Il MARE IN AUTUNNO: ecco dove fare il bagno ad ottobre in Italia

Non è ancora giunto il momento di mettere la parola fine alle vacanze al mare

Credits: @the_italyedit Pantelleria

Siamo entrati nell’autunno con l’equinozio del 22 settembre. Possiamo dire addio all’estate astronomica, ma, per quanto riguarda temperature e bagni al mare, non è ancora giunto il momento di mettere la parole FINE.

Il MARE IN AUTUNNO: ecco dove fare il bagno ad ottobre in Italia

# Le vacanze d’autunno

Credits: sardegnanews.it
mare autunno

È ora di concentrarsi sul lavoro a testa bassa, oppure vale la pena guardarsi intorno, per un ultimo bagno di sole e di mare? Le giornate si stanno accorciando e non c’è più la canicola estiva, ma le spiagge sono deserte e silenziose. Soprattutto in alcune regioni del Sud Italia, le temperature permettono anche ad ottobre di prendere il sole e fare il bagno, regalando tutto lo spettro delle piacevoli sensazioni da vacanza estiva senza la corsa ad acchiappare l’ombrellone più vicino al bagnasciuga e, ancor meglio, senza la calura soffocante o la calca di turisti in fila per un gelato o un panino all’ombra. Scopriamo dove si può andare in spiaggia ad ottobre.


# Sicilia protagonista assoluta

Credits: @real_mondello
Mondello

Per la posizione geografica e il mare che circonda l’isola, la Sicilia, in questa speciale classifica, può esercitare la parte del leone. È possibile abbandonarsi sulle spiagge migliori dell’isola principale, perché località come Mondello, Capo D’Orlando o Giardini Naxos, sono ancora in piena trance estiva, almeno per le temperature dell’aria e del mare. Meglio addirittura optare per un viaggetto nelle isole che circondano la Sicilia, che in alta stagione, sono letteralmente in overbooking.

# Isole Eolie

Credits: @pillole.di.sicilia
Filicudi

Raggiungibili in traghetto con partenza dal porto di Milazzo, le isole Eolie sono una vera gioia per gli occhi. L’arcipelago di origine vulcanica rappresenta, infatti, uno scorcio autunnale da non perdere. Oltre a Lipari, la principale delle isole, le più ricercate sono Panarea, Salina e Vulcano, con le sue fumarole e per gli stabilimenti termali. Per gli amanti del paesaggio e del turismo meno attrezzato, Alicudi e Filicudi, che sono le più lontane, offrono un soggiorno più ruspante nella natura incontaminata di rara bellezza.

# Isole Egadi

Credits: siviaggia.it
Favignana

Le Egadi sono un altro delizioso arcipelago raggiungibile dalla punta di Marsala e Trapani.
La più famosa isola della famiglia è senza dubbio Favignana, con coste a strapiombo sul mare limpido e cristallino e con un territorio brullo, quasi aspro. Favignana si è specializzata nel turismo slow, con percorsi a piedi e in mountain bike, lungo itinerari che portano a scoprire gli angoli più preziosi e nascosti dell’isola.



Per rilassarsi nel silenzio, a Favignana c’è l’imbarazzo della scelta tra le spiagge e il bel mare. Le migliori marine e calette sono nella parte meridionale dell’isola, ma intorno a Favignana sono tutte balneabili. Perché concentrarsi solo da una parte? Ancora più selvaggia e incontaminata è Marettimo, l’isola più lontana di tutte, con coste altissime e arenili di fine sabbia bianca.

# Lampedusa

Credits: @we_lovelampedusa
Lampedusa

La casa italiana a Sud, in pieno Mar Mediterraneo, così lontana dalla Sicilia da avere un fascino selvaggio tutto personale. Lampedusa fa parte delle Pelagie, arcipelago che comprende anche Linosa, L’Isola dei Conigli e lo Scoglio di Sacramento. Tutto fa parte di una riserva naturale, dedicata alle tartarughe, di cui si possono incontrare le tracce lasciate sulla sabbia.

