MILANO-GENOVA in meno di un’ORA: l’ultima novità sui LAVORI

90,7 km di tunnel con la galleria ferroviaria più lunga in Italia

1
Terzo valico

Il collegamento ferroviario con la galleria più lunga d’Italia.

MILANO-GENOVA in meno di un’ORA: l’ultima novità sui LAVORI

# 90,7 km di tunnel con la galleria ferroviaria più lunga in Italia

Terzo valico

Terzo Valico, Nodo ferroviario e scalo merci Campasso rientrano in un progetto unificato nel 2019 e del valore di quasi 7,4 miliardi di euro, che ha l’obiettivo di dare un colpo di acceleratore alla nuova ferrovia tra Genova e la valle del Po. Considerando anche le ulteriori opere in sotterraneo, il progetto unico Terzo Valico dei Giovi – Nodo di Genova prevede la costruzione di 90,7 km di tunnel. La Galleria di Valico con i suoi 27 km sarà la galleria ferroviaria più lunga in Italia.

Lungo la rete ferroviaria del Terzo Valico dei Giovi si muoveranno merci e persone a 250 chilometri orari, favorendo i collegamenti tra le regioni del Nord Italia e dell’Europa. L’infrastruttura si inserirà poi nel corridoio Reno-Alpi, uno degli assi della rete strategica transeuropea di trasporto (TEN-T core network). Il nodo di Genova consentirà invece di separare i flussi di traffico tra treni regionali e treni a lunga percorrenza.

Leggi anche: Da MILANO a GENOVA in TRENO in meno di un’ora: ci vuole qualcosa in più

# Nel 2026 il transito dei treni su una canna sola

Credits webuildgroup IG – Terzo Valico

L’ultimo aggiornamento sui lavori arriva da Edoardo Rixi, viceministro alle Infrastrutture, che durante a Shipping Week che si è tenuta la scorsa settimana a Genova ha dichiarato: “Per il 2026 prevedo il transito dei treni probabilmente su una canna sola, come avvenuto ad esempio in Svizzera, visto che il problema è legato a problemi geologici sorti durante i lavori. Ma devono cambiare, e l’abbiamo già previsto a luglio scorso, i metodi di lavorazione. Nel senso che normalmente si scava e poi si fa l’andamento ferroviario. Ciò costa di meno. Invece sul Terzo Valico si manterrà un andamento ferroviario mentre si scava per ridurre di due anni i tempi“.

# Da Milano a Genova in meno di un’ora dal 2028

Credits: RFI – Quadruplicamento Milano Pavia

Il 2026 non sarà comunque l’anno in cui verrà ridotto il tempo di percorrenza in treno da Genova Principe a Milano Rogoredo da 1h e 39 minuti attuali a 53 minuti. Bisognerà infatti attendere il quadruplicamento della linea tra Tortona e Milano previsto per intero solo tra il 2027 e il 2028.

Fonte: Ferrovie.info

Continua la lettura con: SUD ad ALTA VELOCITÀ: il progetto da PALERMO a BARI. E come potrebbe accelerare il viaggio per Milano

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


I Libri di Milano Città Stato a casa tua: scopri come fare
Articolo precedenteGli INTERNI di MERLATA BLOOM: il videoreportage con gallery fotografica di ANDREA CHERCHI
Articolo successivoUn MILANESE e i TAXI di ROMA: lo CHOC dell’ATTESA INFINITA (IMMAGINI)
Fabio Marcomin
Giornalista pubblicista. Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia. Il mio background: informatica, marketing e comunicazione. Curioso delle nuove tecnologie dalle criptovalute all'AI. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.

1 COMMENTO

  1. PER QUADRUPLICARE LA TRATTA TRA VOGHERA E PAVIA OCCORRERA’ COSTRUIRE O AMPLIARE I PONTI SUL PO E SUL TICINO. PERSONALMENTE NON NE HO MAI SENTITO PARLARE. E’ VERO CHE SE SI TOGLIESSE O RIDUCESSE IL TRAFFICO MERCI SOPRATTUTTO DIURNO (E’ POSSIBILE MA SAREBBE LUNGO SPIEGARLO) LA CAPACITA’ SU QUELLA TRATTA SAREBBE SUFFICIENTE PER AUMENTARE I TRENI VIAGGIATORI – MA VA TENUTO CONTO DELLA DIRAMAZIONE PER BRONI, STRADELLA E PIACENZA CHE ATTUALMENTE HA UN SERVIZIO ORARIO DA/PER MILANO GRECO E ANCHE DELLE RELAZIONI DIRETTE MILANO-ALESSANDRIA VIA TORTONA CON CORSE PER ASTI.
    IL QUADRUPLICAMENTO ROGOREDO-PAVIA CONSISTE NEL COSTRUIRE UNA LINEA VELOCE RISPETTO ALLA QUALE QUELLO TRA PIEVE EMANUELE E ROGOREDO DOVREBBE ESSERE ALTRA COSA. MA SU QUESTI ARGOMENTI ANCHE LE RIVISTE SPECIALIZZATE NON SPIEGANO QUASI NULLA.

La sezione commenti è chiusa.