L’hotel più SPAVENTOSO del mondo: si dorme in una BARA

Lasciate ogni speranza voi che entrate: bare in cui dormire, gabbie, e tavoli appesi al muro è tutto ciò che vi attende

Credit: @unusualhotel

Entrate nell’hotel, fate il check in, prendete la vostra chiave e finalmente vi dirigete in camera.
Aprite la porta ed ecco la stanza meravigliosa in cui alloggerete: le pareti sono di un colore tenue, le tende sembrano pulite e al centro della stanza un paio di bare bianche in cui dormire.
Come? Non è quello che vi aspettavate? Troppo tardi, benvenuti al Propeller Island City Lodge, l’hotel da brivido in cui si dorme nelle bare.

L’hotel più SPAVENTOSO del mondo: si dorme in una BARA

#L’hotel più spaventoso del mondo

Credit: veneya.com.ua

Berlino, una città frenetica e forse un po’ caotica che però sembra quasi un paradiso in confronto all’hotel che ospita in una delle sue vie.
É proprio nella capitale tedesca infatti, che si trova uno degli hotel più strani al mondo.

Il Propeller Island City Lodge, il cui nome deriva dal romanzo tra avvenuta e  fantascienza scritto da Jules Verne nel 1895, si trova nel quartiere Schoeneberg, nella zona ovest di Berlino.

Fatto a mano e ideato completamente dall’artista Lars Stroschen, soggiornare qui è un’esperienza davvero unica.

L’artista tedesco che ha dato il via a questa follia in quattro mura utilizzò l’ambientazione prima come set per degli shooting fotografici per poi trasformarlo in un hotel.

Il Propeller Island City Lodge può essere considerato come un vero e proprio museo in cui dormire: ogni stanza ha un suo tema e nulla è lasciato al caso.

Forse fin troppo dato che ovunque ci si giri sembra di essere in un film dell’orrore.

#Dormire in una bara

Credit: @maryana.gev

Che sia un modo per riscoprire il valore della vita o solo il desiderio di fare qualcosa di estremo, dormire in una bara non è di certo un’esperienza per tutti.
L’hotel nella capitale tedesca offre una stanza piena di bare bianche in cui dormire.

Ogni bara è solo per una persona e, come se non bastasse, si possono chiudere, lasciando una piccola fessura solo per respirare.

Se passare la notte in un’agenzia funebre non rientra nei vostri desideri non vi preoccupate, il Propeller Island City Lodge ne ha per ogni gusto, o quasi.

Questo hotel da incubo contiene infatti 32 camere, ognuna con un tema e ognuna più folle e spaventosa dell’altra.
Facciamo il tour delle camere più assurde di questo hotel.

#La camera coperta di specchi

Credit: @the_guide_armenia

Questa stanza contiene solo un letto tondo circondato da centinaia di specchi; le luci accecanti e la struttura di metallo del letto rimandano subito ad una sorta di sala chirurgica.

Chi non ha mai sognato di aprire gli occhi durante il sonno e vedere 300 sagome intorno a sè?

#La stanza sotto-sopra

Credit: @travel_with_yanessadi

Quella sotto-sopra è l’unica camera che possiede quattro letti.

Tutti gli arredi e i mobili pendono dal soffitto mentre i letti sono incastonati nel pavimento dando la sensazione di trovarsi in un mondo parallelo.

Giusto per darvi un’idea: state dormendo, aprite gli occhi e la prima cosa che vedete è un tavolo che sembra vi stia per cadere addosso.

Penso che ormai sia chiaro a tutti che il Propeller Island City Lodge non è un posto dove si va per rilassarsi.

#La camera con le gabbie

Credit: @therelocos

Una delle camere più amate di questo hotel è quella con le gabbie.

Al centro di questa stanza ci sono due gabbie che poggiano su palafitte alte più di un metro e mezzo.

Sul sito dell’hotel questa stanza viene considerata da due persone (come il numero dei letti) o da quattro, dato che, stando a quanto consigliato sul sito, i bambini amano dormire in queste strutture di metallo.

#Dormire al Propeller Island City Lodge

Dormire al Propeller Island City Lodge costa dai 70 per arrivare fino ai 120 euro.

Il rischio di dormire in questo hotel è di diventare pazzi e come sottolineano molti clienti, non bisogna aspettarsi il servizio in camera e bagni privati con le saponette profumate.

Questo hotel non è famoso per i suoi confort ma alla fine, chi ha i confort all’inferno?
E voi? Ci dormireste?

Continua la lettura con: A un’ora da Milano si può DORMIRE nella CAMERA appesa a un ALBERO

ARIANNA BOTTINI

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.