5+1 cose che forse non sapevi sul POLITECNICO di Milano

Dal logo ai nuovi progetti in cantiere. Tutte le curiosità di una delle maggiori eccellenze a Milano, in Italia e nel mondo.

È stato fondato prima ancora che l’Italia fosse completamente unita, precisamente nel 1863 con la missione, sancita da uno scienziato che fu anche Senatore e Ministro, Carlo Matteucci, di “dare all’Italia Ingegneri e Architetti”.

Da allora il Politecnico (in gergo “Poli”) è diventato una delle eccellenze milanesi affermatasi in Italia e nel mondo. Ecco qualche sua curiosità.

5+1 cose che forse non sapevi sul Politecnico di Milano

#1 Campus di Architettura

E’ il campus più vicino alla fermata della metro Piola. Ma non solo. E’ anche il protagonista di uno dei più grandi progetti di rinnovamento in città. Da due anni a questa parte, è stato dato il via ai lavori di ristrutturazione e ampliamento del Campus di Architettura sotto il progetto di Renzo Piano, uno degli architetti viventi più celebri in tutto il mondo.

#2 Una fase di rinnovamento

Oltre al cantiere nel campus di architettura, nel campus principale sono in fase di realizzazione le nuove aule esterne munite di panche e tavoli e molto verde. Il cantiere è quasi del tutto terminato: c’è già la pavimentazione ed è stata piantata l’erba. Si può dire: il Politecnico è in totale fase di rinnovamento.

#3 Le squadre sportive

Il Politecnico è molto attivo anche da un punto di vista sportivo. Per esempio offre diverse squadre in diversi sport: atletica, calcetto, pallavolo… 

#4  Il Logo

Il logo ritrae un particolare del quadro di Raffaello “La scuola di Atene”. Nello specifico, si tratta della parte in basso a destra del quadro. I personaggi rappresentati sono Euclide con i suoi allievi: Euclide è intento a spiegare un teorema attraverso l’uso di un compasso.

#5 La nave

Data la sua forma, l’edificio ED 14 con le Aule B viene detto “la Nave”, tanto che, secondo alcuni, la dicitura “B” delle aule sta per “Boat”, appunto nave in inglese.

#5+1 Il sito

Il sito degli Alumni del Politecnico è vasto e affascinante come il ponte di comando di un incrociatore di Star Wars.

ANTONIO BUONOCORE

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

 

Leggi anche:
10 città stato del mondo che possono ispirare Milano
* E ora Milano Città Stato! Se non lo fa l’Italia, si può chiederlo all’Europa
Milano Città Stato sarebbe un bene soprattutto per l’Italia
Primo passo del consiglio comunale verso Milano Città Stato
Corrado Passera: Milano Città Stato è il più interessante progetto che ci sarà in Europa nei prossimi anni
“Proviamoci. Mi impegnerò personalmente”. Beppe Sala a Milano Città Stato

VUOI CONTRIBUIRE ANCHE TU A TRASFORMARE IN REALTA’ IL SOGNO DI MILANO CITTA’ STATO?
SERVE SCRIVERE PER IL SITO, ORGANIZZARE EVENTI, COINVOLGERE PERSONE, CONDIVIDERE GLI ARTICOLI, PROMUOVERE L’ISTANZA, AIUTARE O CONTRIBUIRE NEL FUNDING, TROVARE NUOVE FORME UTILI ALL’INIZIATIVA.
SE VUOI RENDERTI UTILE, SCRIVI A INFO@MILANOCITTASTATO.IT (OGGETTO: CI SONO ANCH’IO)

Milano Città Stato. Il grande sogno dei milanesi