LA LINEA 1000: un servizio in elicottero per collegare Milano a mare, laghi e aeroporti

Aggiungere alle linee della metro una linea coperta da elicotteri?

Non sempre si può anticipare il futuro, ma inseguirlo, per una città che punta ad essere protagonista a livello mondiale, è un obbligo. Non sempre si può arrivare primi nelle innovazioni, nelle svolte ambientaliste e nei processi di cambiamento, ma almeno per secondi sì.
Bisogna osare, con decisione, senza dubbi e senza tentennamenti: occorre decollare.

LA LINEA 1000: un servizio in elicottero per collegare Milano alle sue mete naturali

A New York e a Londra già esiste, a Milano se ne era parlato ma, purtroppo, come spesso accade, oltre ai buoni intenti non si è poi andati: si dovrebbe istituire anche sopra le guglie un servizio di transfer tramite elicottero, per collegare la città (ed il suo hinterland) ai vari aeroporti e alle più frequentate destinazioni extra urbane, come i laghi.
Consapevoli che ci possano essere problematiche tecniche e legislative, siamo anche certi che le si possa risolvere.


La linea di elicotteri sarà la linea 1000. Un servizio regolare e frequente da e per Malpensa, Orio, Linate e i grandi laghi o alla Liguria, sarebbe una buona occasione per facilitare gli spostamenti dei passeggeri, soprattutto della clientela facoltosa, che attirerebbe interesse ad investire sugli scali meneghini da parte delle compagnie aeree e che creerebbe posti di lavoro.

Tra i vantaggi ci sarebbe inoltre, certamente, quello di alleggerire il traffico stradale, soprattutto con l’arrivo di personalità che necessitano di rumorose e ingombranti scorte per raggiungere la destinazione una volta atterrati e che così, invece, la raggiungerebbero in pochi minuti senza incontrare, né creare, intralcio.

Gli elicotteri non necessitano di grandi spazi per effettuare le operazioni di decollo e di atterraggio, postazioni ne esistono già e non sarebbe certo impossibile costruirne altre.



Leggi anche: Il servizio pubblico in elicottero alla milanese

I tre aeroporti di riferimento, sebbene sotto utilizzati, arrivano a quasi 50 milioni di passeggeri all’anno, destinati ad aumentare sensibilmente. Non ci sono dubbi che, tra di essi, qualche migliaio non esiterebbe ad utilizzare la nuova linea.

Quante aziende, quanti professionisti, prima di scegliere dove aprire una sede o un ufficio, non prenderebbero in considerazione anche questo aspetto?

 

ANDREA URBANO

 

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

 

Leggi anche:
* 10 città stato del mondo che possono ispirare Milano
* E ora Milano Città Stato! Se non lo fa l’Italia, si può chiederlo all’Europa
* Milano Città Stato sarebbe un bene soprattutto per l’Italia
* Primo passo del consiglio comunale verso Milano Città Stato
* Corrado Passera: Milano Città Stato è il più interessante progetto che ci sarà in Europa nei prossimi anni
* “Proviamoci. Mi impegnerò personalmente”. Beppe Sala a Milano Città Stato

VUOI CONTRIBUIRE ANCHE TU A TRASFORMARE IN REALTA’ IL SOGNO DI MILANO CITTA’ STATO?
SERVE SCRIVERE PER IL SITO, ORGANIZZARE EVENTI, COINVOLGERE PERSONE, CONDIVIDERE GLI ARTICOLI, PROMUOVERE L’ISTANZA, AIUTARE O CONTRIBUIRE NEL FUNDING, TROVARE NUOVE FORME UTILI ALL’INIZIATIVA.
SE VUOI RENDERTI UTILE, SCRIVI A [email protected] (OGGETTO: CI SONO ANCH’IO)