25 RISTORANTI di Milano dove MANGIARE con MENO di 25 euro

Ecco dove sono e cosa si mangia

Credits rizzorizzo2 - Osteria dell'Acqua Bella

Scegliere il giusto locale dove mangiare bene spendendo poco si rivela spesso un impresa ardua a Milano. Fine Dining Lovers ha stilato un elenco con 25 indirizzi top. Ecco dove sono e cosa si mangia.

25 RISTORANTI di Milano dove MANGIARE con MENO di 25 euro

#1 Sciatt à Porter, specialità valtellinesi

Credits sciattaporter – Sciatt à Porter

In questo piccolo locale vicino Corso Como, Sciatt à Porter, si mangiano piatti sia freddi che caldi. Famoso per i suoi sciatt, buonissimo street food della Valtellina qui servito in un cono a 7,50 euro. Oltre a questo ci sono taglieri a partire da 13 euro, pizzoccheri 14,50 euro, polenta e brasato 20 euro, e una buona scelta di vini valtellinesi.


Indirizzo: viale Monte Grappa 18

#2 Tripburger, con carni da tutto il mondo

Credits tripburger – Tripburger

Da Tripburger le carni arrivano da tutto il mondo e sono servite soprattutto in versione hamburger insaporite da salse tutte da scoprire. Se volete mangiare bene e spendere ancora meno c’è la serata universitaria. Per un burger e una birra artigianale non si va oltre i 20 euro.

Indirizzo: via Emilio Cornara, 8



#3 Ostello Madama, un mix di tradizione e di street food rivisitato

Credits esstille – Ostello Madama

Ostello Madama oltre a essere un ostello è anche ristorante e bar dove fare brunch, aperitivo, pranzo e cena. Nel menu, che varia molto in base alla stagione e alle disponibilità del mercato, si trovano hamburger a 10 euro, insalate a 7 euro. Il cibo, in questo locale vicino alla Fondazione Prada, è un mix di tradizione e di street food rivisitato, con aggiunta di proposte vegan.

Indirizzo: via Benaco, 1

#4 Pizzium, la pizza napoletana 

Credits cyster_in_the_kitchen – Pizzium

Pizzium è fra le pizzerie di nuova generazione un caso di successo in città, con continue nuove aperture, arrivate ormai a sei. Le pizze hanno un impasto leggero per un effetto complessivo mai pesante e i prezzi vanno dalla Marinara a 6 euro fino a quelle regionali un po’ più strutturate per un massimo di 12 euro. Con la formula pranzo a soli 10 euro, dal lunedì al venerdì interessante, è incluso un piatto a scelta fra una decina di proposte che vanno dalla pizza margherita all’insalatona, dalla lasagne ai cavatelli alla sorrentina. Tra le specialità il panuozzum, il mitico panuozzo, ripieno di polpette al sugo.

Indirizzi: Via Procaccini 30, via Anfossi 1, viale Tunisia 6, viale Andrea Doria 17, via Vigevano 33, via Pola 11

#5 Macelleria Popolare, con soli carni bio grass-fed

Credits mercurio_fabio IG – Macelleria popolare

All’interno del Mercato Comunale, affacciato sulla Darsena di piazza XXIV Maggio c’è la Macelleria Popolare, del mitico Giuseppe Zen, il cuoco-macellaio diventato famoso per il suo street food da Mangiari di Strada. Le carni bio grass-fed, provenienti da animali nutriti solo con erba, sono il suo “marchio di fabbrica. A prezzi modici potrete trovare dagli hamburger agli arrosticini, oltre a una buona selezione di vini.

Indirizzo: piazza XXIV Maggio, Mercato Comunale

#6 Trapizzino, il triangolo di pizza bianca romana farcito 

Credits mymilanofood – Trapizzino

La specialità di Trapizzino, alla sua terza apertura in città in Porta Romana, è l’angolo di pizza bianca farcito con le ricette iconiche della cucina romana, con i sapori regionali italiani o con le specialità internazionali. Tra i ripieni il pollo alla cacciatora o la parmigiana di melanzane. Con soli 4,50 euro si può assaggiare più di un trapizzino a cui magari aggiungere il classico supplì.

