La prima comunità straniera di Milano sono i FILIPPINI

Vengono definiti tutti “casa e chiesa”, discreti, affidabili, onesti, lavoratori e molto molto cattolici. Sono 30.615 costituendo la prima comunità straniera di Milano. In nessun’altra città italiana sono così tanti e usano le parrocchie come punto di ritrovo.

Nonostante siano così numerosi non è facile trovarli in giro per Milano, specie al di fuori dell’orario di lavoro. In realtà hanno alcune frequentazioni tipiche. 

La loro chiesa preferita è Santa Maria del Carmine a Brera, ma si trovano anche in via San Tommaso o a San Lorenzo.

In estate affollano il Montestella con barbecue collettivi.

Hanno feste religiose molto sentite, come a metà dicembre il “Tim man gavig”, a Natale quando celebrano la “messa del gallo” e a fine maggio festeggiano le “Flores de maio”, ovvero le ragazze in fiore, che fanno il loro debutto in società.

Fonte: Repubblica

MILANO CITTA’ STATO

Leggi anche:
10 città stato del mondo che possono ispirare Milano
* E ora Milano Città Stato! Se non lo fa l’Italia, si può chiederlo all’Europa
Milano Città Stato sarebbe un bene soprattutto per l’Italia
Primo passo del consiglio comunale verso Milano Città Stato
Corrado Passera: Milano Città Stato è il più interessante progetto che ci sarà in Europa nei prossimi anni
“Proviamoci. Mi impegnerò personalmente”. Beppe Sala a Milano Città Stato

VUOI CONTRIBUIRE ANCHE TU A TRASFORMARE IN REALTA’ IL SOGNO DI MILANO CITTA’ STATO?
SERVE SCRIVERE PER IL SITO, ORGANIZZARE EVENTI, COINVOLGERE PERSONE, CONDIVIDERE GLI ARTICOLI, PROMUOVERE L’ISTANZA, AIUTARE O CONTRIBUIRE NEL FUNDING, TROVARE NUOVE FORME UTILI ALL’INIZIATIVA.
SE VUOI RENDERTI UTILE, SCRIVI A INFO@MILANOCITTASTATO.IT (OGGETTO: CI SONO ANCH’IO)