Le FONTANE a Milano: le 10 più amate

le fontane

Milano, una grande città che per millenni ha convissuto, amato, gestito l’acqua. I primi abitanti e poi i Romani e via via gli altri abitanti hanno sempre pasticciato con l’acqua, deviando torrenti, scavando canali navigabili e pozzi per le case. E poi piano piano si sono cominciati a chiudere i Navigli e non “vedere” più l’acqua, soprattutto dall’inizio del secolo scorso. La diamo per scontata o forse non più, stando all’interesse recente suscitato sulla riqualificazione dei Navigli.

Però le fontane ci piacciono, eccome. E non solo a noi residenti, ma anche ai turisti, sempre più numerosi, basta vedere le foto a centinaia sui social network.

Ce ne sono di fontane a Milano, ed oggi parliamo di alcune di loro proponendovi di fare un salto a visitarle, perché sentire e vedere l’acqua, da sempre, rilassa e concilia con noi stessi.

Partiamo dalla più classica di tutte, la più antica, posizionata al centro di una piccola piazza, a due passi dal Duomo: la fontana di piazza Fontana, che ha dato il nome alla piazza stessa. È l’unica fontana progettata da Giuseppe Piermarini, grande architetto umbro, costruttore del Teatro di Scala e di moltissimi altri palazzi milanesi. Costruita nel Settecento, non solo per bellezza, ma anche per le necessità del mercato di ortofrutta allora presente, è stata testimone silenziosa e partecipe delle vicende cittadine.

le fontaneUn’altra fontana è unica: quella in Largo Donegani, progettata da un altro grandissimo architetto, Giò Ponti, che completa ed arricchisce il contesto urbano dei palazzi ex Montecatini.

Naturalmente facciamo un passaggio veloce alla Torta degli Sposi, di fronte al Castello Sforzesco, protagonista di una leggenda metropolitana sulla sua sparizione dopo il disfacimento dovuto alla costruzione della linea 1 della metropolitana milanese. Era semplicemente in un magazzino del Comune finchè non si è deciso di rimetterla al suo posto.

E che dire della complicatissima fontana in piazza San Babila? Altro grandissimo architetto – Caccia Dominioni – ha immaginato il ciclo dell’acqua lombardo, dalle montagne alla pianura.

Nascosta a metà di via Manzoni e un po’ sacrificata come posizione la fontana dedicata ad un grande Presidente della Repubblica Italiana regalata alla città da Metropolitana Milanese negli anni ’90 del secolo scorso.

I Giardini della Guastalla sono uno dei parchi più antichi di Milano. Il Collegio della Guastalla, cui fa riferimento il giardino, fu costruito per ordine della contessa Paola Ludovica Torelli della Guastalla come fondazione benefica e terminato nel 1555. Ed in mezzo la peschiera barocca, gradevole punto di frescura.

le fontane

Spostiamoci verso la Triennale, nel cui giardino ci sono i Bagni Misteriosi di Giorgio De Chirico una delle opere realizzate per la XV triennale di Milano nel 1973, caratterizzata da colori vivi e contrastanti.

le fontaneAndiamo adesso di fronte alla stazione di piazzale Cadorna, riqualificata dall’architetto Gae Aulenti, con il sistema delle fontane caratterizzato dal Filo e Nodo, la cui installazione ha detrattori e adoratori.

Prendiamo la metropolitana ed andiamo al nuovo quartiere City Life e scendendo verso il parco pubblico, siamo accolti dai bellissimi giochi d’acqua della fontana delle Quattro Stagioni, costruita in soli due mesi nel 1927 su progetto di un grande e misconosciuto architetto del Comune di Milano, Renzo Gerla.

le fontaneChi non conosce la favola di Pinocchio? Ebbene abbiamo una fontana dedicata proprio a lui, il burattino amato da tutti i bambini. Si trova in corso Indipendenza in mezzo ai giardini e frequentatissima da bambini e adulti.

La chicca finale: posizionata al quartiere sant’Ambrogio nella parte sud di Milano, con al centro il monumento al centauro del noto scultore polacco Igor Mitoraj, che aveva eletto l’Italia a suo paese d’adozione all’inizio degli anni ’80. Le sue sculture ‘postmoderne’, ispirate al periodo classico dell’antichità, arricchiscono le piazze di molte città d’Europa e d’Italia.

Se volete saperne di più oppure se volete costruirvi un itinerario personalizzato potete trovare maggiori informazioni su un sito dedicato alle fontane pubbliche milanesi.

 

CRISTINA ARDUINI

 

Leggi anche:
* 10 città stato del mondo che possono ispirare Milano
* E ora Milano Città Stato! Se non lo fa l’Italia, si può chiederlo all’Europa
* Milano Città Stato sarebbe un bene soprattutto per l’Italia
* Primo passo del consiglio comunale verso Milano Città Stato
* Corrado Passera: Milano Città Stato è il più interessante progetto che ci sarà in Europa nei prossimi anni
* “Proviamoci. Mi impegnerò personalmente”. Beppe Sala a Milano Città Stato

VUOI CONTRIBUIRE ANCHE TU A TRASFORMARE IN REALTA’ IL SOGNO DI MILANO CITTA’ STATO?
SERVE SCRIVERE PER IL SITO, ORGANIZZARE EVENTI, COINVOLGERE PERSONE, CONDIVIDERE GLI ARTICOLI, PROMUOVERE L’ISTANZA, AIUTARE O CONTRIBUIRE NEL FUNDING, TROVARE NUOVE FORME UTILI ALL’INIZIATIVA.
SE VUOI RENDERTI UTILE, SCRIVI A INFO@MILANOCITTASTATO.IT (OGGETTO: CI SONO ANCH’IO)

Stampato Milano Città Stato

eBook Milano Città Stato