Indirizzi: Via Marghera, 12,  Ripa di Porta Ticinese, 2, Corso Lodi, 1

#7 Gesto, le tapas per tutte le tasche

Credits laguidamichelle IG – Gesto

Gesto offre una cucina fresca e curata, con prezzi ridotti rispetto alla media cittadina. Qui sono può provare qualche piattino/tapas cucinato bene in un ambiente che invita alla socialità. Il prezzo medio a piattino è di 7 euro.

Indirizzi: via Giuseppe Sirtori, 15, Ripa di Porta Ticinese, 51

#8 Il Giardino di Giada, menu cinese in Duomo

Credits beatrice.zunino – Giardino di Giada

Il giardino di Giada è aperto dal 1980, a pochi passi dal Duomo. Offre un classico menu cinese con dim dum e zuppe, pesce al vapore, spaghetti di riso e soia. Nonostante la location in pieno centro i prezzi sono tutt’altro che inaccessibili.

Indirizzo: Via Palazzo Reale, 5

#9 Arci Bellezza, cucina casalinga al giusto prezzo

Arci bellezza

L’Arci Bellezza è un indirizzo storico per i milanesi, vicino al parco Ravizza, che soprattutto d’estate scelgono di sedersi nell’ampio cortiletto mangiando piatti di pesce, buoni fritti e dolci semplici ma gustosi. Una cucina casalinga, essenziale ma di buona qualità, a meno di 20 euro.  

Indirizzo: via Giovanni Bellezza, 16

#10 Vista Darsena, lo smart bar aperto dalla colazione fino a tarda sera

Credits vista.darsena IG – Vista Darsena

Vista Darsena si definisce uno smart bar con servizio di cucina, con proposte che vanno dal Meat burger alla lasagna classica, dalle focacce farcite ai piatti del giorno, fino alla cucina internazionale come il pollo al curry e salmone teriyaki. Aperto dalla colazione a mezzanotte, passando per la merenda e l’aperitivo. La spesa media è di 15 euro.

Indirizzo: viale Gabriele D’Annunzio, 20

#11 Pescetto, dove mangiare pesce al peso

Credits pescetto_milano – Il pescetto

In via Alessandro Volta c’è un indirizzo unico dove il pesce si mangia al peso, Pescetto. Non è uno street food e nemmeno una pescheria. Non ci sono i camerieri, le ricette sono semplici e la materia prima è sempre molto fresca. I prezzi sono per tutte le tasche.

Indirizzo: Via Alessandro Volta 9

#12 Poporoya, l’autentico sushi giapponese

Credits poporoya_sushi_bar IG – Poporoya

Poporoya è il posto ideale per mangiare l’autentico sushi giapponese a 25 euro. Potete anche scegliere lo speciale Chirashi del Maestro Shiro a soli 15 euro e aggiungere dei roll o qualche piatto cucinato. Come nei tradizionali ristoranti giapponesi si prende l’ordinazione alla porta, si aspetta pazientemente il proprio tavolo, si mangia e si va via subito dopo il dessert.

Indirizzo: via Eustachi 17

#13 Giacomo Rosticceria, un locale elegante in una villetta della Vecchia Milano

Credits giacomo_milano – Giacomo Rosticceria

Giacomo Rosticceria è un locale elegante in una villetta della Vecchia Milano. Il menu cambia ogni giorno, con una proposta semplice ma di qualità, puntando sugli evergreen della cucina italiana: lasagne alla bolognese, parmigiana di melanzane, oppure mondeghili con chips di patate e pollo allo spiedo nostrano con patate al forno, pappa al pomodoro. C’è posto ai tavoli che si trovano all’ingresso, nella saletta al piano superiore o nel piccolo dehor esterno.

