🛑 CATTELAN torna a CASA: la sua NUOVA PERSONALE a Milano

Il discusso artista padovano, milanese acquisito, ritorna in città con una retrospettiva su 30 anni di carriere e opere inedite. Ecco quando e dove si terrà


Uno dei più grandi artisti contemporanei, padovano di nascita ma milanese acquisito, ritorna in città con una retrospettiva su 30 anni di carriera e opere create per l’occasione. Ecco quando e dove si terrà.

CATTELAN torna a CASA: la sua NUOVA PERSONALE a Milano

# Breath Ghosts Blind è il titolo della mostra: una raccolta di 30 anni di carriera e nuove opere create per l’occasione

il dito di cattelan
Un dettaglio del dito

L’eccentrico e discusso artista padovano Maurizio Cattelan, ma milanese acquisito, dopo anni di esposizioni e retrospettive all’estero, come quelle alla Blenheim Art Foundation di Woodstock nel Regno Unito, all’Art Basel Miami Beach e al Guggenheim di New York, ritorna a in Italia.


Per l’esattezza a Milano, la città che ha ospitato e conserva tutt’ora alcune delle opere più conosciute e al tempo stesso controverse, tra cui l’installazione in Piazza XXIV Maggio Untitled del 2004 e la scultura pubblica L.O.V.E del 2010, il famoso “dito medio” che ancora fa bella mostra a Piazza Affari davanti alla sede di Borsa Italiana. Il titolo dell’esposizione è Breath Ghosts Blind e raccoglierà le opere della sua trentennale carriera e alcune realizzate per l’occasione. 

Leggi anche: Il DITO di Cattelan con lo SMALTO ROSA



# La retrospettiva andrà in scena dal 15 luglio 2021 al 20 febbraio 2022 all’Hangar Bicocca

Pirelli Hangar Bicocca

La grande retrospettiva “Breath Ghosts Blind” sarà in programma al Pirelli HangarBicocca dal 15 luglio 2021 al 20 febbraio 2022 e ripercorrerà i temi tipici della ricerca di Cattelan, che parte da “eventi storici e simboli della società e della cultura contemporanee” per enfatizzarne “le contraddizioni e ombre attraverso un linguaggio ironico, corrosivo e goliardico solo in apparenza.” Ci saranno sia opere storiche create da Cattelan lungo i 30 anni di carriera e altre inedite pensate per questa retrospettiva.

Come spiegano i curatori Roberta Tenconi e Vicente Todolí il progetto espositivo “si sviluppa in una sequenza di atti distinti che affrontano temi e concetti esistenziali come la fragilità della vita, la memoria e il senso di perdita individuale e comunitario. Il progetto site-specific dell’esposizione in Pirelli HangarBicocca mette in discussione il sistema di valori attuale, tra riferimenti simbolici e immagini che appartengono all’immaginario collettivo”.

 

Leggi anche: Nella CASA COLORATA di Città Studi c’è lo zampino di Cattelan

Fonte: Artribune

Continua la lettura con: In Russia i TRENI diventano GALLERIE D’ARTE. Un’idea anche per Milano?

FABIO MARCOMIN

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.