FelliniCittà: il BORGO romagnolo che celebra il grande regista con le sue CASE DIPINTE (Gallery Fotografica)

L’antico borgo di marinai e pescatori è il più antico e importante della città di Rimini. Ecco la sua storia e il legame con il regista della "Dolce Vita"

Credits: Hotel Corallo - Murale Fellini

Borgo San Giuliano è il più antico e importante dei borghi della città di Rimini. Ecco la sua storia e il legame con il regista della “Dolce Vita”.

FelliniCittà: il BORGO romagnolo che celebra il grande regista con le sue CASE DIPINTE (Gallery Fotografica)

# Borgo San Giuliano è il più antico e importante dei borghi della città di Rimini 

Credits: hotelvillaadriatica
IG – Borgo San Giuliano

La storia del “Borgo San Giuliano” risale al XI secolo, a tutti gli effetti il più antico e importante borgo della città di Rimini. All’epoca era un quartiere popolare fatto di vicoli e casette basse, abitato da artigiani, agricoltori, pescatori e marinai. Questo, unito al fatto che fosse separato da Rimini da un ponte, ha reso per secoli questa zona autonoma dal resto della città.


Credits: nudecrud IG – Ponte di Tiberio Rimini che collega la città al “borgo”

Per raggiungerlo dalla “città moderna” si attraversa infatti il Ponte Tiberio di epoca romana, sopra il fiume Marecchia, eretto per decreto dell’Imperatore Augusto e portato a compimento al successore Tiberio. La sua popolarità come località di mare per i vacanzieri si è accresciuta a partire dalla metà dell’800 quando fu costruito il primo stabilimento balneare. Il borgo conserva ancora oggi il fascino della sua storia passata, con le sue stradine, le case colorate, le piazzette e quell’atmosfera marinara senza tempo, mescolato alle moderne attività e ai locali caratteristici, quali ristoranti e osterie.

# Fellini era uno dei suoi più grandi ammiratori e il borgo racconta il suo cinema con murales sulle pareti delle sue case colorate

Federico Fellini è risaputo essere stato tra i più grandi ammiratori del borgo e non è un caso che le sue pellicole cinematografiche fossero popolate dalle suggestioni di questo luogo, dei personaggi e delle storie che lo hanno animato. Nel 1994, in occasione della scomparsa del regista de “La dolce vita” durante la “Festa de’ Borg”, le scene dei suoi film più famosi e i personaggi indimenticabili come Volpina, Scureza, Gelsomina, Ginger e Fred sono stati dipinti sui muri delle case da pittori riminesi e non solo. Quello che si presenta ai turisti è un museo a cielo aperto di murales dai colori sgargianti in un suggestivo borgo a un passo dal mare.   

 



Fonte: borgosangiuliano.it

Continua la lettura con: Il PARCHEGGIO trasformato in una TERRAZZA sul MARE

FABIO MARCOMIN

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.