Indirizzo: via Sottocorno 36

#14 Osteria dell’Aquabella, la tradizione culinaria milanese a buon prezzo

Credits rizzorizzo2 – Osteria dell’Acqua Bella

L’Osteria dell’Acquabella consente di mangiare cibo tradizionale milanese a un prezzo contenuto. I primi del giorno sono l’affare da prendere al volo, così come la polenta in tutte le sue declinazioni. Tutti i piatti sul menu sono abbastanza economici, gradevoli e sostanziosi. Solo ordinando i vini dalla carta si superano i 25 euro.

Indirizzo: via San Rocco, 11

#15 Mare Culturale Urbano, la cascina urbana 

Credits silviagavioli__ IG – Mare Culturale Urbano

Il Mare Culturale Urbano è una cascina aperta con eventi, workshop e birreria con cucina, frutto di un recente progetto di riqualificazione. La cucina è semplice con alcuni tocchi etnici e si passa dagli antipasti da 6 a 10 euro, ai primi dai 10 ai 14 euro come tonnarelli cacio e pepe alle tagliatelle fresche con canocchie e friggitelli, ai secondi con un costo medio di 14 euro fino a contorni e dolci a non più di 6 euro.

Indirizzo: Via Giuseppe Gabetti, 15

#16 MAIDO, famoso per le frittate giapponesi

Credits maido_milano IG – Maido

MAIDO è un piccolo locale asiatico le cui specialità sono gli okonomiyaki: frittate giapponesi con pancetta, gamberi o verdure. Oltre a questo ci sono onigiri ripieni, mochi e rice burger. Tutto di qualità e un prezzo inferiore ai 25 euro.

Indirizzi: via Savona 15, via Jacopo dal Verme 16 

#17 God Save the Food, il ristorante healthy 

Credits beatrice.zunino – God Save the Food

God Save the Food conta in città ben 4 locali, dopo il primo di via Tortona. La proposta del ristorante è un menu healthy e leggero, con gustosi piatti vegetariani. I preferiti dai clienti sono i wok che hanno un prezzo medio di circa 16 euro.

Indirizzi: piazza del Carmine 1, via Tortona 34, via Bellotti 2 angolo viale Piave, Rinascente

#18 Pescaria, per gli amanti dei panini pugliesi

Credits thepresidentreal IG – Pescaria Milano

Il marchio pugliese Pescaria, arrivato a Milano qualche anno fa, è la metà ideale per gli amanti dei classici panini di mare. Le materie prime sono di qualità e i panini abbondanti con abbinamenti golosi e prezzi abbordabili. Oggi conta due locali in città.

Indirizzi: via Bonnet 5, via Solari 12

#19 Santeria Paladini, ideale per un brunch 

Credits cristianorsini IG – Santeria Paladini

Alla Santeria Paladini, tra buona musica, reading e molto altro, si può avere un brunch, un aperitivo o semplicemente un pasto a Milano ad un massimo di 20 euro a persona, bicchiere di vino o birra compreso. Conosciuta per i sandwich e i piatti che cambiano ogni mese, fra pasta e secondi, quasi mai oltre i 10 euro. In viale Toscana c’è anche lo spin off Santeria Social Club.

#20 Giolina, la pizza con il cornicione a canotto

Credits giolina_milano – Giolina

Giolina, sorella della pasticceria Gelsomina, con il suo inconfondibile stile vintage, che strizza l’occhio al mood dandy-rock, propone un’ottima pizza napoletana a canotto, con il cornicione alto. Le materie prime e gli ingredienti dei topping celebrano le piccole eccellenze italiane, come i pomodorini del Piennolo giallo o il guanciale di Amatrice, e i prezzi delle pizze oscillano dai 6,50 ai 13 euro, quelli degli antipasti dai 4,50 agli 11 euro.

