Il PAESE a forma di UOMO

Ecco a cosa è dovuta questa particolarità

Credits: @pioandreaperi IG - Centuripe (Enna)

Garibaldi la definì “Balcone di Sicilia” per i suoi panorami mozzafiato. Ma perché ha questa incredibile conformazione?

Il PAESE a forma di UOMO

# Fondata dai Siculi, Garibaldi la definì “Balcone di Sicilia” per i suoi panorami mozzafiato

Credits: @andreasaviph IG – Centuripe Etna

La città ha origini molto antiche e sembra essere stata fondata dai Siculi, popolazione di origine Osco-Umbra, che emigrò in Sicilia probabilmente in epoca precedente al decimo secolo a.C. Secondo alcune fonti l’origine del nome Centuripe deriva dal latino “Centum”  e “reipa” con il significato di “Costa scoscesa”, seconde altre dal greco antico Kentoripa. Oggi è un comune di poco più di 5.000 abitanti, il più ad est dell’ex provincia di Enna. Per i bellissimi panorami che regala, Garibaldi la definì “Balcone di Sicilia”.   


 

# Un uomo sdraiato o una stella marina? A cosa è dovuta la sua forma particolare

Credits: @pioandreaperi IG – Centuripe (Enna)

L’abitato è situato sulla linea di sommità di una formazione montuosa a un’altitudine media di 733 metri sul livello del mare. In seguito al terribile terremoto che colpì la Sicilia nel 1408, insieme ad una eruzione dell’Etna, molte aree nei pressi di Catania andarono distrutte e diverse famiglie decisero di prendere dimora sulle rovine di Centuripe.

Nel corso dei secoli poi l’impianto urbanistico ha continuato ad espandersi secondo le direttrici primitive, seguendo pedissequamente l’andamento orografico del luogo. Questo ha contribuito a far assumere al borgo una forma a 5 lobi riconducibile a: un uomo sdraiato, una stella marina o addirittura una rondine con le ali spiegate. Il tessuto urbano è suddiviso in comparti trasversali a stecca di case, intersecati da stradine spesso a gradoni, che si affacciano e scendono verso valle a causa della accentuata pendenza delle aree rocciose su cui insistono.



FABIO MARCOMIN

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.

Spread the love
Articolo precedenteDiamo i NUMERI (alle VIE di Milano)
Articolo successivoLe 10 cose di MILANO che “porteremmo su MARTE”
Fabio Marcomin
Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia, ICT & Marketing è il mio background. Curioso del futuro e delle tecnologie più innovative: Bitcoin, cryptovalute e blockchain sono le parole che mi guidano da 5 anni. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.