METRO di NOTTE a Milano: perchè no?

Abbiamo chiesto ai milanesi cosa vorrebbero in regalo da Beppe Sala nel suo secondo mandato: al primo posto ha vinto la metro di notte.
Molti hanno chiesto che il sindaco chiedesse uno scambio ad ATM: l’aumento del biglietto in cambio della metro 24h, almeno del week end. In questo modo si potrebbe compensare i cittadini del prezzo più alto dando non più lo stesso servizio ma qualcosa in più.
Ma l’idea dei milanesi è così assurda? Per capirlo facciamo un breve giro del mondo.

La METRO di NOTTE: anche a Milano?

Berlino: 24h nel week end, senza tornelli


Nella città stato (StaadStadt) di Berlino la metropolitana prende il nome di U-bahn o di S-Bahn a seconda che, rispettivamente, scorra sotto oppure sopra la superficie. La Sbahn assomiglia un po’ al passante, anche se in realtà i treni sono identici a quelli della Ubahn.
La rete, che ha anche una cirlce line, ha 10 linee ed è estesa 482 chilometri, circa 5 volte più di Milano. Nei giorni feriali, la maggior parte delle linee della metropolitana è in funzione dalle 4:00 del mattino fino all’1:00 circa della notte, con corse di media ogni 5 minuti durante il giorno e ogni 10 minuti la sera. Nel fine settimana la metropolitane funziona 24 ore, ogni 15 minuti durante la notte.
Il prezzo del biglietto va da un minimo di 1,70 euro per una breve corsa singola, a 2,80 o 3,40 euro con validità di due ore, a seconda dell’ampiezza di zona di percorrenza, ma in entrambi i casi senza mai però tornare indietro. La metropolitana di Berlino non ha tornelli né in ingresso né in uscita. I controlli vengono fatti da personale in borghese che “terrorizza” i passeggeri.

Londra: 24h nei week end e per eventi speciali


La più antica e la più estesa d’Europa con 11 linee che corrono su oltre 400 chilometri di rete. Venerdì e sabato funziona, su alcune linee, 24 ore al giorno. Negli altri giorni l’orario è 5 di mattina – una di notte. Tutte le linee della metro rimangono aperte la notte di Capodanno, e il trasporto, dalle 01.00 alle 06.00 del primo gennaio, è gratuito su tutta la rete. In occasioni speciali, come i Giochi olimpici, la Tube funziona 24h anche negli altri giorni della settimana.
La tariffa dipende dalla zona di destinazione: la città è divisa in 9 zone tariffarie.

Parigi: estensione di un’ora nei week end


La rete metropolitana è lunga 219,9 km, con 16 linee perlopiù sotterranee e 303 stazioni. È la quarta rete metropolitana per estensione in Europa, dopo la metropolitana di Londra, di Mosca e di Madrid. Il servizio passeggeri inizia attorno alle 5.30 e termina alle 1.15. In media nelle ore di punta c’è un treno ogni 2 minuti, che salgono a 8 minuti la sera. Il venerdì e sabato sera il servizio è prolungato di un’ora, l’ultimo treno è tra 01:30 e le 01:40.
Il biglietto base singolo Ticket t+ costa 1,90 €.

Mosca: ha anche una linea segreta


La metropolitana di Mosca “città regione” è la più trafficata d’Europa ed è costituita da 14 linee, per una lunghezza totale di 379,1 km. L’attesa tra due treni è di 90 secondi, 10 minuti la notte, con percentuale di puntualità del 99,98%. Il biglietto base costa meno di un euro.
La metropolitana di Mosca apre alle 05.30 del mattino e chiude alle 01.00 di notte. Ha anche una circle line (CCM).
Oltre alla metropolitana di uso pubblico, esistere anche una rete separata di linee segrete, destinata al collegamento tra istituzioni governative e bunker sotterranei riservati (molti dei quali si trovano fuori dalla città). Questa rete viene chiamata solitamente “Metro 2”, ma il suo nome effettivo è sconosciuto, e si trova su un livello più profondo rispetto alla rete ufficiale.

Leggi anche: da Rogoredo parte un treno per Mosca

New York: l’unica al mondo (insieme a Copenaghen) 24h tutti i giorni


Ha 32 linee per una lunghezza di 380 chilometri. Tra le metropolitane delle grandi città del mondo è, insieme a Copenaghen, l’unica a garantire un servizio effettuato 24 ore al giorno, 365 giorni l’anno.

ANDREA ZOPPOLATO

Leggi anche:

10 città stato del mondo che possono ispirare Milano
* E ora Milano Città Stato! Se non lo fa l’Italia, si può chiederlo all’Europa
Milano Città Stato sarebbe un bene soprattutto per l’Italia
Primo passo del consiglio comunale verso Milano Città Stato
Corrado Passera: Milano Città Stato è il più interessante progetto che ci sarà in Europa nei prossimi anni
“Proviamoci. Mi impegnerò personalmente”. Beppe Sala a Milano Città Stato

VUOI CONTRIBUIRE ANCHE TU A TRASFORMARE IN REALTA’ IL SOGNO DI MILANO CITTA’ STATO?
SERVE SCRIVERE PER IL SITO, ORGANIZZARE EVENTI, COINVOLGERE PERSONE, CONDIVIDERE GLI ARTICOLI, PROMUOVERE L’ISTANZA, AIUTARE O CONTRIBUIRE NEL FUNDING, TROVARE NUOVE FORME UTILI ALL’INIZIATIVA, PARTECIPARE ALL’ESTENSIONE INTERNAZIONALE DEL PROGETTO EDITORIALE
SE VUOI RENDERTI UTILE, SCRIVI A INFO@MILANOCITTASTATO.IT (OGGETTO: CI SONO ANCH’IO)

#VotoMilano