# Pantelleria

Credits: @the_italyedit
Pantelleria

Più vicina geograficamente alla Tunisia, Pantelleria è un mondo da scoprire lentamente. Non adatta per il turismo di massa estivo, questo è il periodo ideale per esplorare il mondo brullo e senza tempo dell’isola. Il mare si raggiunge dopo camminate più o meno impervie e lunghe, necessarie per attraversare l’entroterra di formazione vulcanica. Una volta arrivati al mare, però, ogni sforzo verrà ricompensato.

# Salento, Puglia

Credits: @lola_milan94
Punta Prosciutto

Uno dei modi per godere appieno del mare e delle coste salentine, è proprio l’autunno. La penisola è conosciuta per le spiagge più belle d’Italia, alcune tra le più belle al mondo. Vale la pena visitare Punta Prosciutto, le zone del litorale di Otranto, fino a proseguire e raggiungere Lecce o Gallipoli. Per un tramonto romantico a strapiombo sul mare, conviene arrivare a Roca Vecchia, per una pausa di silenzio e relax sui ruderi di un vecchio castello.

# Maratea, Basilicata

Credits: siviaggia.it
Maratea

Conosciuta come la Perla del Tirreno, Maratea offre al turista un sapiente mix di calette e spiagge che affacciano su un mare cristallino e blu intenso, intervallato da costoni di roccia a strapiombo sul mare. Una sapiente gestione ha saputo evitare la speculazione edilizia, pertanto il borgo presenta deliziosi vicoli che portano ad antiche chiesette, fino ad arrivare in cima al Monte San Biagio dove svetta la statua di un enorme Cristo Redentore, 21 metri di marmo di Carrara, che veglia e protegge tutto il Golfo di Sapri. Al tramonto, il cielo e il Cristo si tingono di rosa, ed è il momento più bello della giornata.

# Cilento e il Golfo di Napoli

Credits: @wonderland_palinuro
Palinuro

La Campania, prendendo spunto dalla continuità geografica con Maratea, offre alcune mete che in ottobre sono perfettamente accessibili, cosa non facile in alta stagione. Per chi preferisce la terra ferma, invece, la Magna Grecia o la Città di Nettuno, Poseidonia, il Cilento è la gita perfetta per unire l’ultimo bagno, cultura e relax.

Nel Cilento è possibile visitare Paestum, o camminare nella natura dei Parchi cilentano e del Vallo di Diano, oppure spiaggiarsi a Palinuro, Scario, Cala Bianca e Marina di Camerota. Le isole del Golfo di Napoli, Procida, Capri e Ischia, sono solo le prime di una lunga wishlist universale: tutti ci vorremmo andare. I Faraglioni, Capri e Anacapri, le casette, la pace e i colori delle coste, il piccolo ponte che unisce Procida a Vivara, sono solo alcune tra le più famose esperienze che si possono fare in questo piccolo arcipelago al largo del capoluogo campano. 

# Sardegna

Credits: sardegnanews.it
Sardegna

Non deve mancare un pensierino alla meta balneare più ambita: la Sardegna. Le calette e le spiagge di sabbia candida, il mare dei Caraibi di casa nostra è perfetto per una vacanza autunnale. Difficile scegliere tra le migliori spiagge d’Italia, quindi meglio partire avendo già chiara la meta cui arrivare, semmai optare per qualche gita alla ricerca dei lidi circostanti. La spiaggia di Arenas Biancas, senza la folla dei turisti, è l’oasi perfetta per rilassarsi e prendere la tintarella o per un tuffo fuori stagione. Che poi così fuori stagione non è, visto che sono previste temperature medie piuttosto comode in questo periodo, con punte di 29°C.

Fonte: Zingarate.com

Continua la lettura con: Le 7 migliori DESTINAZIONI ITALIANE per l’AUTUNNO

LAURA LIONTI

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.