Indirizzo: via Bellotti 6

#21 Love Poke, le bowls di “sushi hawaiano”

Credits lovepoke – Foodspirit

Le amatissime bowls di “sushi hawaiano”, le famose poke, hanno preso piedi da anni anche a Milano con numerosi locali. Una delle insegne più presenti è Love Poke, con undici punti vendita, che propone le bowls con Riso, proteine e vegetali da mixare a piacere a prezzi accessibili.

Indirizzi principali: Duomo – Passaggio degli Osii 2, via Tortona 20, via F. Filzi 4, via Turati 7, via Sebastiano del Piombo 23, corso di Porta Romana 79, piazza Oberdan, 10

#22 Gud Milano, focacce dall’impasto bio e Poke Bowl

Credits milanoamodomio.it IG – Gud Milano

L’insegna all day dining Gud è presente in città in otto location diverse. Tutte con le stesse caratteristiche: una proposta easy, salutare e di qualità, capace di adattarsi ai ritmi di vita e ai gusti dei milanesi. I pilastri sono due: focacce dall’impasto bio a lunga lievitazione, croccanti e leggere, e GuD Poke Bowl, le bowl di riso reinterpretate con ingredienti italiani. Al Gud Darsena il menu è arricchito da fish&chips. La spesa media è di 15 euro.

Indirizzi: viale Gabriele D’Annunzio 30, via Eustachi 25, Stazione Centrale, via Demetrio Stratos 5 – CityLife con chiosco ad apertura stagionale, via Via Guglielmo Röntgen 1, via Carlo Botta 18, Gud Beach e Idroscalo c/o Idroscalo

#23 Mao Hunan, la Cina “più piccante”

Credits ilariapatrian – Mao Hunan

Mao Hunan è un ristorante cinese che offre una cucina regionale cinese ben precisa: quella dell’Hunan, la Cina “più piccante”. Dim sum fatti a mano, zuppe di pesce piccantissime e qualche piatto hardcore con frattaglie. Un locale non adatto per gli stomaci delicati, ma di sicuro per gli amanti di questa cucina che vogliono spendere poco.

Indirizzo: via Porpora, 5

#24 Empanadas del Flaco, il ristorante argentino a firma di un trio di chef stellati

Credits simona_reca IG – Empanadas del Flaco

Empanadas del Flaco è il nuovo ristorante a firma del trio stellato di Contraste, costituito da Matias Perdomo, Simon Press e Thomas Piras, in una location piccola e accogliente. Il re della cucina è il tipico fagottino argentino, fatto a mano, declinato in tanti modi: pollo, cotto e formaggio, carne di manzo, verdura, pesce e formaggio. Ogni pezzo viene 3,50 euro, ma per saziarvi è consigliato un bel tris. 

Indirizzo: via San Maurilio, 4

#25 Imone, la cucina coreana low cost

Credits etoile_nomade IG – Imone

Questo piccolo ristorantino, che ha iniziato in via Paolo Sarpi e poi si traferito in via Emilio Cornalia, zona Gioia/Centrale, è tra i migliori della cucina coreana. Imone propone specialità tradizionali come il bibimbap (ciotola di riso, verdure, carne e uovo all’occhio di bue) o il kimchi (cavolo cinese, zenzero, aglio, cipolla e peperoncino). I prezzi sono stracciati.

Indirizzo: Via Emilio Cornalia, 16

Fonte: Fine Dining Lovers

Continua a leggere con: 4 RISTORANTI con TERRAZZA PANORAMICA a Milano

FABIO MARCOMIN

Leggi anche: L’ICE, l’Istituto per il Commercio Estero, è tornato a spendere (anche a San Francisco)

Riproduzione vietata al sito internet che commette violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte  

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.


Articolo precedenteFigli di Instagram
Articolo successivoPerchè i PALI di Milano indossano un MAGLIONE?
Fabio Marcomin
Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia, ICT & Marketing è il mio background. Curioso del futuro e delle tecnologie più innovative: Bitcoin, cryptovalute e blockchain sono le parole che mi guidano da alcuni anni. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.