A Milano la Lusiroeula, la PASSEGGIATA in mezzo alle LUCCIOLE innamorate. Dove e quando

Dal 20 maggio al 14 giugno torna la “Lusiroeula”, la passeggiata notturna per ammirare le lucciole danzare nella stagione degli amori

credits: IG @maryandvale

Anche a Milano è possibile vedere le lucciole. Ebbene si, ormai inizia il conto alla rovescia per gli amanti della natura: dal 20 maggio al 14 giugno torna la “Lusiroeula”, la passeggiata notturna per ammirare le lucciole danzare nella stagione degli amori. Ma come partecipare?

A Milano la Lusiroeula, la PASSEGGIATA in mezzo alle LUCCIOLE innamorate. Dove e quando

# Un parco da fiaba nel centro di Milano

credits: IG @bollicina0271

Dopo lo stop dovuto al Covid torna l’apprezzatissima “Lusiroeula”, un appuntamento atteso da moltissimi milanesi (ma non solo) che ogni anno si recano al parco delle Cave per ammirare le lucciole. Si esatto, le lucciole si possono vedere anche nella metropoli e tutto questo è merito dell’associazione Amici della Cascina Linterno, che da anni si occupa dell’organizzazione.


“Le lucciole rappresentano la prova del successo che hanno avuto gli sforzi di tutti i nostri volontari per recuperare il Parco delle Cave tanto dal punto di vista ambientale quanto da quello sociale. Negli anni Novanta era una piazza di spaccio, mentre oggi è uno spazio vissuto e amato da tantissime famiglie”, racconta Gianni Bianchi, presidente dell’associazione. E così il Parco tra Baggio e Quinto Romano, conosciuto per essere il terzo parco più grande di Milano, si trasforma in uno sfondo da fiaba, ma quando?

# Otto date per i mesi di maggio e giugno

credits: cascinalinterno.it

Sono otto le date a disposizione per apprezzare le lucciole nella piena stagione degli amori. Da venerdì 20 maggio a martedì 14 giugno, ogni settimana per due giorni sarà possibile prendere parte alla camminata per ammirare la “danza nuziale” delle lucciole. Nulla di artificiale, ma solo il magico rituale delle “lusiroeule” innamorate.

Non capita spesso di avere l’opportunità di assistere ad un’esperienza così suggestiva e per aggiudicarsi un posto l’unica cosa da tenere a mente è che da quest’anno la prenotazione è obbligatoria. Questo per limitare la forte partecipazione degli anni precedenti la pandemia da Covid ed evitare anche l’inevitabile assembramento di persone, nel pieno rispetto del delicato ecosistema notturno (ma anche diurno) del Parco. “L’obiettivo è quello di accogliere un massimo di 150 persone per ogni sera, anche perché in questo modo sarà molto più semplice gestire l’uscita rispettando le regole basilari” chiarisce Bianchi. Ma non c’è da preoccuparsi, perché iscriversi è molto semplice.



# Per prenotarsi basterà inviare una e-mail

credits: IG @hammer1274

A questo punto entra in gioco una seconda associazione, la Ginestra, che affianca gli organizzatori nelle prenotazioni delle “lucciolate Linternine”, soprannome dell’evento. Per aderire è sufficiente inviare una e-mail all’indirizzo prenolucciolatalinterno@gmail.com specificando la data desiderata e il numero di partecipanti. Gli organizzatori risponderanno fornendo tutte le informazioni necessarie per partecipare all’iniziativa, a contatto con la natura.

Per sostenere l’attività dell’associazione, verrà richiesto un contributo simbolico e poi non resta che godersi la notte in questa oasi illuminata naturalmente. Ogni anno “partecipano in migliaia, ma niente telefonini o flash per due ore, solo così grandi e piccini possono godere di questo contatto profondo con la natura”. E sempre per il rispetto della natura e delle lucciole, ci sono alcune norme di comportamento da seguire. Sono sempre le stesse, ormai note agli amanti della Lusiroeula, ma è bene ricordarle: bisogna rimanere in silenzio, camminare lentamente e solo sui sentieri principali, senza inoltrarsi nell’erba, dove si rischia di calpestare le lucciole.

# Neanche la pandemia è riuscita a fermare la Lusiroeula

credits: pexels

Come perdersi un evento così tanto atteso? Nemmeno la pandemia è riuscita a frenare la passione per la Lusiroeula. Nonostante le uscite di gruppo non fossero permesse, gli amici della Cascina Linterno non potevano di certo deludere gli appassionati. Per questo sul sito era a disposizione una piantina con un itinerario, in modo che chiunque lo desiderasse potesse ammirare la Lusiroeula in autonomia. “I dati sono stati impressionanti- racconta il presidente dell’associazione – abbiamo avuto circa 23mila accessi al mese al nostro sito. Se anche solo la metà ha scaricato la mappa e fatto il giro del parco con amici e familiari, significa che decine di migliaia di persone sono accorse per cercare le lucciole”.

Ed ora che finalmente si può tornare a godersi dal vivo questa camminata unica nel suo genere, non resta che andare in cerca delle lucciole e prenotare al più presto. “Dico sempre che ormai la nostra Lusiroeula, battezzata ‘Lucciole e Linterne’, è come la Settimana Enigmistica – scherza Gianni Bianchi – vanta numerosi tentativi di imitazione, ma quella originale resta solo una“.

Continua la Lettura con:  7 EVENTI di maggio e giugno da NON PERDERE a Milano

SARA FERRI

Copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


Articolo precedenteL’incredibile GRATTACIELO con la CASCATA
Articolo successivo🔴 COTTARELLI candidato contro FONTANA (o Moratti) alle REGIONALI?
Laureanda in scienze psicosociali della comunicazione all’università Milano-Bicocca. Nutro da sempre un forte interesse per la psicologia, la filosofia e tutto ciò che riguarda la società. Sento il bisogno costante di comunicare, di scoprire nuove realtà e sono alla continua ricerca della bellezza collaterale. Per questo cerco di sperimentare ogni forma di espressione artistica, suono il basso in una band e amo viaggiare. Credo nella continua evoluzione e nel cambiamento e spero un giorno di poter contribuire a migliorare la vita delle persone anche attraverso la scrittura.