Le INFRASTRUTTURE MAI REALIZZATE più incredibili del mondo

Il grattacielo più alto del mondo, il faro del mondo e altri progetti supervisionari che non hanno mai visto la luce. Anche se uno di questi potrebbe non essere male per Milano

Credits blakesandberg IG - Globe Tower

Progetti faraonici, visionari e al limite dell’utopia avrebbero potuto rivoluzionare il mondo. Scopriamo quali non hanno mai visto la luce.

Le INFRASTRUTTURE MAI REALIZZATE più incredibili del mondo

#1 Il Phare du Monde, un torre d’osservazione di 700 metri di altezza con una strada a spirale lunga 5,5km

Credits archimaps.tumblr.com – Phare du Monde

Il Phare du Monde fu progettata dall’ingegnere francese Eugène Freyssinet, per la World Fair del 1937, e promossa come la Pleasure Tower Half Mile High. Sarebbe dovuta essere una torre di osservazione di 701 metri di altezza pensata per la periferia di Parigi, costruita interamente in cemento con una strada a spirale lunga 5,5km sulla parte esterna dell’edificio diretta al garage per 500 auto nella parte superiore. Nonostante il costo non proibitivo, 2,5 milioni di dollari equivalenti a 42 milioni di oggi, non venne mai realizzata.


#2 Manhattan Dome, una copertura di 3,2 km di diametro per ridurre l’inquinamento della città

Credits rmjm.com – Manhattan Dome

Il Manhattan Dome progettato dall’ingegner Buckminster Fuller e dall’architetto Shoji Sadao negli anni ’60 avrebbe dovuto essere una copertura di 3,2 km di diametro per ricoprire l’intera Manhattan. Un’idea rimasta solo sulla carta che aveva come obiettivo quello di ridurre l’inquinamento e i costi di raffreddamento in estate e riscaldamento in inverno. Da riconsiderare per risolvere il cronico problema dell’aria di Milano?

#3 La Volkshalle, il centro architettonico per la capitale di Hitler

Credits smellsliketree IG – Ricostruzione grafica Volkshalle

La Volkshalle o Sala del Popolo, doveva essere un edificio monumentale progettato dall’architetto Albert Speer per essere il centro architettonico di ciò che sarebbe diventata la capitale di Hitler, Welthauptstadt Germania, città mai costruita.  
La maestosa cupola in granito prevedeva un diametro superiore ai 250 metri, un’altezza di 290 metri e all’interno un’abside gigantesca ricoperta da mosaici dorati con una statua d’argento alta 80 metri d’argento rappresentante un’aquila. In cima alla lanterna un’altra aquila che ghermisce con i suoi artigli al posto della svastica.

#4 Torre di Tatlin, un monumento girevole in metallo come propaganda per il comunismo

Credits arti funzionali IG – Torre di Tatlin

La Torre di Tatlin, che prende il nome dall’architetto russo che la progettò, sarebbe dovuta sorgere nell’attuale San Pietroburgo su commissione di Lenin come un’opera altamente propagandistica del comunismo. Un monumento composto da una costruzione girevole in traliccio metallico, alta 400 metri e formata da due spirali in senso contrario che circoscrivono un volume conico. Dopo l’abbandono delle idee di propaganda artistica da parte del governo russo l’opera non vide mai la luce.



#5 Globe Tower, un’enorme sfera alta 90 metri con giardini, ristoranti, hotel e persino un ippodromo 

Credits blakesandberg IG – Globe Tower

Progettata nel 1906 dall’architetto Samuel Friede, Globe Tower sarebbe dovuta essere un’enorme sfera posizionata a Coney Island, il luna park di New York. A 45 metri d’altezza avrebbe ospitato: un giardino pensile, un ristorante, un teatro, una pista di pattinaggio e una sala bowling. A 65 metri di altezza doveva esserci un ippodromo con cinquemila posti a sedere, mentre a 90 metri d’altezza una gigantesca sala da ballo, un ristorante girevole circondato da vetrate panoramiche e un lussuoso hotel. 

#6 Pyramid of Death, un mausoleo in stile egizio per 5 milioni di salme

Credits thebrvtalist IG – Pyramid of Death

La Piramide della Morte fu ideata e progettata nel 1829 dall’architetto londinese Thomas Wilson. Avrebbe dovuto essere un mausoleo in stile egizio da collocare in cima a Primrose Hill, una collina di 78 metri situata nella parte nord di Regent’s Park, a nord di Londr, per contenere 5 milioni di salme. Un’idea mai portata avanti.

#7 L’Illinois, il grattacielo più alto del mondo: 1.600 metri d’altezza

Credits Frank Lloyd Wright Foundation – Grattacielo Illinois

L’Illinois, proposto nel 1956 da Frank Lloyd Wright per il centro di Chicago, sarebbe potuto diventare il più alto grattacielo del mondo con i suoi 1.600 metri d’altezza: quattro volte l’Empire State Building, il doppio più alto del Burj Khalifa, e persino più alto della Kingdom Tower, che quando sarà terminata raggiungerà il chilometro di altezza.
La superfice lorda totale sarebbe stata di 1,7 milioni di mq e al suo interno avrebbero trovato spazio: 528 piani quasi esclusivamente ad uso ufficio, un parcheggio per 20.000 auto e 180 elicotteri, 76 ascensori divisi in cinque gruppi, ognuno per un segmento di cento piani del grattacielo, con velocità di salita e discesa superiore ai 100 km/h.

L’ultimo piano sarebbe stato accessibile tramite una scala a chiocciola e servito da un solo ascensore e sulla sommità collocata un’antenna di 100 metri per le trasmissioni nazionali a servizio degli studi televisivi ai primi 9 piani. Le conoscenze costruttive dell’epoca, i problemi legati alle possibili oscillazioni del vento e il costo esorbitante furono le cause di abbandono del progetto.

Leggi anche: I 7 GRATTACIELI più STRAORDINARI in costruzione nel 2022

Continua la lettura con: I 10 MEGAPROGETTI in costruzione più IMPRESSIONANTI del mondo

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/