🛑 Nuovo DPCM sulle “vacanze” di NATALE: cosa succederà a MILANO e in Lombardia?

I DPCM spuntano come funghi in questo anno molto particolare, ma cosa possiamo fare o no durante quest'ultimo mese del 2020 e i primi giorni del 2021?

credit: https://www.theitaliantimes.it/

I DPCM spuntano come funghi in quest’anno molto particolare. Ma cosa possiamo fare o no durante quest’ultimo mese del 2020 e a inizio 2021?

Nuovo DPCM sulle “vacanze” di NATALE: cosa succederà a MILANO e in Lombardia?

# DPCM con effetti per periodi più lunghi: fino a 50 giorni

@giuseppeconte

Nel nuovo documento, uscito ieri sera, si parla di una nuova concessione per il Presidente del Consiglio, che potrà firmare decreti che avranno effetto per più lungo tempo: dai 30 attuali potranno arrivare a 50 giorni. Questo cambiamento è stato fatto in vista di un decreto che possa riguardare il periodo da dicembre fino all’Epifania.


# Misure più rigide a prescindere dal colore: confini chiusi per tutte le regioni durante le feste

@_.lisolachenonce._

Resta confermata la situazione dell’Italia divisa a zone. Ma dal 21 dicembre fino al 6 gennaio non ci si potrà spostare al di fuori della propria regione o provincia autonoma. Sarà consentito uscire dai confini regionali solo per lavoro, salute e “situazioni di necessità”, oltre che per tornare nella propria residenza, domicilio o abitazione. Non sarà permesso spostarsi nelle seconde case fuori regione durante questo periodo.

# Dalle regioni “gialle” si può uscire dal 4 al 20 dicembre: dall’11 si potrebbe muoversi al di fuori della Lombardia

Chi vive nelle Regioni in fascia gialla potrà muoversi liberamente dal 4 al 20 dicembre, superando i confini regionali e andando in altre Regioni in fascia gialla. Se  la Lombardia tornerà gialla, come hanno anticipato i vertici del Pirellone, si potrà andare oltre i confini. Un passaggio che però non potrà avvenire prima dell’11 dicembre.

# Natale, Santo Stefano e Capodanno: chiusi nel proprio comune

In questi giorni di festa (25, 26 dicembre e primo gennaio) non solo non sarà permesso lo spostamento fra regioni ma nemmeno quello fra comuni, ovviamente salvo comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità e motivi di salute. Sarà però consentito tornare alla propria residenza, domicilio o abitazione come sempre. A Natale e Capodanno, dunque, tutti i milanesi che non si sono trasferiti fuori dalla regione prima del 21 dicembre o in altre località della Lombardia, resteranno in città.  



# Numero massimo di 10 persone in casa (da confermare)

Nel nuovo documento che uscirà entro sera è possibile che il governo chieda ai cittadini di non ospitare persone conviventi in questo periodo e imponga un massimo di 10 persone per casa, in modo da evitare assembramenti festivi.

# Scuola e sci dal 7 gennaio, quarantena di 10 giorni per chi torna dall’estero 

@sancarlo1988

Si sta ancora discutendo sul tema scuola e impianti sciistici: la decisione più probabile sarà riprendere la didattica in presenza per le superiori e riaprire gli impianti il 7 di gennaio. Sembra anche molto dura la linea su chi arriva dall’estero, che dovrà fare la quarantena. Chi torna da tutti i Paesi extra-UE deve fare la quarantena, a partire dal 4 dicembre e per l’intera durata del Dpcm. Per chi torna da uno dei 27 Paesi della Ue c’è l’obbligo dal 10 dicembre, prima di partire per l’Italia, di fare il tampone e presentarlo all’arrivo: se è negativo, si può entrare senza dover fare la quarantena. Il governo impone poi la quarantena di 10 giorni anche per tutti coloro che andranno all’estero a partire dal 21 dicembre e fino all’Epifania. Questo per scoraggiare le trasferte per andare a sciare dove è consentito, in particolare in Svizzera, Slovenia e l’Austria che, con decisione a sorpresa, ha deciso di aprire gli impianti ma di imporre una quarantena di 10 giorni a chi arriva dall’estero. 

FONTE: ANSA

Continua la lettura con: Non solo DPCM: Le 10 LEGGI più STRANE del mondo

ANDRA STEFANIA GATU

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore