La STRADA ARCOBALENO che sfida VIA LINCOLN: qual è la più colorata?

Il quartiere arcobaleno milanese è proprio un angolo fiabesco. Ma c’è una strada “cugina” che gli fa concorrenza

Credits: www.paesionline.it

Non solo a Londra, a Burano o nei borghi liguri: le vie arcobaleno sono più numerose di quello che si può pensare. Si tratta di piccoli angoli di città sempre più prese dalla frenesia quotidiana, ma grazie ai quali si può respirare un’aria diversa, vivace e colorata.

Ed esistono due vie arcobaleno in città in cui nessuno si aspetterebbe di trovarle. Quale vince la sfida?


La STRADA ARCOBALENO che sfida VIA LINCOLN: qual è la più colorata?

# I colori delle città

Credits: www.paesionline.it

Vivere a colori non è un’esclusiva della londinese Portobello road o dell’isola veneziana Burano o dei vivaci borghi liguri.

Non se lo aspetterebbe nessuno, ma nel pieno centro di Milano c’è un “quartiere arcobaleno”. Stiamo parlando della coloratissima via Lincoln, vicino a Piazza 5 Giornate. Un vero e proprio angolo fiabesco fuori dal tempo in cui si susseguono villette colorate e una flora che fanno dimenticare di trovarsi nel frenetico centro meneghino.

Ma, le vie arcobaleno non finiscono qui. Anche nel cuore di Parigi c’è una strada che ricorda una galleria d’arte a cielo aperto, una degna concorrente del “quartiere arcobaleno” milanese.



# Via Lincoln rappresenta il progetto romantico di “quartiere giardino”

Credits: @solynou IG

Via Lincoln è senza dubbio la strada più colorata di Milano.

La storia del quartiere arcobaleno milanese inizia nel 1889 quando un gruppo di amici dà vita al progetto del “quartiere giardino”, un quartiere operaio in cui gli abitanti potessero vivere in piccole villette a prezzi accessibili. E, nel corso degli anni, gli stessi cittadini hanno iniziato a dipingere la facciata della propria casetta con un colore più brillante e vivace.

Oggi, via Lincoln rappresenta proprio questo progetto romantico: infatti, rimane “un’isola felice”, tranquilla, in mezzo alla frenesia di Milano centro. Un angolo che sorprende grazie alla sua armonia e ai suoi colori insoliti. Un luogo che, molto rapidamente, è stato in grado di attirare l’attenzione dei visitatori, diventando una vera e propria attrazione turistica.

# La via arcobaleno di Parigi: un’esplosione di colori in stile francese

Credits: @paris.explore IG

Realizzata nel 1857, Rue Crémieux è la strada parigina più variopinta.

Il suo lato eccentrico si sposa alla perfezione con il bon ton francese: ciò che si può osservare è un susseguirsi di case a due piani variopinte, tutte diverse le une dalle altre. Colori che non hanno nulla a che vedere con la moderna street art: si tratta di un’urbanistica molto elegante e multi-tono.

Sicuramente, è un luogo diverso rispetto alle altre mete parigine: non è mai stato una vera e propria attrazione turistica, rimanendo una meta per pochi intenditori che desiderano scoprire un lato diverso di Parigi, quello più pittoresco, meno caotico.

Ma questo fino all’avvento di Instagram. Infatti, grazie ai suoi colori accesi e alla sua atmosfera unica, questa via residenziale chiusa al traffico non poteva non diventare popolare sui social e richiamare a sé migliaia di aspiranti blogger.

# La gara delle vie arcobaleno: chi vince la sfida?

Credits: www.viaggiatorineltempo.com

Via Lincoln, a poca distanza da palazzi e grattacieli, offre una visione unica di Milano, tra aiuole profumate, alberi da frutto e meravigliosi roseti. Il panorama che offre fa dimenticare per qualche minuto dove ci si trova: le sue villette colorate e la fiorente vegetazione stupiscono chiunque. Questa via è un vero inno alla natura, alla poesia e al colore e, nonostante sia sempre più “presa d’assalto” da fotografi amatoriali, rimane un’oasi quasi segreta dove si possono respirare antichi profumi e ammirare una pagina di storia milanese.

Rue Crémieux è diventata famosa per la sua bellezza, per il suo essere una galleria d’arte a cielo aperto, per i colori pastello che la contraddistinguono. Una via lunga appena 145 metri con 35 case in stile parigino, simili alle tele di un pittore e circondate da una vegetazione che non capita di poter osservare in tutta Parigi.

Chi è il vincitore?

Fonte: www.paesionline.it, www.viaggiatorineltempo.com

Continua la lettura con: LOMBARD STREET: la VIA a forma di SERPENTE più famosa del mondo

ALESSIA LONATI

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.