10 cose che forse non sapete dei momenti topici dell’Inter

Nel marzo del 1908 si leggeva sulla Gazzetta : «È il titolo di un nuovo Club sorto da pochi giorni a Milano. Il nuovo Club, nato da una deplorevole scissura che non pochi malintesi hanno creato in seno al Milan Club, è composto in maggioranza di attivi footballey e di parecchi appassionati. Il massimo buon volere ed i migliori propositi sono le basi della nuova società che per ora promette poche ma buone cose. Scopo precipuo del nuovo Club è di facilitare l’esercizio del calcio agli stranieri residenti a Milano e diffondere la passione fra la gioventù Milanese, alla quale vanno fatte speciali e assai lodevoli felicitazioni. I nostri auguri di vita lunga, prospera e, quel che più conta, concorde vadano al nuovo sodalizio, che troverà certo nei suoi fondatori quella buona volontà necessaria perché i buoni intendimenti manifestati abbiano il miglior successo. »

E come abbiamo già scritto da queste colonne, l’Inter nasce, quasi come tradizione biblica, da una costola del Milan; e questa è già di per sé una notizia bomba.

Ma non è l’unica: Ecco altre 10 cose da sapere sul Football Club Internazionale Milano:

#01. L’Inter nasce grazie a un manipolo di 44 milanisti dissidenti …

… in quanto contrari alle decisioni prese dal Milan circa il vietare il gioco a calciatori stranieri all’interno del proprio team.

#02. Il primo Presidente, Giovani Paramithiotti, ha origini albanesi e proviene da Venezia

Resta in carica un solo anno perché si diffonde su di lui la nomea di menagramo tanto che è costretto a non assistere alle partite della sua squadra.

#03. Ripa Ticinese è la zona di Milano che per prima dà all’Inter il campo da calcio per gli allenamenti.

#04. Il derby n° 1 della città di Milano se lo aggiudica…

… il Milan che vince sull’Iter 3-2. Siamo nel 1909.

#05. Lo scudetto n° 1 arriva …

…due anni dopo la sua nascita, nel 1910, la vittoria finale è su una Pro-Vercelli che per protesta contro la Federazione fa giocare la squadra dei piccoli

#06. Giuseppe Meazza è l’indiscusso miglior marcatore della storia dell’Inter

Per tre volte capocannoniere di serie A, con la suo attivo 408 presenze e 288 goal.
A lui è dedicato il mitico stadio di San Siro

#07. Durante il periodo fascista…

…. l’Internazionale (denominazione assai odiata dai gerarchi) è costretta a cambiare nome e diventa l’Ambrosiana

#08. Nel 1955 diventa Presidente Angelo Moratti e come allenatore viene chiamato Meazza

#09. 11 anni dopo arriva lo scudetto della stella cucina sulla maglia neroazzurra

#10. Dalla Germania arrivano Lothar Matthaus e Andreas Brehme e…

con Trapattoni come Mister arriva anche l’Inter dei record.

Come In Un Bosco
CONDIVIDI
Articolo precedenteIn corso XXII marzo c’è la Senavra, il MANICOMIO perduto di Milano
Articolo successivoGli 8 COLORI tipici di Milano
Luisa Cozzi
Interessata da sempre a tutte le sfumature del linguaggio, nell’età adulta narro storie, organizzo eventi e sono contributor su temi quali l’etica nel mondo digitale, lifestyle e imprenditorialità al femminile; inoltre propongo articoli e dibattiti sugli stili di vita metropolitani e approfondimenti sull’innovazione in atto e sue ricadute sociali. Dopo più di 20 anni nel Marketing Strategico, dal 2009 svolgo la libera professione nelle PR e nella Comunicazione non solo Digitale.