessora allo sport di Napoli, ha annunciato la candidatura ufficiale di Napoli come Capitale Europea dello Sport per il 2026.
A margine di un protocollo di intesa tra la città partenopea e il CONI, Napoli lancia la sfida puntando proprio quel 2026, l’anno dei Giochi Olimpici invernali a Milano, per far ripartire il proprio movimento sportivo.

Il titolo di Capitale dello Sport viene assegnato da ACES Europe. Milano lo è stata nel 2009 e nel 2024 toccherà a Genova. Per rispettare questa prestigiosa assegnazione, è necessario dare attuazione ad un anno impegnativo, in cui la città prescelta ospita almeno 36 eventi sportivi, di portata nazionale e internazionale.

Leggi anche: La NUOVA CITTADELLA dello SPORT alle porte di Milano

# La grande festa dello sport a Milano

daschorsch via Pixabay

In attesa di conoscere le decisioni di ACES Europe in merito a questa novità, Milano si prepara ad una grande festa dello sport, proprio con il girone dell’Eurobasket.
Martina Riva, la più loquace della nutrita pattuglia di autorità presente ieri in galleria, promette questi agli appassionati del basket e di Milano.
Uno dei centri nevralgici dell’Eurobasket di inizio settembre sarà proprio Piazza Duomo, dove verrà allestita una Fan Zone che «permetterà sia ai milanesi sia ai tanti turisti che arriveranno da tutta Europa di mescolarsi e di condividere la loro passione».

Milano sembra aver trovato la tattica giusta per tornare a canestro. Come puntualizza Riva «i dati degli arrivi a Milano sono tornati sostanzialmente quelli da record del 2019 […] ma è anche un promemoria per ricordarci che non c’è un minuto da perdere nella promozione internazionale della nostra città».
Napoli riuscirà a stoppare questo formidabile “tiro da tre punti” che Milano ha scagliato?

Continua la lettura con: OLIMPIADI a MILANO: le 7 opere da MEDAGLIA d’ORO

LAURA LIONTI

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/